Garum e dintorni

6462

Fosse entrato quel colpo di testa di Romagnoli a un sospiro dalla fine, sarebbe stata una notte indimenticabile. Avremmo visto il Paradiso in un’orgia di felicità, festeggiando una vittoria meritata. Invece…. Invece pazienza, dai. A me la squadra è piaciuta. Analizziamo i gol su azione. Splendidi i nostri. Fantastico Leao in versione assistman. Fortunosi i loro due. Gentile regalo di Tata il primo. Maledetta deviazione di Ibra, che ha spizzato la palla sull’altro palo, il secondo. Inesistenti i due rigori? Sì, ma sul nostro almeno c’era stato un lieve contatto su Calha. Sul loro l’indecente Giacomelli ha addirittura invertito il fallo. Benna l’aveva subito, maledizione al secchio! Io non ci ho visto più, eh! Ma come cappero funziona questo maledetto Var? Perchè l’arbitro non è stato richiamato a rivedere l’azione? L’episodio incredibile e surreale ha rovinato il prosieguo della partita. Poi c’è stata la compensazione, d’accordo. Però i nervi erano già andati in tilt. Anche l’episodio in cui Giacomelli ha ammonito Ibra per…. fallo di mano di Kumbulla è stato…. bizzarro. Comunque smaltiamo in fretta rabbia e amarezza per l’occasione persa e pensiamo alle prossime partite.

Torna presto, Gigio.

Certo farle con Tata in porta non è particolarmente rassicurante. Mamma mia, che botta nel pre la notizia della positività di Gigio e Hauge. Contrariamente a molti, io penso che il ruolo del portiere sia fondamentale in una squadra. Può toglierti o portarti parecchi punti. Prendila così. Non possiamo farne un dramma, canticchio, rifugiandomi in Battisti. Però qualche imprecazione la lancio, eh! Più di qualcuna, ad essere sincera. Ti prego, Tata. Mi spiace molto anche per Hauge. D’accordo, lui non sarebbe stato titolare. Io contavo, comunque, di poterlo vedere nella ripresa. Ho una cotta per il ragazzo norvegese e il suo bellissimo gol a Glasgow l’ha alimentata alla grande. Mi tiro su con il recupero record di Calha. Sono anche un po’ in apprensione. Ma poi mi dico che non sono stupidi. Se lo fanno giocare, non ci saranno rischi. Certo che non possiamo mai stare tranquilli. Dobbiamo sempre pagare una gioia con qualche dolorosa stilettata del destino. Il passo dal sollievo per Hakan alla tegola Gigio è stato brevissimo. E pure la randellata Jens Petter mi prendo. Come fa una a non tirare qualche geremiade?

Il mio Orrendo mi sente sbraitare e ridacchia sotto i baffi. Io lo sorprendo, parlandogli del garum. Cos’è? Trattasi di una salsa per la quale gli antichi Romani andavano pazzi. La usavano per insaporire quasi ogni vivanda, Si otteneva lasciando macerare interiora e pezzi di pesce, ricoperti di sale e spezie, per giorni e giorni al sole. E bisognava mescolare spesso il tutto, in modo da ottenere una poltiglia liquida. Chissà che profumo. Ecco, se ai Romani piaceva tanto il garum, a te può pure piacere l’Inter. Non me ne vanterei, però. Lui, che all’inizio mi guarda con aria interrogativa, ora capisce dove voglio arrivare. Scaccio l’ impulso di andare a cercare le disgustose ricette di Apicio. Più che i Romani antichi mi interessano quelli moderni. Con le pive nel sacco devono tornare a casa. Ma sarà dura. Va bene. Dobbiamo stare calmi e affrontare con forza i colpi dell’avverso destino. Magari mi sorprendi, Tata. Adesso tocca a te. Brrrrr!!!!! Ripenso ai risultati delle altre. Gli Orrendi passano a Genova. La cosa è piuttosto scontata. Mamma mia, quel Lukaku. A Manchester ci sono dei cretini. Miha non riesce a far punti con la Lazio. Un pochino ci contavo. Ranieri espugna Bergamo. Grazie, Claudio! Pippo non ce la fa a rallentare il Napoli. Era in preventivo, per carità. Visto come si era messa, però….Il Verona strappa un punto al Gobbentus Stadium. Bene! Il calcio liquido del Maestro è inserito in un contenitore che ha dei fori. Certo che non capisco il progetto Juve. Qual è la formazione titolare? Quale il modulo di gioco? Perchè tanti esterni alti in rosa? Se Ronaldo non vuol fare il centravanti, che fanno? Rinunciano a Dybala? Sarebbe masochistico. E poi non mi sembra che abbiano in rosa centrocampisti capaci di reggere il 4-2-3-1. Bah! La cifra tecnica della squadra è molto elevata, per carità. Ma non si basa sul criterio della complementarietà. Fatti loro, comunque.

Io ho altri pensieri per la testa. Aspetto Milan Roma con un pizzico di frenesia che il Covid non ha mortificato. Ed è proprio questa la cosa più bella. Prima mi avvicinavo alle nostre gare con un senso quasi di disgusto. La partita era un rito al quale non riuscivo a rinunciare per puro masochismo. Ora ho voglia di vedere il Milan. Siamo tornati a giocare a calcio, perbacco. L’insulsa melassa ammazza centravanti e frantuma pale eoliche del tifoso rossonero è un ricordo. Dai, che ce la possiamo fare lo stesso! Sarà durissima, però. Lo so, ma non mi spavento. La formazione è quella che mi aspetto. Spero che Leao entri in campo con la testa giusta. A tal proposito, conto su Ibra. Ingurgiterei una discreta quantità di garum in cambio della vittoria. Ci sono circostanze nella vita in cui bisogna essere disposti a tutto. Prima di assumere Apicio come cuoco ci penserei bene, comunque. Qualche limite bisogna pur porselo. Dai che si comincia! Forza Milan!

Pronti, via. Calha smista per Leao sulla sinistra. Rafael si accentra e scodella una palla al bacio per Ibra! Zlatan si infila dietro al difensore! La fa rimbalzare! Allunga il gambone, anticipando il portiere e lascia che la rete si gonfi dolcemente. Sììììììììììì!!!!!!!!!!! Gol splendido! Non sto più nella pelle! Grande azione di Dzeko sulla sinistra. Converge al centro. Arriva a pochi passi dal portiere. Kjaer sbroglia in angolo. Pellegrini imbuca bene per Miki. Ancora Kjaer! Grande Simon! Corner per loro. Tata va clamorosamente a farfalle e Dzeko appoggia in rete di testa. Noooo!!!!!!! Mamma mia, che topica. Mi si gela il sangue. Ma bisogna reagire. Altra perfetta chiusura di Kjaer su Karsdorp lanciato pericolosamente in area. Tiro di Calha su respinta di testa della loro difesa. Para Mirante. Calabria fa una rimessa simil corner. Colpi di testa assortiti in area. La palla arriva a Theo in ottima posizione. Sinistro! A lato. Noooo!!!!! C’è stata una deviazione. Hakan dalla bandierina. Incornata di Romagnoli! Ancora Mirante in angolo. Altro corner di Calha. Kjaer di testa! Palo! E Leao non arriva sulla palla per pochi cm. Nooooooo!!!!!!!! Che occasione! Tiro di Ibanez. Tata respinge con un po’ di brivido. Perdiamo palla sull’uscita. Destro da fuori. Altra respinta di Tata. Il nostro portiere assume posture strane. Trasmette tutt’altro che sicurezza. Grande numero di Calha a centrocampo. Passaggio a Leao. Un difensore lo contra in fallo laterale. Ibra viene abbattuto da Ibanez a pochi passi dal limite. Punizione. La batte bene Hakan! Mirante in corner. Finisce un bel primo tempo.

Io, tutto sommato, sono soddisfatta. A portieri invertiti saremmo abbondantemente in vantaggio. Eppure anche Mirante è una riserva, eh! Mannaggia….. Vediamo la ripresa, dai. Sono speranzosa. Altro inizio al fulmicotone. Magnifico Leao sulla sinistra! Cioccolatino per l’irrompente Saele! Gooooolllllllll!!!!!!!!!! Azione fantastica. Grandissimo Rafael! Il mio cuore esulta! Ripartenza velocissima della Roma. Miki sventaglia da sinistra per Dzeko. La cannonata va alta. Brrrrrrrr!!!!!!!!! Poi il fattaccio. Tata respinge male una conclusione non irresistibile. Ma Benna è in vantaggio su Pedro, che lo stende. L’ineffabile Giacomelli fischia incredibilmente il rigore. Mi arrabbio. Penso, però, che il Var rimetta a posto le cose. E’ lì apposta…. Invece…. Niente. Veretout segna. Monto su tutte le furie per questa clamorosa ingiustizia che avvantaggia ancora una volta la Roma. Ma basta, maledizione al secchio! D’accordo, Giacomelli è un meschino. Però gli uomini del Var lo sono ancora di più. Perchè non l’hanno richiamato ad andare a rivedere l’episodio? Pazzesco. Partita rovinata. E non per colpa nostra. Krunic e Casti sostituiscono Leao e Saele. Io sono fuori dalle grazie di Dio. E non mi aiuta a rientrare in me stessa il giallo dato a Ibra per…. fallo di mano di Mancini nella sua area. Poi c’è un lieve contatto tra Mancini e Calha. Rigore generoso per noi, che sa tanto di compensazione. Ibra lo trasforma! Sìììììììì!!!!!!!! Mi placo un po’, ma ho ancora tanta rabbia in corpo. Io non voglio compensazioni. Volevo che non venisse fischiato quel rigore ridicolo che ha condizionato la partita. Corner per loro. Ibra svirgola sul primo palo. La palla va sul secondo, dove Kumbulla la insacca. Noooooooo!!!!!!!!!! Il gioco di sguardi tra Hakan, Simon e Zlatan è tutto un programma. Anche gli dei a volte sbagliano. Mannaggia….. Manca poco alla fine. Calha dalla bandierina. Testa di Kessie! Mirante! Noooooo!!!!!!!! Minuto 95. Colpo di testa di Romagnoli da pochi passi! A lato di un soffio! Nooooooooo!!!!!!!!!!!! Finisce qui.

Che dire? Resta in bocca il sapore amaro dell’occasione sprecata. Ma non mi fascio la testa. E nemmeno mi abbatto. Abbiamo disputato una buona gara. E io sono orgogliosa della squadra. Davvero scandaloso Giacomelli. E le tre scimmiette del Var? Incommentabili, se uno è affezionato alle parole garbate. Sono un po’ preoccupata per Theo. Sembra il fratello scarso del giocatore ammirato l’anno scorso. Speriamo si riprenda presto. Lo stesso dicasi per Romagnoli, decisamente sotto livello rispetto all’ottimo Kjaer. Alessio, comunque, ha l’alibi del lungo infortunio. Però…. Avanti Milan, senza paura. Gigio, negativizzati presto, mi raccomando. Quanto ci manchi. Torna presto anche tu, Jens Petter. Non mettiamo in croce Tata, dai. Iniziare la partita con una mega topica come la sua, mette in una situazione psicologica tremenda. Il rammarico è grande. Ma c’è anche fiducia nella nostra squadra. Adesso ci aspetta lo Sparta. Io farei riposare Theo, che le gioca tutte ed è stanco. Non abbiamo il terzino sinistro di riserva? Colpa nostra. Adattiamo Dalot. Che altro possiamo fare? Pure lo splendido Kjaer necessita di un po’ di riposo. Già, dovremmo metter Duarte. Colpa nostra. Dentro anche Tonali. Agogno una bella prestazione di Sandro. Poi a strettissimo giro di posta ci aspetta l’Udinese. Due belle vittorie e l’acre sapore del garum sparirà. Certo, non sarà facile. Tutt’altro. Ma ce la possiamo fare, perché, pur con i nostri difetti, sappiamo giocare a calcio. Forza Milan!

Chiara

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.