Alessio Romagnoli

772
© Foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Data e luogo di di nascita: 12/01/1995 – Anzio (Roma)
Nazionalità: italiana
Ruolo: difensore centrale
Altezza: 188 cm
Piede: sinistro
Valore di mercato: 40 mln € (fonte: Transfermarkt)
Procuratore: non noto
Social Media: facebook instagram

In rosa nel Milan dal: 11/08/2015
Scadenza del contratto: 30/06/2020
Sponsor Tecnico: nike
Numero di maglia: 13

Esordio tra i professionisti: 11/12/12 Coppa Italia Roma-Atalanta 3-0
Esordio in Nazionale: 06/10/16 Italia-Spagna 1-1

Biografia
Alessio Romagnoli muove i suoi primi passi nel calcio all’oratorio San Giacomo di Nettuno su un campo in terra battuta ed è lì che lo scopre Bruno Conti portandolo alla Roma quando viene formata la leva del ’95. Siccome il mondo è piccolo, nei giovanissimi trova come allenatore colui che poi ritroverà nel Milan alla sua seconda stagione in rossonero ossia quel Vincenzo Montella che quand’era solo un ragazzino andava fierissimo delle sue pagelle perchè Alessio andava molto bene a scuola.
Romagnoli fa così tutta la trafila delle giovanili giallorosse e nel 2012 partecipa alla Coppa Carnevale dove la squadra arriva in finale (vittoria della Juventus), anche grazie alla sua marcatura nella semifinale contro la Fiorentina, ma deve rinunciarvi per via dell’impegno con la Nazionale U17.
L’anno successivo sulla panca romanista siede un allenatore che quando vede un giovane buono lo fa giocare infischiandosene delle gerarchie: Zdenek Zeman. Il boemo quell’anno lancia in pianta stabile Florenzi e fa debuttare Romagnoli negli ottavi di Coppa Italia contro l’Atalanta facendolo giocare titolare in coppia con Burdisso senza subire gol. Il suo debutto in serie A è solo questione di giorni ed avviene proprio contro i rossoneri. A San Siro la Roma sta vincendo per 0-4 quando al 78° Marquinhos viene espulso e due minuti più tardi l’ancora diciassettenne Romagnoli subentra a Francesco Totti.
Zeman verrà poi esonerato e al suo posto siederà Andreazzoli. Marquinhos si fa male, così il 3 marzo 2013 arriva la grande occasione per debuttare dal primo minuto nella sfida contro il Genoa. La partita va come meglio non si potrebbe: la Roma vince ma soprattutto segna il primo gol della sua carriera che gli farà dire davanti alle telecamere “il gol è per mio padre e mia madre”.
Con Rudy Garcia, tecnico più propenso ad affidarsi a giocatori collaudati, trova poco spazio e viene ceduto in prestito alla Sampdoria dove trova Sinisa Mihajlovic che ha grande fiducia in lui e gli dà subito il posto da titolare. Romagnoli torna a Roma e nel frattempo il tecnico serbo si accasa al Milan chiedendo espressamente il giocatore alla dirigenza rossonera che lo porterà a Milano per 25 mln di euro.
Etichettato come “il nuovo Nesta” Alessio si ispira davvero all’ex 13 rossonero di cui prenderà anche il numero di maglia, ma il peso di tale nomea si fa sentire. Le prime due stagioni in rossonero sono altalenanti con buone prestazioni intervallate da altre assai meno buone in cui non viene fuori il suo reale potenziale. Con l’arrivo di Bonucci ed una difesa finalmente stabile negli uomini, oltre ad un centrocampo più equilibrato, Romagnoli migliora di partita in partita diventando un perno della squadra oltre che uno dei migliori difensori in circolazione. Col passaggio di proprietà in occasione del capodanno cinese a Milanello è stato servito un menù orientale, ma lo “stoico” Alessio si è ribellato mangiando una pasta in bianco (di cui fa anche la scarpetta) e petto di pollo…
Fa il suo esordio in Nazionale il 6 ottobre 2016.

Caratteristiche tecniche
Mancino naturale, Alessio Romagnoli è un difensore centrale capace di giocare all’occorrenza anche come terzino sinistro. Dotato di grande tecnica, Romagnoli è in grado di impostare abilmente la manovra a testa alta, contrastando i suoi avversari anche sul piano fisico. Abile colpitore di testa, non fa delle velocità il suo punto forte ma è in grado di fornire assist ai propri compagni oltre a realizzare marcature specie su calci d’angolo e punizioni.

Carriera

Club: Roma, Sampdoria, Milan
Nazionale: Italia, Italia U21, Italia U19, Italia U17, Italia U16
Palmares Milan: supercoppa italiana 2016
Palmares: supercoppa italiana 2016, Coppa Italia Primavera 11/12
Palmares individuale:

Statistiche club

Statistiche nazionale

Community rossonera, da sempre in prima linea contro l'AC Giannino 1986. Sempre all'attacco. Un sito di curvaioli (La Repubblica). Un buco nero del web (Mauro Suma)