Where’ s YongLi?

3482

Come mirabilmente esposto da Johnson stamane, siamo tutti in un limbo di attesa e di suspense legata alla decisione della UEFA sulla possibile estromissione dalle coppe per l’anno prossimo e anche forse per quello successivo (ipotesi devastante cui non voglio nemmeno pensare).

Il pessimismo che trapela, anche in maniera molto esplicita, da Fassone e dal suo entourage sembra lasciare poco spazio a sorprese positive come la sospensione condizionata (guarda te cosa mi tocca scrivere!) di cui parla il Corriere della Sera.

Il mio stato d’animo, lo ammetto, è quello di una certa stanchezza e scoramento. Mi sto distraendo coi Mondiali e fino a settimana scorsa mi sono, molto piacevolmente, distratto con la finale scudetto dell’Olimpia (#goudeblock). Preferisco non fare pronostici per l’esito delle consultazioni che si stanno tenendo a Nyon e preferisco anche non iscrivermi al partito del ‘gombloddo’ Uefa Fifa UE WTO BBC CNN WWF Concacaf CGILCISLUIL nei confronti del Milan e del malcapitato mr Li.

A proposito dove è finito mr Younghog ‘Signorino’ Li? Potremmo lanciare un nuovo gioco in scatola, ispirandoci alla serie di libri per bambini creata da Martin Handford (grazie Wikipedia!). Where is Yong Li? Si nasconde forse sugli spalti delle partite dei Mondiali?

Where’s YongLi? Visto che è iniziata la stagione dei grandi concerti all’aperto lo troveremo in mezzo al pubblico sudaticcio dei Pearl Jam o, molto più modestamente, di Cesare Cremonini et similia?

Where’s YongLi? E’ forse nascosto nella valigia di Fassone e del codazzo di legali e faccendieri che orbitano intorno al Milan nella speranza di trovare un nuovo socio che dia un po’ di respiro all’asfissiata compagine proprietaria?

Where’s YongLi? Lo troveremo magari nelle prossime settimane sulle nobili tribune di Wimbledon con occhialoni neri e cappello panama, stretto tra un rappresentante di Elliot e un Pete Sampras d’annata?

Where’s YongLi? Potremo scovarlo già a Losanna sulle rive del lago già pronto, credenza in resta, a combattere per il ‘suo’ Milan?

Il premio previsto per i vincitori di Where’s YongLi consiste una credenza in legno massello in cui sono contenute le pergamene vergate a mano da Ma Tse Tung che già nel 1976 in punto di morte vaticinava i nomi degli investitori che si celano di dietro Yonghong. Pare che il Grande Timoniere, pochi istanti prima di spirare abbia sussurrato ai suoi collaboratori più fidati: “Andrè Silva Jīnsè de qiú 2019”, ma le fonti sono contrastanti su questo ultimo lascito del futuro sosia (in contumacia) di Berlusconi.

Qualora il lancio del gioco in scatola basato sulle fantasmagoriche avventure di Yonghong avesse il meritato successo, potremo lanciare anche anche ‘Where’s HanLi?’. Ma forse non sarà necessario in quanto pare che il direttore esecutivo rossonero, assente a Nyon, sia presente sull’aereo che sta portando Fassone verso ‘destinazione ignota’, probabilmente alla ricerca di un socio perduto o mai trovato. Premium Sport sostiene infatti che i due più il direttore commerciale Giorgetti siano diretti a Londra:

“Questa mattina l’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, il direttore esecutivo David Han Li ed il direttore commerciale del club rossonero, Lorenzo Giorgetti, sono partiti, in aereo, per una destinazione che, al momento, resta sconosciuta. Carlo Pellegatti, nel corso del suo servizio, ha ipotizzato come Fassone, Han Li e Giorgetti possano essersi recati a Londra: motivo della visita, un summit con gli advisor del nuovo socio di minoranza che, presto, potrebbe fare il suo ingresso nel Milan affiancando il proprietario e Presidente Yonghong Li” (fonte: Pianetamilan.it)

Il tutto sempre e comunque, come già Max, Johnson e altri hanno raccontato e approfondito, in una situazione generale di incertezza, instabilità e fumosità che ormai dura da troppo tempo e che sta mettendo duramente alla prova la tolleranza di quei tifosi milanisti che certo non hanno in grande simpatia la UEFA e la sua iniquità decisionale ma che allo stesso tempo non credono nel grande accerchiamento della Balena Rossonera da parte dei poteri forti. Gli stessi tifosi che chiedono risposte, chiarezza e futuro e in cambio ricevono da mesi supercazzole prematurate manco fosse antani. Rigorosamente con scappellamento a destra.

Meno male che sabato sera la festa con tanti di voi utenti e con gli altri redattori: una vera boccata d’aria e una immersione nel milanismo vero, quello dei tifosi e in particolare dei ‘Nighters’.

FORZA VECCHIO CUORE ROSSONERO

Raoul Duke

ps: al momento il Portogallo sta vincendo come da pronostici sul Marocco di mr Simpatia Benatia, mancano due partite per completare il programma odierno sul palcoscenico russo. Ecco i miei pronostici a caso. Non essendo amico di nessun tabaccaio parmense, di nessun Cristiano Doni e di nessun Andrea Masiello per favore non usate quanto sotto per cercare di sbancare la SNAI e pagarvi le ferie a Viserbella. Danke!

IRAN – SPAGNA 2 secco

A.SAUDITA – URUGUAY 2 secco

Ripensandoci viste le 2 partite e le quote potrebbe essere dura pagarsi anche una pizza da Mimmo ‘O Gagà a Marcianise (CE)

Milanista dalla nascita, primo ricordo Milan-Steaua del 1989 e prima volta nella fu Curva Sud in occasione di un derby di Coppa Italia vinto 5-0. Affezionatissimo al Milan di Ancelotti nonostante tutto e fiero delle proprie scorribande in Italia e in Europa al seguito della squadra fino al 2005, anno in cui tutto è cambiato. DAI NAVIGLI ALLA MARTESANA, DA LORETO A TICINESE, TRADIZIONE ROSSONERA, TRADIZIONE MILANESE!