Pillole di saggezza

5861

28 Maggio. Juve Milan. Come 20 anni fa. Gli occhi di Sheva. Che malinconia. Bonjour tristesse. Questo il mio stato d’animo nel pre. Il solito, per me demenziale, 4-2-3-1 con Brahim trequartista non mi fa neanche più arrabbiare. Sono sfinita. Nauseata. Non ho voglia di vedere la partita. So che, comunque, lo farò. Non riesco ad esimermi da un rito che scandisce i momenti della mia vita. Non riesco a non guardare il Milan, pur sapendo che mi farà soffrire. Penso che perderemo. Sono di pessimo umore anche per le smaglianti condizioni in cui si trovano gli Orrendi. Vuoi vedere che hanno uno staff atletico un pelino migliore del nostro? Certo, ci fa comodo che l’Atalanta abbia perso. Così come la Roma. Io, però, tifavo per la Dea. Strano? No. Tifo sempre contro gli Orrendi. E’ più forte di me. Temo che il 10 Giugno…. Non riesco a finire la frase. Il 10 Giugno. Punto. “Perchè ti riduci così?” mi chiedo. “ Su con il morale. Ingurgita qualche pillola di saggezza e squarcia il tuo pessimismo cosmico”. Già, si ha un bel dire. Ma se uno le pillole di saggezza le finisce, poi che fa? Passa alle supposte?

A è condizione sufficiente per B: Tutte le volte che è vero A è vero anche B. A è condizione necessaria B: Tutte le volte che è vero B è vero anche A. A è condizione necessaria e sufficiente per B:

Bando alle facezie. Sono demoralizzata, perché credo che una Società seria non possa pensare al riscatto di Brahim Diaz. E alla conferma di un allenatore che, secondo me, fa strame della logica. Centrocampo a 2. Il povero, grande, commovente Tonali costretto a spolmonarsi. Fascia sinistra, la migliore d’Europa, depotenziata con continui input di accentrarsi. Giroud è lento, non sa dribblare e non ha il tiro da fuori. Però è un drago in area di rigore. Il colpo di testa e le doti acrobatiche sono fuori dal comune. Per sfruttare le sue caratteristiche, servono cross dal fondo. La nostra tipologia di gioco non li prevede. Sulle palle inattive siamo scarsissimi. Fare allenamenti specifici e ripetuti, per cercare di migliorare, pare brutto? Pessima la gestione dei ragazzi nuovi. Ha vinto lo scudetto, regalandoci una gioia immensa? Certo. Per me, però, i meriti di Ibra sono ben superiori ai suoi. E Magic, Tonali e Leao sono stati eccezionali. Il ciclo di questo modesto allenatore è finito. Credo che la cosa sia sotto gli occhi di molti. Il suo esonero è una condizione necessaria, anche se non sufficiente, per sperare nella prossima stagione. Io non potrò continuare a rodermi il fegato. Dovrò necessariamente trovare altri interessi. Pioli in. Chiara out. Che amarezza.

Che capolavoro hai fatto, Olivier!

Questi i chiari di luna con cui mi avvicino alla partita. Un entusiasmo davvero incontenibile. Morale sotto i tacchi. Ph molto basso. Sono acida, che più acida non si può. Intrattabile. Seguo la partita in modalità Buckingham Palace. O, per meglio dire, statua di sale. Certo che un sussulto sulla splendida incornata di Giroud ce l’ho, eh! E come! Che capolavoro hai fatto, Olivier. Una sospensione stupenda. Una zuccata micidiale. Cross dalla trequarti. Come sempre. Sui manuali di calcio dicono che i cross, per essere pericolosi, devono venire fatti dal fondo. Altrimenti la difesa è avvantaggiata e può spazzare con facilità. Ma Giroud se ne frega dei manuali. Grande Olivier! Che dire? La partita non è certo stata bella. L’abbiamo portata a casa con un lampo, senza soffrire troppo. Sarebbe bastato un pareggio. Abbiamo voluto strafare. Leao ha giocato male. Come Brahim. Io, comunque, Rafa lo voglio. Brahim no! Ballo al posto di Leao. Bah! Se le inventa tutte, pur di non far giocare Adli. Non è che, invece di inghiottire pillole di saggezza, passi direttamente alle supposte?

Forza Pep!

La vittoria, con relativa, sicura qualificazione Champions, ha indubbiamente migliorato il mio umore. E’ stata un balsamo lenitivo sulle mie ferite. Però….. Forza City! Forza Pep! Che ci siano pillole di saggezza per te. Per il fratello mal riuscito di Pippo, invece, supposte. Per una volta mi trovo d’accordo con Pioli. Lo dico a beneficio di chi mi giudica male. E’ giusto. Servono giocatori forti, per ambire a traguardi ambiziosi. Però….. Vanno dati in mano a un allenatore forte, che sappia metterli nelle condizioni adatte a valorizzare le loro caratteristiche. E a uno staff atletico che non li massacri. Pioli…. A pelle mi sembra un allenatore mediocre. A palle, me le fa girare vorticosamente. Ho sentito parlare di Adli alla Salernitana. Lo vorrebbe Paulo Sousa. Ecco, io porterei Paulo Sousa a Milano. Ora ci aspetta il Verona. Eh, la fatal Verona. Certi conti si devono chiudere. Anche se non è che lo Spezia sia particolarmente simpatico. Pretendo una vittoria pure per cercare di arrivare quarti sul campo, sperando che gli Orrendi le buschino a Torino o che i Gobbi non vadano oltre il pari a Udine. Ipotizzare che possano accadere entrambe le cose mi pare davvero troppo.

Sembra che stavolta si sia partiti per tempo con il Mercato. Speriamo… Kamada? Mi sta benissimo al posto di Diaz. E’ chiaro che occorre un altro centrocampista di livello. Il mio sogno, lo sapete, è Milinkovic Savic. Negli anni scorsi non era prendibile per via del costo esorbitante. Quest’anno le cose sono cambiate. Gerry, bisogna investire per essere sostenibili, perché il businnes lo portano i risultati. L’hai ingerita questa pillola di saggezza? Preferisci la supposta? I margini operativi affinché il Sergente non sia un’utopia ci sono. Di soldi in cassa ne sono entrati parecchi. Con questi due acquisti il centrocampo sarebbe a posto. Perfetto per giocare a 3. Certo che, se lo stratega insiste con le sue malsane idee, una soluzione c’è. Cacciarlo. Con lui se ne andrebbe anche il suo maledetto staff atletico. Che due bei piccioni si prenderebbero con una fava. Sistematici in mezzo, bisogna pensare all’attacco. Avremo tempo e modo di discuterne. Qui servono almeno due giocatori. Su uno si deve investire. Sull’altro si potrebbe pensare a un prestito. Magari a uno scambio di prestiti. Occorre riflettere in fretta e bene. Noi mica abbiamo mai chiesto Haaland ( mi raccomando Erling ) o Mbappé. Siamo gente con i piedi per terra. A me neanche dispiacerebbe Nzola, che dovrebbe avere un costo accessibile. E occhio agli Italiani! Quest’anno non voglio avere la lista Champions monca. Li possiamo prendere come riserve. Io penso, per esempio, a Augello o Valeri, se Parisi è troppo caro, e a Mazzocchi. Faremo un Mercato intelligente? Bah! Fa’ bèl, Gerry. O noi ti facciamo brutto. Forza Milan!

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.