Il gatto di Schrodinger

19821

La vittoria sullo Spezia ha portato un raggio di sole tra i nuvoloni neri del mio pessimo umore. E stavolta, al contrario di quel che è accaduto con il Rio Ave, Pioli ha fatto pure delle scelte sensate, anche se io avrei voluto vedere in campo Hauge dall’inizio. Giusto schierare, laddove si poteva, le alternative nel primo tempo ed inserire gli stanchi titolari nella ripresa. Nove punti nelle prime tre partite. Non ricordo più quando fosse accaduto l’ultima volta. Bisogna risalire alla notte dei tempi. Abbiamo affrontato gare facili? Sì, ma noi eravamo abbonati alle figuracce con le piccole squadre. Frosinone, Carpi, Benevento etc, etc dicono qualcosa? Quindi sono contenta. Però… Ce l’ho a morte con la Società. Dunque, Baka in prestito secco al Napoli. Una nostra concorrente diretta si è rinforzata. Noi….. siamo a posto così. Ma chi volete prendere per i fondelli? Nessuno pretendeva la luna, Elliott. Però Baka lo volevo. O chi per lui. Anche in prestito secco. E pure un buon difensore centrale. Almeno questo dovevi fare, per poter guardare negli occhi i tuoi tifosi. Paquetà venduto. Qualificazione Uefa miracolosamente raggiunta. Gruzzoletto da investire. Niente. Dove vogliamo andare con una proprietà del genere, che ha in Ivan il suo degno rappresentante? Abbiamo preso il diciottenne Coli Saco. Da Saco a sacco il passo è molto breve. La mia fertile mente fa presto a colmarlo. Pensando a certe persone che stanno nella stanza dei bottoni, mi si palesa davanti agli occhi l’immagine di un sacco. Non è bello immaginarlo vuoto, perchè nella vita ci vuole creatività. E allora me lo raffiguro pieno di materiale non freddamente inorganico. E’ inutile. Neanche la gioia per la vittoria spazza via il rancore che provo verso la Società. Questa volta il Mercato mi sembrava promettente. Andava semplicemente fatto qualche altro passo.Niente. E ora in bocca sento l’acre sapore dell’illusione.

Pensarti con la maglia del Napoli mi fa male.

Torno al mio pre denso di rabbia. Il gatto di Schrödinger, secondo il famoso paradosso della Meccanica Quantistica, può essere contemporaneamente sia vivo che morto. Esattamente come me nella partita con il Rio Ave. Mi sentivo sia viva che morta. La vita ha preso il sopravvento solo dopo l’ultimo rigore. E con lei le speranze che la qualificazione desse un’indispensabile accelerata al nostro Mercato. Insomma, abbiamo venduto anche Paquetà… Il sogno Chiesa è, purtroppo, tramontato. Peccato. Non abbiamo le possibilità economiche per arrivare a lui. Fatico ad accettarlo. Però posso anche capire. Quei maledetti Gobbi non hanno certo bisogno del ragazzo. Quindi contavo sul fatto che noi fossimo gli unici acquirenti. Come non detto. E poi è anche Chiesa che vuole i Gobbi. Tutte le scelte vanno rispettate. Ti auguro con tutto il cuore di avere lo stesso destino di Bernardeschi. Amen. Adesso andiamo a prendere Baka, dai. A dire il vero in questa faccenda c’è un lato oscuro che un po’ mi inquieta. Non è possibile che lo scoglio sia la richiesta esosa sulla cifra del riscatto. Se è diritto, chi se ne frega? Ce lo prendiamo e poi ne discutiamo a Giugno. Bah! Qualcosa non mi torna. Comunque sia, andiamo a prenderci Tiémoué in prestito. Subito! Non è certo possibile, con tutti gli impegni e le 5 sostituzioni in campionato, affrontare la stagione con tre centrocampisti più Krunic. A me Rade non dispiace neppure. Ma non può giocare nel centrocampo a due, credo. Le caratteristiche sono diverse. Dai su, Società. Voglio Baka e un buon centrale difensivo. Poi vedi tu. Sai bene che siamo deboli sulla fascia destra. Ma insomma….

Che senso ha l’acquisizione di un ragazzo in prestito secco?

Guarda, sono disposta a stare con Laxalt riserva di Theo e senza l’acquisto di un vice Ibra. Non pretendo cose impossibili. Invece Baka va in prestito secco al Napoli. Cioè a rafforzare una nostra avversaria diretta. Non ci vedo più dalla rabbia. E l’ira si acuisce, sentendo delle motivazioni che tentano di giustificare la scelta. Krunic non vuole andare via. Perciò, , avendo preso Tonali, siamo a posto così. Cappero, dobbiamo stare attenti. Se, per un malaugurato caso, fossimo costretti a rifare gli impianti idraulici di Milanello, dovremmo poi risparmiare sulle docce calde, per rientrare delle spese. Non ne posso più! Tra fare investimenti oculati e non faraonici ed essere dei pezzenti c’è una certa differenza. Però in alto i cuori. Abbiamo preso Dalot dallo United! Prestito secco. Ora, o sono cretina io o lo è qualcun altro. Tertiun non datur. I prestiti secchi non mi piacciono, d’accordo. Però, in situazioni particolari come la nostra, li posso anche accettare, mettendo da parte l’orgoglio. Ma si deve trattare di giocatori esperti, in grado di aiutarci a raggiungere l’imprescindibile obiettivo di quest’anno. Che senso ha acquistare con questa modalità un ragazzo che nel Manchester l’anno scorso ha giocato si è no tre partite in croce? Dobbiamo pagare sulla nostra pelle il dazio inevitabile della sua inesperienza? Dobbiamo cercare di rilanciarlo per fare gli interessi del Manchester? Pazzesco! E poi è un terzino destro. Può giocare anche a sinistra, dice qualcuno. Certo, come Calabria. Prova tu a guidare l’auto in Inghilterra. Credi che ti troverai bene? Insomma, abbiamo in rosa quattro terzini destri e quattro centrocampisti. Cappero, che lungimiranza. Società! Tu miri proprio al quarto posto. Ma vaffanbagno, va! Altro che gatto di Schrödinger. Mi mangerei un gatto vivo. Sono fuori dalle grazie di Dio! Ho rischiato l’infarto con il Rio Ave. Per niente. Sono furente e amareggiata.

Il pareggio degli Orrendi, che erano passati in vantaggio con la Lazio, solleva solo di poco il mio umore. Che attore, Vidal. Ha trasformato una carezza in un ceffone. Certo che poi Patric si è adeguato, eh! Sì, lo so. Avrei dovuto tifare nerazzurro, perché sono gli Inzaghini i nostri concorrenti diretti. Ma non ne sono capace. La Lega non cede alla sceneggiata napoletana. Juve Napoli si deve giocare. Si prospetta quindi un 3 – 0 a tavolino. La cosa mi sembra giusta. La Salernitana è una squadra campana. Eppure è andata a giocare a Verona. Ho detto tutto. Comunque vedremo cosa accadrà con il sicuro ricorso ai tribunali ordinari. Credo di saperlo. La vicenda mi pare talmente assurda da farmi venire un sospetto. Non è che ci siano radici extracalcistiche? Insomma, l’occasione è ghiotta per delegittimare, creando caos, il potere delle regioni a vantaggio di quello centrale. De Laurentis è amico di De Luca, a sua volta in amore fintamente litigarello con chi so io.

Bravissimo, Rafael!

Le 18 si avvicinano e sono nervosissima. Tanti auguri, Zlatan. Nel tuo caso non vale il detto “ Nessuna nuova, buona nuova.” Starai facendo i tamponi, Evidentemente non diventano negativi. La formazione mi piace, a parte l’assenza di Hauge. Io avrei messo lui a sinistra e Leao o Colombo punta centrale. Ma, insomma, il mio Norvegesino entrerà a partita in corso. Troppi cambi? E’ un rischio da correre, considerando che siamo stremati. Sei partite in 17 giorni non sono uno scherzo. In difesa non abbiamo alternative. Giusto usarle dove bene o male ci sono. Dobbiamo reggere nel primo tempo, per sbloccare poi la situazione nella ripresa, con gli avversari più stanchi, facendo i cambi. E le cose vanno proprio in questo modo. Sono felice per la doppietta di Leao. Il ragazzo ha notevoli doti fisiche e tecniche e un carattere un po’… così. Avere qualità è una condizione necessaria, anche se non sufficiente, per diventare un grande calciatore. Se uno è scarso, invece, può essere una bravissima persona, un ragazzo d’oro con la testa sulle spalle, ma sarà sempre un mediocre. Splendida la gemma di un Theo tornato ai suoi livelli,. Sobbalzo e urlo sui gol. Soffro e gioisco con la squadra. Anche lei meriterebbe dei rinforzi, per raggiungere i propri obiettivi.

Sei un Grande, Kjaer.

Ce l’ho a morte con la Società. Commisso cede Chiesa ai Gobbi in prestito con diritto di riscatto. Di Marzio dice che le condizioni sono queste. La Juve sborserà ben due milioni il primo anno. Poi otto, una cifra davvero esagerata, il secondo. E, bontà sua, 40 il terzo, quando il diritto diventerà obbligo, se lei sarà in Champions e Chiesa avrà collezionato un certo numero di gol e assist. Rocco, mi sento presa in giro anche da te oltre che dai miei. Il gatto di Schrodinger? Me lo mangerei. Salutate la capolista. Sì, ma ci vorrebbe una Società con gli attributi a sostenerla. Invece…Vogliamo prendere in prestito Rudiger e lasciar perdere Kabak, per favore? E adesso comincerà la pantomima del rinnovo di Gigio a pochi mesi dalla scadenza. Non trascurerei le difficoltà per quello di Calha, che si trova nelle stesse condizioni. Ad andar bene, ci sarà da preoccuparsi e soffrire parecchio. Kjaer è eroico. Fino a quando potrà reggere? Alla ripresa c’è una partitella: il derby. Brrr!!!!! Potremo recuperare Ibra, Rebic e Romagnoli? Non è detto. E, caso mai ce la facessimo, in che condizioni saranno?Almeno lo affrontiamo con due punti di vantaggio e la nostra stagione non rischia di finire a Ottobre, more solito. Quando gioca Gabbia, provo semplicemente paura. Pensando a Musacchio e Duarte, mi prende un senso di disgusto. Potessi schierare Rudiger,.. Società, lo sai che , tra campionato e Coppa, ci aspetta un tour di force terribile, vero? A giudicare dal tuo comportamento non si direbbe. Ringrazio la squadra che dà sempre tutto quel che può. Sono in completa empatia con lei. Mi faccio e vi faccio gli auguri, cuori rossoneri. Ne abbiamo bisogno. Siamo come il gatto di Schrödinger. Speriamo di uscirne vivi. Forza Milan!

Chiara

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.