Russia 2018

3880

Incredibile ma vero quest’anno ci sono i mondiali e pensare che nessuno ne è a conoscenza vista la scarsissima pubblicizzazione del miglior evento sportivo del globo, ma che dire, della galassia!
Grazie al Mossad della Sila noi di Milan Night siamo venuti a conoscenza di questo evento top secret ma non solo, conosciamo anche gli orari e proprio oggi ci sarà il debutto della manifestazione che, tenetevi forte, si disputerà in Russia! Il paese ospitante del mondiale è stato scoperto grazie ad una foto classificata come altamente riservata decriptata dal nostro hacker al peperoncino. Dopo aver decodificato il file ci ha subito comunicato “il vestito è rosso – Stop. Sarà il primo mondiale comunista – Stop. Si giocherà in Russia – Stop. Che topa – Stop”. Ma il lupo della Sila non si è fermato qui riuscendo a scoprire quale fosse la sfida d’apertura che avrà inizio alle 17 e vedrà opposta la Russia all’Arabia Saudita.

RUSSIA-ARABIA SAUDITA. La sfida ha un solo precedente nella storia e risale al 1993 quando, udite udite, gli arabi sconfissero i russi per 4-2. All’epoca la squadra era guidata da quel Leo Beenhakker (ricordate chi sedeva sulla panchina di Milan-Real Madrid 5-0?) capace di portare i Sauditi agli ottavi di finale nella Coppa del Mondo di USA 94.

RUSSIA
Da seguire: qualche magnate del gas, del petrolio o ultraplurimegamiliardario seduto in tribuna per fargli acquistare il Milan. In seconda battuta il prolifico centravanti del Krasnodar Fedor Smolov, milanista dichiarato, ha il compito di portare il più avanti possibile una nazionale incerta. Interessanti anche i gemelli classe ’95 Aleksei e Anton Mirancuk che dopo aver portato la Lokomotiv Mosca al titolo sono pronti a confrontarsi col mondo anche se probabilmente partendo dalla panchina. Occhi anche sul classe ’96 Golovin centrocampista del CSKA dotato di gran tiro, abile sulle punizioni e capace interdire.
Da inseguire: ci avevano provato a lasciarlo a casa, ma il 39enne Sergei Ignasevic alla fine è stato convocato stante l’infortunio di un compagno. Il legnoso centrale del CSKA è primatista di presenze, ma non di affidabilità.

ARABIA SAUDITA
Da seguire: uno sceicco da portare a Casa Milan, ma bisogna star attenti: Al Capone, Al Locco, Al Catraz, Al Bano e Al Col potrebbero rivelarsi delle fregature. Parlando seriamente non c’è nessun nome degno di nota.
Da inseguire: Mohamed Kanno, centrocampista del Al-Hilal. 191cm per 71kg, un fisico diciamo asciuttino, e un nome che dà poche garanzie.

Se durante lo svolgimento del match per un qualche motivo il Milan dovesse ufficializzare un acquisto non tarderemo ad aggiornare il post non prima di esserci lanciati in danze cosacche, fiumi di vodka e bicchieri frantumati lanciati dietro le spalle.
Intanto beccatevi il sondaggione!

Community rossonera, da sempre in prima linea contro l'AC Giannino 1986. Sempre all'attacco. Un sito di curvaioli (La Repubblica). Un buco nero del web (Mauro Suma)