Pagelle Udinese Milan 1-1

1176

La partita finisce con un pareggio sostanzialmente giusto perché dopo il gol il Milan non fa molto per raddoppiare e mettere la partita in sicurezza. Espulsione probabilmente decisiva, la sensazione è che in parità numerica il risultato sarebbe rimasto invariato .

Donnarumma 6,5 – para ciò che deve ed il suo autogol è frutto della sfortunata deviazione di Bonucci che lo inganna facendogli carambolare la palla addosso.

Abate 5,5 – in difesa regge un pochino più del solito, ma i cross più pericolosi anche nel primo tempo arrivano dalla sua parte. Con la squalifica di Calabria ci toccherà sorbircelo anche con la Spal. Solita tristezza in avanti.

Bonucci 5,5 – soffre la presenza di Lasagna, ma è sul cross indirizzato a Maxi Lopez che commette la maggior ingenuità. Partita con qualche sbavatura di troppo.

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Romagnoli 6,5 – davvero una buona prova in cui si mostra sicuro nelle varie occasioni in cui viene chiamato in causa. L’affiatamento col compagno di reparto migliora di partita in partita ed oggi lo salva anche in un paio di occasioni.

Calabria 5 – dirottato sulla fascia sinistra la sua prestazione varrebbe la sufficienza, ma prende due gialli estremamente stupidi con cui lascia in dieci i compagni. Davvero un gran peccato perché la sua espulsione risulterà decisiva.

Kessie 6,5 – autentico moto perpetuo a centrocampo sradica molti palloni soprattutto nel primo tempo. Nel secondo cala di intensità, ma è sempre una sicurezza.

Biglia 6 – prova ordinata, ma poco altro. Sulla percussione che porterà all’autogol per un qualche motivo il centrocampo da lui diretto è scollato dalla difesa agevolando quello che sarà il pareggio.

Bonaventura 6 – parte molto bene, con una buona prima mezz’ora poi la sua prestazione cala. Buona prova in fase di copertura, in avanti crea pochi grattacapi.

Suso 6,5 – realizza un gol da cineteca che con tutta probabilità sarebbe valso i tre punti senza l’ingenua espulsione di Calabria. Mette alcuni buoni palloni in mezzo dimostrandosi il migliore del fronte d’attacco.

Silva 5 – difficile la vita del centravanti nel Milan e Silva sembra subire la situazione più di Kalinic e Cutrone. Avrebbe anche la palla per segnare il raddoppio nel primo tempo ma la spreca con una specie di colpo di testa.

Calhanoglu 5,5 – inizia bene dando parecchio fastidio all’udinese soprattutto nei primi trenta minuti, poi col tempo si anestetizza pure lui e lo si vede più in fase di copertura che offensiva. Non si ricordano vere azioni degne di nota in attacco, un passo indietro.

Antonelli 6 – entra per mettere una pezza dopo l’espulsione di Calabria facendo il suo.

Kalinic 5,5 – combatte come suo solito, ma la prova è sulla falsa riga di tutte le sue prestazioni. In attacco si nota per un colpo di testa e nulla più.

Gattuso 6 – Per i primi trenta minuti si vede un Milan davvero convincente ed il vantaggio era più che meritato, ma in avanti non sappiamo creare azioni davvero pericolose ed alcune situazioni di contropiede vanno alle ortiche perché non sembriamo organizzati in tal senso. Occorre fare uno step nella fase offensiva nel più breve tempo possibile.

Seal

Ricordo Baresi entrare in scivolata e poi l'ovazione del pubblico, da quel momento ho capito che fare il difensore era la cosa più bella del mondo. Ancora mi esalto quando vedo il mio idolo Alessandro Nesta incenerire Ferrara sulla linea di porta mentre credeva di essere a un passo dalla gloria. Se la parola arte fosse compresa appieno le scivolate del n.13 sarebbero ammirate in loop al MoMA di New York.