What if…?

6227

C’è veramente poco da dire in questa noiosissima ed inutile pausa per le Nazionali. Allora volevo fare un gioco con voi, un pò tenervi svegli e vigili, un pò per continuare a sottolineare come la situazione attorno al Milan sia, spesso, ridicola. I giornali e le varie emittenti non vedono l’ora, sotto chiamata, di fare casino e creare polverone quando si tratta di colori rossoneri. Pertanto diamo il via al What if… così da far schiumare di rabbia i ratti e, allo stesso tempo, cazzeggiare un pò. Cosa che a noi del Night piace un sacco.

What if…? Calabria avesse detto “nero” a Dumfries. Probabilmente sarebbero stati allertati i SEALS per prendere possesso di Milanello e creare una piccola Guantanamo tra la palestra e il bar. Ci sarebbe stata l’interrogazione parlamentare del movimento per la protezione delle oche nere della laguna veneziana per sottolineare la frase razzista e squadrista di Calabria. La Gazzetta dello Sport avrebbe preparato 20 DVD della minchiate di Calabria durante la sua carriera per sottolineare “Fa paura da quanto fa schifo”.

What if…? Se la Corte d’appello avesse dato ragione ai creditori (!?!) di Elliott e RedBird. Il Governo avrebbe fatto un annuncio a reti unificate dichiarando guerra agli Stati Uniti e avrebbe posto delle tasse del 85% ai fondi di investimento che iniziano con la lettera R e finiscono con le lettere edBird. La FIGC avrebbe chiesto la radiazione a vita del Milan, facendoci ripartire con i Pulcini 2017 ma giocando però in Terza Categoria, ovviamente senza stadio.

What if…? Dopo aver segnato un gol, il prode Di Marco avesse fatto la sua consueta esultanza (con la sua consueta faccia simpatica). Avrebbero ammonito il portiere perchè ha tentato di parare il tiro del terzino. Sarebbe stata squalificata la curva del Hellas per aver superato i decibel consentiti dalla legge Marotta del 2023. Il VAR avrebbe richiamato l’arbitro per assegnare un rigore alle merde per un’azione della partita precedente che era sfuggito ad un primo controllo.

E quali sono i vostri What if…? Date sfogo alla vostra ignoranza più pura e commentate senza pietà. So che potreste regalare delle soddisfazioni.

FORZA MILAN

Johnson

"...In questo momento l'arbitro dà il segnale di chiusura dell'incontro, vi lasciamo immaginare fra la gioia dei giocatori della formazione rossonera che si stanno abbracciando..." la voce di Enrico Ameri chiude la radiocronaca dal San Paolo di Napoli. Napoli-Milan 2-3, 1 maggio 1988. Per me, il lungo viaggio è cominciato da lì, sempre e solo con il Milan nel cuore.