Questioni lessicali

3532

Ma allora si possono anche vincere tre partite in una settimana! Bello! Mi ero scordata che esistesse questa eventualità. Ma allora anch’io posso dire bravo a Suso! Non credevo sarebbe potuto accadere facilmente. Invece…. Quante volte mi è capitato di mandarlo a quel paese. A dire il vero, non usavo proprio la parola “paese”. Però è inutile incaponirsi in banali questioni lessicali. Ma ieri…. Cross radente di destro, immediato, al centro per Higuain. Non si è fermato a toccarla per rientrare sul sinistro. Non ha perso fatali tempi di gioco. E vai! E poi splendida imbucata da posizione centrale per il Pipita, quando io mi aspettavo un appoggio anonimo sulla destra. Così mi piaci, Jesus! Poco mi interessa della palla invitante che hai messo per Jack sul secondo palo. Quello fa parte del tuo solito repertorio. E non mi basta. Anzi, classe o non classe, finisce spesso per irritarmi. Cosa vuoi che ti dica, sono fatta così. Uno può essere anche bravissimo tecnicamente. Però non mi piace, se fa sempre le solite cose, calpestando le stesse zolle . E tuba con il pallone, rallentando il gioco. L’emozione per me si racchiude in lampi, rasoiate, velocità di pensiero, semplicità di esecuzione, originalità di idee. Insomma, io credo che l’arte sia il minimalismo delle emozioni allo stato puro. Non amo orpelli, arzigogoli, soluzioni ripetitive. E, se tu, Jesus, pur non rinunciando alle tue caratteristiche, ti sai rendere più imprevedibile, io posso modificare il mio giudizio su di te. Se vari le tue scelte, apprezzo quel tiro cross a giro sul secondo palo. Basta che non sia l’unica soluzione. Ciò che è scontato, infatti, diventa stucchevole. E perde di efficacia, perché gli avversari prendono le misure. Alla ripresa del campionato c’è il derby. Li hai già battezzati qualche volta, Jesus. Guarda che , memori delle precedenti esperienze, non si faranno colpire ancora sul secondo palo. Allora tu pensa a punirli sul primo. D’accordo? Vediamo se il nostro rapporto può ripartire su basi diverse. Con il Chievo mi sei piaciuto un sacco,

Ieri sei piaciuto molto a me e a Gonzalo!

ragazzo. Senza se e senza ma. E di sicuro ti ha apprezzato molto anche il Pipita!

Cappero, quante parole ho speso per Suso. Non l’avevo mai fatto. Questo è significativo. Le vittorie sono un vero balsamo per l’umore. E attenuano le ombre che pure ci sono state anche con il Chievo. In difesa si soffre. Mamma mia, quanta paura. Detesto tutti quei passaggi all’indietro. Non li sopporto proprio. Anche oggi un gol regalato con prezioso assist a nonno Pellissier. Bah! Ed è inutile prendersela con Donnarumma se, pressato, mette goffamente in angolo. Mandiamola in avanti ‘sta maledetta palla! Se la prendono nella loro metà campo, poi se le devono costruire le occasioni da gol! Non possiamo essere sempre noi a regalargliele. Insomma, neanche stavolta abbiamo mantenuto la porta inviolata. Prima non conoscevo il significato di “ clean sheet” per ignoranza di conoscenze lessicali. Ora che ho colmato la lacuna non riesco, comunque, ad assaporarlo per carenze del Milan. Bah! D’accordo, una vittoria casalinga con l’ultima in classifica non può creare particolare euforia. Ma io me la gusto lo stesso. Anche perché ho visto un Suso che forse sta cominciando a capire alcuni concetti. Staremo a vedere….

Non è che il mio pre sia scintillante. Il fatto è che temo qualsiasi squadra. Chiunque, pressandoci alti e sfruttando i tremori di una difesa non adeguatamente supportata dal centrocampo, può metterci in difficoltà. Però col Chievo, dai, vinciamo. Mi spaventano le bruttissime prove di Real e Bayern. Vuoi vedere che quest’anno i Gobbi…. Scaccio l’orrendo pensiero. Mando al diavolo Caputo, che si divora un rigore e poco dopo la spara sciaguratamente alta da due passi. Con noi fanno i fenomeni. Con gli altri…. Mi si può redarguire pesantemente, se in realtà invio Caputo da un’altra parte, mancando di finezza? Ah, le questioni lessicali. E non so ancora cosa mi combinerà Antenucci. Torno a concentrarmi su di noi. La formazione non mi interessa. Tanto la so. Tutt’al più ci sarà Abate al posto di Calabria. Pazienza. Non è che Davide…. L’importante è che Montolivo non sia neppure convocato. Invece una sorpresa c’è. Sgradita. Affaticamento muscolare per Romagnoli. Oddio, Zapata e Musacchio. Mi faccio il segno della croce. Conto su Higuain. Che bello averlo disponibile prima di quanto avessi previsto! Affido le mie speranze anche a Calha. Non do un gran credito a Suso. Penso che, oltretutto, accuserà la terza partita in una settimana. Andiamo a prenderci i tre punti, che la classifica ha bisogno di essere rimpolpata. Ehi, il Chievo gioca con due punte e Birsa pronto ad innescarle. Non hanno paura di noi. Già, le due punte…Schierano nonno Pellissier. Pensa un po’ se ci bucasse su intuizione di Intuizione. Brrr!!!!! No, dai.

Si comincia. Tiro di Bonaventura. Sorrentino in angolo. Cross di Biglia sul secondo palo. Kessie al volo! Respinge il portiere. Nooooo!!!!!!! Mettono dentro una palla innocua. Il terrore si sparge nella nostra area. Rischiamo la frittata. Alla fine Musacchio la dà indietro di testa, costringendo Gigio a deviare in angolo. Mamma mia… Jack recupera palla in avanti e va al tiro dal limite. Respinge Sorrentino. Arriva Calha! Un difensore si immola in scivolata e devia in corner. Mannaggia… Combinazione Kessie – Suso. Cross a giro di Jesus sul secondo palo per il liberissimo Bonaventura! La palla rimbalza a terra e lui la spedisce alta da due passi. Noooo!!!!!! Cross di Kessie. Un difensore la toglie al portiere, spizzandola dall’altra parte. Suso è in area e la rimette subito al centro di destro. Pipita! Gooooolllllll!!!!!!!! Sìììììì!!!!!!! E vai, Gonzalo mio! Suso in posizione centrale. Meravigliosa imbucata per Higuain! Il Pipita non perdona! Goooooolllllll!!!!! Il Chievo sarà anche poca cosa, ma io sono ai sette cieli. E andiamo! Ma ecco che ci tiriamo indietro e loro piantano le tende nella nostra metà campo. Non arriviamo mai sulla seconda palla. Così non va, maledizione al secchio. Intiuizione Birsa per poco non ci punisce. Il suo tiro dall’interno dell’area sfiora il palo con Gigio immobile. Meno male! Cappero, dopo il 2 a 0 abbiamo lasciato che il Chievo si impadronisse del campo. Sveglia, ragazzi! Io voglio stare tranquilla nella ripresa.

Si ricomincia con i Gialli all’attacco. Battono due angoli consecutivi. E Dio solo sa quanto io soffra sui corner. Bella azione di Suso sulla destra. Kessie si incarta. Calha sventaglia per Jesus, che la dà benissimo in corridoio ad Abate! Destro dal vertice dell’area piccola! Sorrentino respinge. Noooo!!! Azione nostra ad ampio raggio. Spostiamo la palla da sinistra a destra. Suso l’appoggia per Jack, che controlla e trova lo spazio per il tiro. Un difensore lo devia e la rete si gonfia! Sìììììì!!!!!!! Finalmente sono tranquilla. Come non detto. Zapata la dà a Kessie, che ha il fiato dell’avversario sul collo. Lui la passa indietro. Peccato serva un assist al bacio a Pellissier. Il nonno ringrazia e infila Gigio con un tiro dal limite. Grrrrr!!!!!!!! E anche stavolta il clean sheet lo facciamo la prossima. Pucciarelli sostituisce nonno Pellissier. Mi salgono alla mente un paio di brutti ricordi di quando giocava a Empoli. Li scaccio. Higuain ammonito per proteste. Attento, Gonzalo. Non giochi più nella Juve. Chiedi informazioni a Bonucci…. Cutrone sostituisce Bonaventura. Mi piace il fatto che il cambio non sia difensivo. Adesso non soffriamo più, dai. Bella imbucata di Biglia! Calha e Cutrone si ostacolano e l’azione sfuma. Siamo agli sgoccioli. Laxalt sostituisce RR. Suso, che sembra acciaccato dopo uno scatto, esce. Lo stadio gli riserva una meritata standing ovation. Entra Castillejo. Grandissima azione Samu- Gonzalo- Hakan. Goooooolllllll!!!!! Ma Calha era in fuorigioco. Peccato. Poco male, dai.

Arrigo, le tue ricette sono sempre valide.

La pratica Chievo è stata sbrigata. Stavolta Suso ha giocato davvero una grande partita, uscendo anche un po’ dai suoi schemi. Biglia mi è piaciuto molto. Calha sotto tono come Kessie. Io, però, per motivi diversi, ho fiducia in entrambi i ragazzi. Patrick, vedi di non rischiare di nuovo con la Nazionale. Higuain è….il Pipita. Ho detto tutto. Mi tengo le mie remore su Gattuso. Staremo a vedere. Anche se non voglio, torno a sognare il quarto posto. Agli Orrendi, purtroppo, va sempre tutto bene. Mando al diavolo Antenucci. Anzi, non proprio al diavolo. Ma non ho voglia di soffermarmi su questioni lessicali. Dopo la sosta ci aspetta il derby. Occhio, ragazzi! Loro sono una squadra molto fisica e brava nel pressing alto. Buttiamola via quella maledetta palla in caso di necessità, eh! Mi sono spiegata, Rino? Partiremo sfavoriti. Questo non è un male. Ci vorranno occ, pasenzia e…. bus dal cul. Me ne frego delle finezze lessicali. Arrigo docet. E, per finire, non possono mancare due stupende parole, che, insieme, si completano a meraviglia. Qui non si tratta di una questione lessicale. E’ una faccenda che arriva direttamente dal cuore. Da milioni di cuori perdutamente rossoneri. Forza Milan!

Chiara

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.