Milan – Spezia come Tunisia – Mali

6388

Una roba così non si era mai vista. Possiamo dirci che queste partite vanno chiuse prima, possiamo dirci che avremmo dovuto giocare questa partita magari con due nuovi acquisti, uno in difesa e uno a centrocampo, possiamo arrivare a dire che prendere due goal dallo Spezia è follia, possiamo anche martellarci gli zebedei all’infinito ma non possiamo nasconderci e restare in silenzio come al solito. Milan-Spezia è stata falsata.
Un errore quello del Signor Serra degno dei peggiori arbitraggi visti in Coppa D’Africa, uno di quegli errori che segnano, giustamente, una carriera.
Il calcio è maledetto perché non solo subisci il danno ma poi ti beffa anche col goal di Gyasi, il quale, sarebbe dovuto essere sotto la doccia per doppio giallo.
Credo sia arrivato il momento di farsi sentire nelle sedi opportune, un torto del genere non è ammissibile a questi livelli.
Delle scuse gentilmente offerte dal Signor Serra non so cosa farmene, del resto non poteva fare altrimenti ma oramai la partita e di conseguenza il risultato sono stati falsati.
Era una regola del vantaggio facilissima da concedere, visuale ampissima per l’arbitro, con Messias davanti alla porta. Tra il contrasto Rebic/Bastoni ed il tiro di Messias credo sia passato un secondo, un secondo che è bastato all’arbitro per fischiare fallo.
Pensate all’assurdo vantaggio che viene concesso sul fuorigioco di un metro o due ed il guardalinee aspetta lo sviluppo dell’azione(spesso una buona ventina di secondi) e poi segnala l’off side?
Ieri ci ha messo la faccia Stefano Pioli ma gradirei vedere e ascoltare anche qualche nostro dirigente metterci la faccia e la voce dopo un torto del genere.
Detto questo anche noi abbiamo le nostre colpe, lo dite e lo scriviamo da tempo, questa squadra aveva bisogno di innesti e ne aveva bisogno due settimane fa, non è stato fatto nulla.
Ci sono elementi della nostra rosa che da mesi stanno deludendo( Diaz e Saelemakers su tutti), questa è una squadra vera ma non è costruita per vincere, molti dei nostri giocatori non hanno la cattiveria giusta per azzannare da subito certi avversari.
Spero e credo che nel futuro la rosa possa avere qualche giovane emergente in meno e qualche elemento esperto in più. Pioli deve migliorare ancora, molte partite le prepara bene, mentre contro le piccole soprattutto in casa sembra voler giocare puntando su noi stessi senza pensare all’avversario. Giochiamo meglio fuori casa che in casa, come la passata stagione, questo è inconfutabile.
Adesso Juve e Inter, una squadra vera va e trasforma la rabbia in cattiveria agonistica facendo sei punti: li possiamo fare, domenica potremmo avere a disposizione anche Bennacer, l’Algeria potrebbe venire eliminata al primo turno se non batterà la Costa d’Avorio di Kessie che peraltro in caso di sconfitta potrebbe anch’essa lasciare la competizione già stasera. Insomma, uno tra Kessie e Bennacer credo possa essere convocato già domenica sera.
Il rientro di Tonali metterà a posto un po’ di cose, quelli di Romagnoli e Calabria dal primo minuto ci daranno un po’ di respiro nel reparto difensivo anche se sappiamo bene che le prime settimane post COVID sono sempre problematiche. Fa un po’ sorridere sperare in un arbitraggio migliore contro la Juve, peggio dell’episodio di lunedì sera c’è solo il non goal di Muntari proprio contro di loro. Altri tempi e altro Milan, domenica ce la giocheremo e possiamo farcela. Andiamo a prenderci quello che ci spetta.

MattLeTiss

"Che cos'è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione". Per questo ho amato alla follia Dejan Savicevic e Matt Le Tissier. Milanista da generazioni, cuore Saints grazie a "Le God". Sacchi mi ha aperto un mondo, Allegri me lo ha chiuso. Sono cresciuto col Milan di Arrigo, quello per me era il gioco del calcio, tutti gli altri prendono a calci un pallone.