Il tormentone estivo

12007

Ma che volete saperne voi critici musicali, ma quale tormentone estivo, ma quale Mille(aaaah Orietta tu si tormento dei miei pensieri nelle calde notti agostane), ma quali bonghi cha cha cha o cha cha cha della segretaria…il vero tormentone estivo è questo benedetto trequartista arriva o no? Ci siamo rinforzati o no?
Altro bel tormentone del tifosotto saccentello occasionale quello a cui piace cospargersi il corpo di crema a protezione over 70 per poi rimanere tutto il giorno sotto l’ombrellone.
Ma andiamo con ordine, non Franco ovviamente.
Alessandro Florenzi è stato titolare nella stagione passata al Paris Saint Germain, sì proprio quel in quel PSG che qualche scugnizzo arricchito e poco riconoscente vede come uno dei club che ha fatto la storia del calcio e che adesso scalda la panchina, li Alessandro Florenzi da Roma giocava titolare, da noi verrà a fare, sulla carta, e ribadisco sulla carta, la riserva di Davide Calabria.
Tiémoué Bakayoko è stato nella stagione passata il perno del centrocampo del Napoli di Luigi Riccio e del suo VICE Gennaro Gattuso, da noi il buon Tiemoué verrà a fare la riserva, sempre sulla carta, anzi sulla cartissima di Rade Krunic.
Allora, siete soddisfatti della risposta? Volete un disegnino o siete a posto così? Lo avete capito che due titolari, anzi stratitolari di due top club europei da noi verranno a fare la riserva? O i nostri sono sempre brutti e cattivi e gli altri alti, biondi e con gli occhi azzurri?
Ma cosa deve fare ancora la PROPRIETÀ per dimostrare la bontà, il valore, la serietà di questo progetto? Ma cosa devono fare il Direttore dell’Area Tecnica Paolo Maldini e il Direttore Sportivo Frederic Massara per farvi fidare di loro? Ma mettetevi comodi sulla vostra sdraio e rilassatevi sorseggiando una spuma Santa miseria!
Ma potete rovinarvi le vacanze con i vostri pensieri ossessivo-compulsivi perché la sostituzione di un medianaccio turco vi toglie il sonno? Le vedovelle del Bosforo si staranno trastullando rimpiangendo le sue “giocate”, poche, dopo averlo visto segnare un goal alla squadra riserve del Genoa.
Il turco si sostituisce da solo! Quattro goal in cinque anni li potrà segnare chiunque, non è detto che un mediano che va dall’altra parte del Naviglio verrà sostituito con uno nel suo stesso ruolo(lo avesse avuto peraltro un ruolo).
E qui entra in scena lui, Stefano Pioli da Parma, nessun dramma, nessuna sceneggiata, nessuna isteria se non arriva nessuno al posto del turco, nel caso si cambia modulo, quel 4-4-2 marchio di fabbrica di quel Milan di Fabio Capello che mi pare di ricordare non fece poi così male, o no? O il sole d’agosto vi ha offuscato anche quel ricordo.
Il Milan ha una sua filosofia, in campo sempre alla ricerca del bel gioco, pardon “giuoco”, non vorremmo che un nostro accanito lettore brianzolo ci riprendesse, non sia mai Presidente per l’amor del cielo, ed in società la filosofia è quella corretta, morale, integerrima che tutti stanno imparando ad apprezzare. Non si trova un accordo per il rinnovo? Non si accetta lo stipendio del Milan? Bene, benissimo ce ne siamo fatti una ragione per quanto riguarda il turco, ce la faremmo nel caso, massimo del rispetto per i giocatori che stanno dimostrando professionalità, impegno, serietà, anche per chi è nato nella periferia di Ouragahio o nella ridente Anzio.
Inizia il campionato signore e signori, ricordate che la bandiera che sventolerete sarà quella rossonera, quella del Milan, piaccia o no, i giocatori vanno ma il nostro caro Milan resta e resterà, ed a raccontarvelo eravamo, siamo e saremo sempre e solo noi, unica vera voce ufficiale dell’AC Milan sette volte Campione d’Europa.