Tubi e dintorni

6635

Che bel regalo mi ha fatto il Milan nel giorno del mio compleanno! Grazie! Del resto me l’aspettavo. Non si tratta che dell’ennesima, mortificante figuraccia. Il 18 Maggio la cronometro del Giro d’Italia è passata per Solferino. E io, quando ho visto arrivare il corridore che, mi pare, abbia vinto tre tappe, gli ho urlato “ Forza Milan!” Sono o non sono una tifosa di serie A ? Altro che tifosotta! Dunque, quanti gol abbiamo preso in campionato? 46, credo. Pressappoco come gli infortuni. Due record invidiabili made in Pioli, eh! E questi pensano a Fonseca o, visto che sembra decaduta la clausola, a De Zerbi. Io penso che, se il cervello venisse tassato, avrebbero diritto a un rimborso. Voglio un allenatore che prepari bene atleticamente i giocatori! Che non me li sfasci tutti! Che sappia organizzare la fase difensiva e infondere motivazione e grinta alla squadra! Questo è l’identikit di Conte. Ma a loro non va bene, perbacco. Schifano pure Sarri. Sono arrivata al punto che non mi dispiacerebbe neanche il vituperato Allegri… E ho detto tutto. Insomma, voglio un’altra proprietà, non lunare, e un’altra dirigenza, non da operetta, ma composta da persone competenti, quali sono Maldini e Massara. Campa cavallo…D’accordo, sarebbe brutto vincere sempre. Sai che noia? Si toglierebbero interesse e fascino alle competizioni. Tranquilli, con questi nella stanza dei bottoni non vinceremo mai nulla. Mai! Per quanto tempo mi ritroverò ancora con questa Società del tubo? Per quanto, maledizione al secchio?

A proposito di tubo, quello di Newton viene usato nei laboratori di Fisica. I ragazzi rimangono meravigliati, vedendo che, nel vuoto, una piuma e una moneta, lasciate cadere contemporaneamente, toccano il suolo nello stesso istante. Ecco, a me la piuma fa pensare al cervello di qualcuno. La moneta, invece, al meraviglioso, curialesco moneyball che le balls le fa vorticosamente girare. E vengo trafitta da un fulmineo pensiero. In certi momenti destinerei il Tubo di Newton ad usi diversi. Magari, come dire…. contundenti. A questo scopo potrebbe servire anche il Prisma di Newton, che sarà stufo di continuare a separare la luce bianca nei vari colori. Mica ci si deve meravigliare di destinazioni d’uso differenti nel campo della Fisica. Al grande Fisico Niels Bohr, uno che sa qualcosina più di me, da ragazzo, in una prova d’esame, venne proposto questo problema: “Determina l’altezza di un grattacielo, aiutandoti con un barometro.” Lui, che in realtà ne sapeva più dei professori, rispose semplicemente: “ Porta il barometro sulla cima del grattacielo. Legalo a una corda e calalo fino a che tocca terra. Poi fa’ un segno, tiralo su e misura la lunghezza della corda. Questa sarà uguale all’altezza del grattacielo.” Risposta irriverente ma ineccepibile. Quindi anch’io potrei fare un uso irriverente ma ineccepibile del Tubo e del Prisma di Newton. O no?

A proposito di tubi, io conosco un idraulico che dice: “ Tubi o non tubi? Questo è il problema.” Eh, sì, ragazzi. Anche chi porta il Milan nel profondo del suo cuore ha un problema. Un grosso problema. Nel mio caleidoscopio guizzano brutte immagini. Vedo un inquietante ecclesiastico molto ecumenico. Un presidente che fa vorticosamente girare pale eoliche. Un bocconiano la cui tesi di laurea recita: “Come affossare le ambizioni sportive del Milan e i sogni dei suoi tifosi.” Un allenatore, o simil tale, che sventola un diploma rilasciato dalla Scuola Radio Elettra di Torino. Mamma mia, che brutte immagini. Ti spacco, maledetto caleidoscopio.! Pussa via e porta con te chi ben sai. Io non ne posso più. Sono inchiodata a questo presente e non guardo al futuro, perché mi terrorizza. Avete sentito la risposta di Alciato al comunicato con cui la Lega aveva negato le pressioni che lui diceva di aver ricevuto? Il ragionamento del giornalista è all’incirca questo. Dunque, mi sarei inventato che i miei ragazzi hanno subito pressioni, per non mandare in onda la parte dell’intervista in cui Maldini parlava della dirigenza dell’Inter? Mi sarei inventato che l’intervista è stata oscurata per 24 ore? La motivazione che la cosa era dovuta semplicemente alla presenza di commenti volgari, violenti, offensivi anche nei confronti di Maldini lascia il tempo che trova. Bastava attivare la funzione che permette di disattivare i commenti. E non è vero che l’intervista è ricomparsa dopo una telefonata di fuoco di Maldini in Lega? Scommetto che la maggior parte di voi non sa nulla di questa faccenda, perché ha avuto ben poco rilievo mediatico. Insomma, questi si fanno tranquillamente mettere i piedi in testa in Lega, senza colpo ferire. Ma scendono in campo armati, per fare la guerra a Maldini. Che dire? Je suis Paolo Maldini.

Adesso vogliamo parlare di cose belle e commoventi? Ecco qua la lettera di Zhang. Uno struggente scritto di alto valore morale. Pensa un po’ che quei cattivoni di Oaktree pretendono la restituzione del prestito. Che gentaglia! E si sono messi pure a tramare, ostacolando la trattativa con Pimco che ardeva dalla voglia di prestare al solidissimo Zhang i soldi per pagare il suo debito. E anche una cinquantina di milioni in più, per rinforzare l’Inter, eh! Ohibò, pure Gazzinter, un giornale del tubo, si è accorta che qualcosina non va. Probabilmente gli Orrendi passeranno a Oaktreee e poi….staremo a vedere. Certo che rinnovi mirabolanti, grandi acquisti, futuro meraviglioso …. Bah, quella è gente impegnatissima a scrivere elegie ed epinici a tinte nerazzurre. In questo compito si è particolarmente distinto il fervente interista Garlando, marito della nostra addetta alla comunicazione Bandinelli, fiera di aver convinto la figlia a non diventare milanista. E capite che, con tutti questi impegni, quelli di Gazzinter mica potevano scrivere dell’esposto, molto dettagliato e benissimo argomentato, sulla presunta irregolarità dell’iscrizione degli Orrendi al campionato. E qui divento matta. Voglio che la Covisoc spieghi su quali basi li ha iscritti. Voglio sapere il perché! E’ stata, per caso, un’iscrizione del tubo? Ma fino a che lo chiedo io, che non conto nulla, non succede niente. Se si muovesse, però, qualcuno molto più importante di me, sarebbe assai difficile non dare risposte, perché queste sono dovute di fronte a un esposto presentato a due Procure della Repubblica, a Covisoc e Figc. A questo proposito, lo youtuber Bandito rossonero ha promosso una petizione alla quale vi invito ad aderire, come ho fatto io.

Vogliamo parlare di un’altra cosa bella? Il Sassuolo è in B! Vi ricordate come il simpatico Carnevali ha organizzato la beffa Frattesi in combutta con la Gazzinter e Riso? Il nostro bocconiano è andato al pranzo con Carnevali, enfatizzato dal fogliaccio rosa, per parlare di Frattesi. Due ore dopo è uscita la notizia che Frattesi era dell’Inter. Figuraccia epocale per noi e gloria per gli Orrendi. Chissà che risate si è fatto Carnevali con l’amico e mentore Marotta. Grazie, Cagliari! Grazie, Ranieri. Sei una una persona perbene, garbata, intelligente e simpatica. Tu non sei certo un allenatore del tubo, Claudio. Sono felice per te. Ogni tanto vado a rivedere su YouTube i video sull’impresa con il Leicester. Proprio adesso l’Udinese ha pareggiato con l’Empoli. Peccato. Non so se dare un’occhiata ai festeggiamenti degli Orrendi. Che gli vadano un po’ di traverso? Ma loro sanno di avere tanti santi in Paradiso… Newton, scusami per il modo improprio con cui ho trattato il tuo tubo e il tuo prisma. Se sei anche solo un pochino milanista, però, sicuramente mi capisci.

Chiara

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.