Losers, perdenti, verliezer, perdedores, perdant, verlierer

3948

Gerry Cardinale, Paul Singer, Gordon Singer, Paolo Scaroni, Giorgio Furlani, Jeff Moncada, Stefano Pioli, staff tecnico e atletico, tutta la Prima Squadra, questo è il tempo che meritate vi sia dedicato per scrivere un post.

Visto che non sapete, nè volete vincere, almeno imparate a perdere. Neanche siete riusciti a fare i complimenti a chi ci ha vinto lo scudetto in faccia.

Grazie alla Treccani, vi aiuto a capire che cosa siete. Perdente: che perde, che ha perso (si contrappone direttamente a vincente). Chi è sconfitto nella lotta, in una competizione, in un confronto, nel gioco, in una scommessa.

FORZA MILAN

Johnson

P.S. Ibra hai tempo per agire o prendere le distanze da questa gente, poi ne sarai complice

P.P.S Maldini ci aveva visto lungo, nonostante non sia d’accordo con alcune sue uscite, mi permetto di chiedere umilmente scusa

"...In questo momento l'arbitro dà il segnale di chiusura dell'incontro, vi lasciamo immaginare fra la gioia dei giocatori della formazione rossonera che si stanno abbracciando..." la voce di Enrico Ameri chiude la radiocronaca dal San Paolo di Napoli. Napoli-Milan 2-3, 1 maggio 1988. Per me, il lungo viaggio è cominciato da lì, sempre e solo con il Milan nel cuore.