Un centrocampista a tutti i costi

9272

Non sarà fine stagione ma la fine del girone di andata basta e avanza per fare riflessioni, bilanci e per capire meglio il nostro futuro.
Siamo a mio parere davanti ad un bivio: capire finalmente cosa vogliamo fare da grandi, vale per la squadra ma soprattutto per società e quindi di conseguenza per la proprietà.
Il momento è delicato, veniamo da una vittoria ma la squadra pare abbia smarrito quel senso di coralità che l’ha contraddistinta nella prima parte della stagione. Lunghi e sfilacciati nei reparti e poco puliti tecnicamente con uomini chiave infortunati o giù di forma.
L’infortunio di Kjaer ha complicato i piani, con lui perdiamo la nostra guida difensiva e al tempo stesso carismatica. Abbiamo perso un titolare e va sostituito con un titolare altrettanto forte, Tomori senza Kjaer qualche sbandata ce l’ha, Romagnoli lo conosciamo oramai, può fare bene due/tre partite ma poi uno “scivolone” lo ha sempre. Si parla di Botman o Diallo, sono giocatori forti ma cari, un investimento del genere ce lo possiamo permettere? E soprattutto se è vero che Romagnoli può rinnovare accetterebbe poi a giugno di fare il quarto centrale ovvero il Gabbia della situazione?
Siamo tutti d’accordo che Tomori, Kjaer e per ipotesi Botman partirebbero nelle gerarchie davanti a Romagnoli? Si deve secondo me decidere se si vuole rinnovare Romagnoli, se si, andrebbe secondo me preso un centrale magari in prestito che ti consenta di tappare il buco Kjaer e poi di ritrovarti i soliti tre ovvero Tomori, Romagnoli e il danese a luglio per contendersi il posto. Se invece si vuole fare un investimento adesso, non credo varrebbe la pena rinnovare per esempio a 3/4 milioni un centrale che poi a giugno sarebbe il nostro quarto difensore.
A centrocampo la Coppa d’Africa ci lascia orfani di Kessie e Bennacer, in pratica con il disastroso Bakayoko di inizio stagione e Tonali, peraltro diffidato. Ci sarebbe sempre Krunic che potrebbe essere impiegato in quella posizione ma questi tre giocatori mi sembrano un po’ pochini per affrontare il duro mese di gennaio. Un centrocampista andrebbe preso subito anche perché si tratterebbe di acquistarlo adesso invece che a giugno quando il mediano Kessie andrà a battere cassa altrove.
Se dovessi fare un investimento lo farei ora su un centrocampista, per quanto riguarda il difensore il Christensen di turno in prestito andrebbe invece più che bene.
L’anno scorso prendemmo Meite per dare una mano in mezzo, in questa stagione non basterebbe certo un giocatore del genere ma sarebbe molto più grave non prendere nessuno. Siamo a quattro punti dalla vetta e con le squadre dietro che spingono per la zona Champions, è ora di decidere cosa fare, navigare a vista cercando di mantenere la posizione(senza rinforzi folle pensare allo scudetto) oppure rischiare per poter finalmente sognare?

MattLeTiss

"Che cos'è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione". Per questo ho amato alla follia Dejan Savicevic e Matt Le Tissier. Milanista da generazioni, cuore Saints grazie a "Le God". Sacchi mi ha aperto un mondo, Allegri me lo ha chiuso. Sono cresciuto col Milan di Arrigo, quello per me era il gioco del calcio, tutti gli altri prendono a calci un pallone.