Sturmtrippen

4511

Ma allora ci hai preso gusto, André! Sìììììì!!!!!! Quanto è bello il mio ragazzo portoghese. Mamma mia, che sofferenza! Com’erano cupi e tristi i miei pensieri durante l’intervallo. Sembravo una caldaia che brontolava minacciosa. La valvola di sfogo teneva a fatica, avvitata appena appena dalla chiave Inglese della speranza nel secondo tempo. Le trippe mangiate a pranzo, già aizzate dal trionfo genovese degli Orrendi, andavano su e giù, mentre io passeggiavo nervosamente, imprecando contro il mondo intero. Praticamente parevo la grottesca protagonista di un nuovo fumetto: Sturmtrippen. Dopo l’Arsenal anche il Chievo. “Che ne è dei miei sogni?” mi chiedevo. “Mi sembrano palloncini atterrati in un campo di spilli.” Impossibile esprimere a parole quel che ho poi provato sui due gol della ripresa. Come canta Celentano, l’emozione non ha voce. A dire il vero, però, le mie emozioni non sono state silenti. Tutt’altro. Urla di disperata, rabbiosa delusione sulla rete annullata a Cutrone. Ma…. c’è il Var. E’ gol! Sìììììììììììììì!!!!!!!!!!!!!!!! Però non basta. Il pareggio per noi è come una sconfitta. Dai, che ce la facciamo! Ma il gol non arriva. Mio Dio, quanto soffro. E infine…. André! Esplodo! Decisamente non potrei guardare le partite a Buckingham Palace. Ma chi se ne frega? Io salto, urlo di gioia e mi godo il mio piccolo spicchio di Paradiso. Le trippe? Digeritissime! Altro che Sturmtrippen! Del doman non c’è certezza e la nostra scalata al terzo posto resta difficilissima. Dopo la sosta ci aspettano i Gobbi. E, a stretto giro di posta, gli Orrendi. Brrrrr!!!!!! Staremo a vedere. Io intanto torno al mio pre.

Sveglia, Nikola!

Fatico a smaltire l’ira post Arsenal. Il Pelìde Achille mi fa un baffo. Poche storie. Ci hanno fatto un’infamata. Saranno contenti i signori dell’Uefa. Quelli stessi con cui avevamo trattato il gentelmen agreement. Non ce l’avrebbero concesso a prescindere. Mi fa arrabbiare anche il fatto che dobbiamo giocare la Domenica alle 15. Come si fa, se rientriamo a Milano alle sei del Venerdì? Detesto la Figc. Con il Chievo sarà dura. Impossibile smaltire in meno di tre giorni le scorie fisiche e psicologiche della trasferta londinese. E vedrai che ci confezioneranno il derby pochi giorni dopo la partitella al Gobbentus Stadium. Alle 18.30 di un giorno feriale. Così molti non potranno andare allo stadio. A me sembra manchi il rispetto per il Milan e per i suoi tifosi. Come sarebbe bello vincere contro tutti e contro tutto. Più forti dell’invidia, della cattiveria, dell’ingiustizia. Una volta lo eravamo. Adesso, purtroppo, no. Ma dobbiamo andare avanti e crederci, stringendoci intorno alla nostra squadra e al nostro allenatore. Gattuso non convoca Kalinic. Scarso impegno negli allenamenti. A me spiace per Nikola. Ha una faccia sempre tristissima. La data di nascita più adatta per lui sembrerebbe il 2 Novembre. Ragazzo mio, per cercare di tirarti su, devi darci dentro. Lasciarsi andare in preda alla depressione è quanto di più sbagliato ci possa essere. Bene ha fatto Rino a prendere questa decisione. Chissà che una brusca scossa emotiva non sia funzionale ad un risveglio. Non posso credere che il vero Kalinic sia quello visto finora. Che gioia per la prima convocazione di Conti! Forza Andrea! Toh, i Gobbi inciampano a Ferrara. Che libidine! Forza Napoli! Forse si si è fatto sentire anche l’effetto del sorteggio Champions. Bellissimo! Non solo perchè hanno beccato il Real. E’ fondamentale che City e Barca, le altre due big, non si scornino tra la loro. E ci metto pure il Bayern, che pure vedo un gradino sotto. Io temevo potessero arrivare in finale senza incontrare nessuna di queste. Si capisce che ho tirato un sospiro di sollievo. Purtroppo sono forti. Credo che neppure il Real sia contento di incontrarli. Se riusciranno a vincere, superando tre grossi scogli, che dire? Solo giù il cappello. Spero tanto non ce la facciano.

Mi viene l’idea di fare le trippe. In brodo. Alla mantovana. Una parte di me mi dice. “ Non farle. Ti resteranno sullo stomaco. Con gli Orrendi a vincere a Genova e noi a penare con il Chievo andrà in onda un’edizione di Sturmtrippen. E ti resteranno sullo stomaco.” Niente da fare. La mia decisione è ferrea come quella di Rino con il 4-3-3. Penso che una robusta dose di ottimo lambrusco renda digeribile qualunque cosa. Tranne una nostra non vittoria con il Chievo, naturalmente. Dopo il terzo gol degli Orrendi, scappo da tavola e mi ritiro con dignitosa signorilità nei miei appartamenti. Odio la Samp tutta, in versione vittima sacrificale. Temo, però, che quelli lì siano in netta crescita. Non mi va di guardarli trionfare e giro sul Siviglia. Perde 2 a 1 con il Leganés. Adesso sì che ti riconosco, Vincenzino! Non fosse stato per il tuo splendido lavoro, ora il sogno Champions sarebbe nelle nostre mani. Pazienza, dai. Incombe la partita. La formazione è quella prevista. Borini e Zapata in difesa mi mettono un po’ paura. Speriamo che Romagnoli e Calabria si rimettano presto e bene. Più delle assenze in difesa e del Chievo, comunque, mi inquieta la nostra stanchezza. Sono passate solo 64 ore dalla gara di Londra. Dai, che si comincia!

Questa volta mi sei piaciuto, Jesus!

Suso molto bene sulla destra per Kessie. Frank entra in area sulla linea di fondo! Palla radente! Sorrentino non trattiene! Calha! Gooooollllllll!!!!!!! Sììììììììì!!!!! E’ il tuo primo a S. Siro, Hakan. Lo aspettavo. Tu mi piaci un sacco. Bel destro di Biglia da fuori. Alto. Inglese è libero sulla destra della nostra area davanti a Donnarumma. Sbroglia Zapata. Il Chievo riparte e si fa pericoloso con una rovesciata di Depaoli. Noi perdiamo troppe palle in disimpegno. E’ il nostro solito difetto. Gli avversari prendono coraggio da questi errori. Suso fa delle belle azioni, smarcando sia Borini che Kessie. Purtroppo i cross sono improduttivi. Lancio lungo per Giaccherini, che supera con irridente facilità Borini. Palla dentro, leggermente deviata. Zapata calcia l’aria. Stepinski insacca senza difficoltà. Noooo!!!!!!!!!! Non faccio in tempo a riprendermi dalla prima mazzata, che arriva subito la seconda. Stavolta trattasi di un eurogol di Inglese. Sbarello e impreco. Impreco tanto. Calha doma una palla. Guizza in verticale, se la alza e tira al volo dal limite! A lato di un niente. Noooooo!!!!!!! Sinistro a giro di Suso che sfila poco oltre il secondo palo. Giallo a Kessie per simulazione. Ma dai! Finisce il primo tempo. Io sono distrutta. Ho sprecato tante energie in urla e strepiti. Fa capolino il faccione sorridente del mio Orrendo. E’ troppo! Gli sbraito dietro cose poco carine. Al diavolo anche la finezza. Lui capisce l’antifona e sparisce. Sono nervosissima. Ma c’è ancora la ripresa. Rino, voglio in campo subito André. Al posto dell’evanescente Bonaventura e non di Calha, eh!

Ripartiamo con gli stessi 11. Kessie libero in area sulla destra! Cross basso. Respingono come al solito. Giallo per Calha, che era andato in scivolata sulla palla. E’ ufficiale. Odio Mariani. Gran tiro di Biglia! Sorrentino respinge! Cutrone! Goooollll! Annullato per fuorigioco. Noooooo!!!!!! Attenzione, c’è il Var! E’ buono! Sììììììììììììì!!!!!!!!!!! Cross di Suso! Patrick si avvita in precario equilibrio, togliendola dalla testa di Jack, molto meglio posizionato. Nooooo!!!!!!! Andrè sostituisce Borini. Bravo, Rino. Ora ci mettiamo a tre dietro. Tu non sei scarso neanche tatticamente. Qui bisogna rischiare il tutto per tutto. Poi vada come vada. Bel cross di destro di Suso. Andrè di testa! A lato. Partiamo in contropiede. Lo strozziamo un po’. Palla ad Hakan sulla sinistra. Il tiro, deviato da un difensore, finisce sull’esterno della rete. Suso smarca benissimo Zapata! Il traversone è da dimenticare. Ancora Jesus al bacio per Kessie, che entra in area tutto solo. Spara un cross che va in fallo laterale. Nooooo!!!!! Jesus sventaglia dall’altra parte parte per Hakan! Destro! Sorrentino respinge. Non ci siamo per il tap-in. Altro errore in disimpegno di un insolitamente impreciso Bonucci. Per fortuna Leo rimedia. Inglese viene sostituito da Intuizione Birsa. Altra bellissima giocata di Suso. Cross di destro! In area ci ostacoliamo come prima. Nulla di fatto. Mannaggia…. Io fremo, urlo, sbuffo. Non so più dove stare. La mia empatia con la squadra è totale. Mi sembra di essere in campo insieme a lei. Che sofferenza! Tiro di Bonaventura. Un difensore devia in angolo. Calha dalla banierina. La palla viene spizzata. Carambola su un difensore! Sbuca Andrè! Gooooollllllll!!!!!!!! Sìììììììììì!!!!!!!!! La felicità è qui! La felicità è adesso! Musacchio prende il posto di Cutrone. Ora che l’abbiamo sbloccata, torniamo a 4 dietro. Dai, che è fatta! Non sto più nella pelle. Bani prende per il collo Andrè. Mariani non fischia e loro ripartono. Grrrr!!!!!! Grande Musacchio. Sradica la palla a un attaccante e se ne va di gran carriera sulla fascia! Sventagliata precisa dall’altra parte per Calha. Hakan se la allunga un po’ nel controllo. Il suo tiro viene deviato da un difensore, che si butta in scivolata. Proteste del nostro numero 10. Var. Rigore! Cappero, il tipo ha fatto una parata. Kessie sul dischetto. Sorrentino respinge la flebile conclusione. Nooooooo!!!!!!!!! Così dobbiamo soffrire ancora per alcuni minuti. Rino non riesce a sapere quanti siano e si infuria. Troppo forte! Triplice fischio! Sììììììììì!!!!!!!!

E’ stata durissima, ma ce l’abbiamo fatta. Tre punti vitali. Abbiamo giocato bene? No. Però siamo diventati una squadra e sappiamo tirar fuori gli attributi. Basterà per il sogno Champions? Non credo. Dopo la sosta ci sarà Inter- Verona e Juve- Milan. Per una volta tiferò per gli Scaligeri. Non basterà. Il rischio di affrontare il derby a meno 8 pochi giorni dopo la partita di Torino è più che concreto. Inutile girarci attorno. La squadra, comunque, pur con i suoi limiti, è tornata a farmi emozionare. Alla grande. Molti meriti li ha l’allenatore. Stavolta mi è piaciuto davvero Suso. Quante belle palle ha smistato. Ha giocato per i compagni, premiando le sovrapposizioni sugli esterni. E’ andato al cross pure di destro. Insomma, ha variato le sue giocate, non incaponendosi in dribbling che rallentano il gioco, per cercare il solito sinistro a giro. Se continui così, nessuno ti discute, Jesus. E diventa sensato cercare meccanismi di copertura sulla tua fascia, perché non puoi cantare e portare la croce. Sono felice per il mio André. Calha mi è piaciuto tantissimo. Hakan, io sono innamorata di te. Pure in fase di copertura sai farti sentire. Molto bene anche Biglia, secondo me. E che dire di Musacchio? E’ entrato nel finale alla grandissima. Al diavolo il mio Sturmtrippen. E noi non siamo certo le scalcinate Sturmtruppen della gestione montelliana. In nove partite nel ritorno abbiamo fatto gli stessi punti dell’intero girone d’andata. Pazzesco! Lasciatemi sognare, anche se la ragione mi dice che il mio è un sogno impossibile. Bene ha fatto Gasp a risparmiare preziose energie in settimana. Altrimenti col cappero che avrebbe rifilato una manita al Verona. Mi sono piaciuti la vittoria del Napoli e il pareggio della Lazio. Simone Inzaghi ce l’ha con il Var e con Mariani? E’ un cretino. Come tanti. Il Var ha reso un importante servizio alla giustizia. Ci fosse stato anche a Londra…. Forza Milan!

Chiara

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.