Pagelle Milan Dudelange 5-2

6571

Turnover per il Milan e turnover anche per i pagellisti che schierano la terza scelta, un Seal in versione cos’è mauri con la cena sullo stomaco ed acidità a manetta causa partita inguardabile.
Il match si può riassumere come una grande schifezza in cui paradossalmente si son visti 7 gol ed i più belli sono quelli del Dudù Solange. Si salva solo il risultato mentre la botta al piede di Bakayoko lascia preoccupati vista la panchina orripilante.
Ed ora passiamo la pagelle!

Reinic 5,5 – forse poteva fare di meglio sul primo gol, per il resto del tempo mangia cevapcici.

Calabric 5,5 – in fase di spinta non male, soliti problemi nel difendere.

Simicic 56 – sceglietelo voi il voto: 5, 6 o -1? Si capisce bene perché non ha giocato contro la lazio. Ad oggi non è pronto.

Zapatovic 17 – con quel numero di maglia è pacifico che giochi solo quando son tutti morti e per di più è pacifico che avrai sfiga sui rimpalli che portano al gol di Turpel. Unico difensore in rosa e si vede bene questa sera.

Laxaltic -18 – come i milioni spesi dal Milan per prelevarlo dal Genoa. Un disastro totale. Per correre corre, ma non ne azzecca una e si fa uccellare più volte dai dopolavoristi. Ad oggi non può fare il terzino.

Halilovic 52 – i minuti che gioca. Il piede c’è è inutile negarlo, ma sembra mancare tutto il resto. Non si può bocciare alla sua prima partita, ma davanti ha Suso e Castillejo ed è comprensibile il motivo per cui non giochi.

Bakayokovic 6 – in pratica è l’unico che può essere definito centrocampista e si vede. Deve fare tutto da solo finendo spesso in un torello. Si fa male al piede nel finale, speriamo sia una semplice botta perché ci serve come il pane.

Bertocevapcici -21,04 – come i milioni spesi per questo sontuoso centrocampista. Difficilmente troverebbe spazio nelle fila del Dudù Solange.

Calhanogluvic 70 – il minuto in cui segna facendo smettere di smoccolare San Siro e milioni di rossoneri davanti allo schermo. Finalmente segna, ma ci si aspetta molto di più da lui specie se vuol continuare a vestire questa maglia.

Higuainovic 5 – parte bene con un tiro che esce di un nulla, poi impegna nuovamente il portiere ed infine serve l’assist di tacco a Cutrone per il primo gol. Per il resto sembra davvero con le polveri bagnate complice anche una posizione davvero anomala che lo porta a tornare fin quasi a centrocampo.

Cutronevic 7,5 – realizza “due” gol davvero bruttini, ne butta via altrettanti ma questo segna sempre. Deo gratias.

Mauric 6 – sostituisce Bertolacci dimostrando che lui nel Dudù Solange potrebbe giocarci.

Susovic 6 – non fa nulla di particolare, ma si capisce perché in questo Milan è imprescindibile.

Borinic 47 – i secondi necessari per il suo gol che fissa il punteggio sul 5-2. Se segna pure lui dev’essere davvero festa grande. Come al solito non è l’impegno a mancare, ma il resto.

Gattusovic CN− – veleno non se n’è visto, eravamo noi quelli pronti ad assumerlo per farla finita poi sono arrivati una serie di gol in sequenza a salvarci dall’insano gesto. La colpa principale rimane dei giocatori autori di una prova a tratti imbarazzante contro degli onesti dopolavoristi, ma Gattuso non è da meno visto che Dino Toppmoller per parecchi minuti lo mette sotto nel gioco. Meditare.

Seal

Ricordo Baresi entrare in scivolata e poi l'ovazione del pubblico, da quel momento ho capito che fare il difensore era la cosa più bella del mondo. Ancora mi esalto quando vedo il mio idolo Alessandro Nesta incenerire Ferrara sulla linea di porta mentre credeva di essere a un passo dalla gloria. Se la parola arte fosse compresa appieno le scivolate del n.13 sarebbero ammirate in loop al MoMA di New York.