La squadra più odiata

11137
Queste erano solo le prove generali

Oggi facciamo un gioco.
Inserite nell’articolo sottostante al posto dei numeri una delle due opzioni proposte fino ad ottenere una lettura di senso compiuto. Prego:

Sul finire degli anni 1, 2 perse la pazienza e decise di posare la sua longa manus anche sul campionato di calcio, ed ecco quindi spuntare trasferimenti ‘unidirezionali’ di tutti i talenti del paese in direzione 3, arbitraggi compiacenti (le giacchette nere erano scelte da una commissione che faceva a capo a 4) e rigori a richiesta spesso fischiati a tempo abbondantemente scaduto. Un sistema costruito sulla manipolazione e sulla corruzione che garantì alla squadra dieci campionati di 5 consecutivi e il contestuale disprezzo della quasi totalità della popolazione 6. I tornei erano talmente falsati che nel 7, al termine di un 8 che aveva regalato a questi ultimi l’ottavo titolo nazionale, le critiche contro i maneggi arrivarono addirittura da 9, ma alla fine il tutto si risolse con una semplice squalifica dell’arbitro 10. Gli stadi, peraltro fatiscenti, si svuotavano sempre di più (a fine anni 11 la divisione aveva perso migliaia di spettatori rispetto alla decade precedente), riempiendosi solamente durante i big match contro i rivali 12, i cui tifosi si ritenevano i veri depositari dell’anima onesta e che solitamente lasciavano gli spalti una decina di minuti prima del fischio finale quando l’ennesima farsa si era ormai consumata.
I giocatori si adattavano facendo buon viso a cattivo gioco, perché in fin dei conti erano dei privilegiati
“.

  1. Settanta
    Duemila
  2. Erich Mielke, fondatore della Stasi e ministro dal 1957 al 1989
    Andrea Agnelli
  3. Berlino
    Torino
  4. Erich Mielke, fondatore della Stasi e ministro dal 1957 al 1989
    Andrea Agnelli
  5. Oberliga
    Serie A
  6. tedesco orientale
    italiana
  7. 1986
    2019
  8. Lokomotive Lipsia-BFC Dynamo Berlino
    juventus-Milan
  9. alcuni membri del partito
    alcuni membri dell’associazione italiana arbitri
  10. Bernd Strumpf
    Fabbri
  11. Ottanta
    Duemiladieci
  12. dell’1.FC Union Berlino
    del Milan/Inter

E adesso vi chiedo se quanto sopra citato, tratto dall’articolo di Alec Cordolcini “La squadra più odiata” su Indiscreto.info del 28 dicembre 2007 parlava della:

DYNAMO BERLINO
JUVENTUS

Fate voi.

Larry

22/11/1997, primo blu. Un ragazzino guarda per la prima volta l’erba verde di San Siro da vicino.Il padre gli passa un grosso rettangolo di plastica rosso. “Tienilo in alto, e copri bene la testa. Che fra un po’ piove”. Lapilli dal piano di sopra, quello dei Leoni. Fumo denso, striscioni grandi come case e l’urlo rabbioso: MILAN MILAN…Quel ragazzino scelse: rossonero per sempre. Vorrei che non fosse cambiato nulla, invece è cambiato quasi tutto. Non posso pretendere che non mi faccia male. O che non ci siano colpevoli. Ma la mia passione, e quella di tanti altri, deve provare a restare sempre viva.