Pagelle Napoli Milan 1-1 Champions League

12340

E così siamo in semifinale di Champions League, contro ogni pronostico e nonostante tutte le frignerie e sceneggiate partenopee delle ultime settimane.

A inizio stagione non ci avrei scommesso un centesimo e adesso siamo qui ad attendere il probabilissimo, praticamente sicuro derby europeo.

Partita soffertissima in cui alla fine riusciamo a sfangarla grazie all’abnegazione di tutti, sia quelli più brillanti sia quelli meno.

Passo velocemente alle pagelle perchè le birrette bevute durante la partita si fanno sentire. Per il resto commentate voi, è la nostra notte.

MAIGNAN: 8 – Mike Peterson Maignan nato nella Caienna il 3 luglio 1995 è una divinità scesa in terra per guidarci verso orizzonti che non avremmo mai osato concepire. Cancella il georgiano con una parata leggendaria su quel rigore e ci spedisce nella top 4 europea

CALABRIA: 8 – #CHIEDETESCUSAADAVIDINO. UNO DI NOI. Credo che Kvaratskhelia se lo sognerà anche di notte

KJAER: 8 – Il nostro capitano vichingo si produce in una partita di perfezione totale. Poco altro da aggiungere

TOMORI: 7- – Peccato per il rigore e per essersi perso un campione come Osimhen sul pareggio. Per il resto partita solidissima di Fik, che ha a che fare con un grande giocatore come il nigeriano

THEO HERNANDEZ: 6+ – Partita di cojones e di testa, di grande maturità

KRUNIC: 8 – BravoRade BravoRade BravoRade BravoRade

TONALI: 6,5 – Capitan futuro lo aspettiamo più brillante nel derby sicuro sicurissimo in semifinale. Ma la sua lotta e la sua corsa inesauribile lì in mezzo è sempre da commozione

DIAZ: 6+ – Niente di straordinario, ma oggi di insufficienze non se ne danno. Si spende più in aiuto di DavidinoCapitano che in proiezione offensiva

(MESSIAS: 6+ – Junior ‘La Lagrima’ Messias entra benissimo)

BENNACER: 7 – Nella tonnara e con il tempo minimo in cui il Milan ha tenuto la biglia, è ovunque e cerca di pulire tutti i palloni che gli capitano a tiro

LEAO: 8 – La sgasata sul gol di Giroud è un capolavoro da appendere alla Pinacoteca di Brera. Da domani. Da adesso. Da subito.

(SAELEMAEKERS: sv)

GIROUD: 6+ – Due scempi sul rigore e sull’occasione clamorosa cestinata in piena area. Si vede che non è al meglio ma poi alla fine timbra il cartellino sulla sgasata totale di Leao. Si è comunque, nonostante tutto, GIRATOGIROUD

(ORIGI: 6 – Oggi non si danno insufficienze)

PIOLI: 8 – Non sarà mai il mio allenatore preferito, ma ha impacchettato il Napoli nelle 3 partite disputate nelle ultime settimane, subendo l’unico gol a tempo praticamente scaduto. Raggiunge in maniera incredibile una semifinale di Champions League su cui nessuno avrebbe scommesso. Quindi che dire? Giù il cappello o sciapò come direbbe un chiacchierone ingrato barese

FORZA VECCHIO CUORE ROSSONERO

Raoul Duke

ps:

Da quand’ero piccolino
Io mi innamorai di te
Il mio cuore che batteva
Non mi chiedere perché
Non te lo posso spiegar
Non potrai capire mai
Quanto è bello l’AC MILAN
Quanto è bello essere NOI
Io per sempre ci sarò
Quando il Milan giocherà
Come quando da bambino
La guardavo con papà
Bandito
Una vita accanto al diavolo
E la sciarpa rossonera
Con orgoglio indosserò
E fiero
Di aver scelto sempre e solo te
Ogni giorno nella vita
Cosa più bella non c’è

Milanista dalla nascita, primo ricordo Milan-Steaua del 1989 e prima volta nella fu Curva Sud in occasione di un derby di Coppa Italia vinto 5-0. Affezionatissimo al Milan di Ancelotti nonostante tutto e fiero delle proprie scorribande in Italia e in Europa al seguito della squadra fino al 2005, anno in cui tutto è cambiato. DAI NAVIGLI ALLA MARTESANA, DA LORETO A TICINESE, TRADIZIONE ROSSONERA, TRADIZIONE MILANESE!