La Rivincita degli Spritz

128

Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana la Ribellione, comandata dallo Jedi Fass-One-Kenobi e dal suo fidato Padawan Miramax, dopo una lunga battaglia è riuscita a sconfiggere il malvagio Darth Condor, Imperatore dei Sitz, e sono riusciti a prendere il possesso del pianeta AC Milan 1899. Ma gli Spritz con il loro Signore del Lato Oscuro, si stanno attrezzando per riconquistare quello che hanno perso.

Gli Spritz sono soliti bere ettolitri di una strana bevanda arancione che li porta a vedere una realtà completamente diversa rispetto agli umani. Sono degli scribani che amano stare in contemplazione e adorazione del loro Signore del Male. Colui che detta loro ciò che devono scrivere e ciò che devono pronunciare durante le loro riunioni in piccoli pianeti dell’Orlo Esterno. Si sono cibati del potere di Darth Condor per decenni, periodo nel quale, il pianeta AC Milan 1899 ha vissuto il suo periodo peggiore, funestato da ogni genere di carestia. La loro complicità nella decadenza è stata determinante per le trame di Darth Condor.
Dopo la dipartita del loro Imperatore, si sono raggruppati in piccoli pianeti per ricominciare la loro opera di disinformazione per destabilizzare l’Alleanza Ribelle e riportare al centro della galassia il Lato Oscuro. E’ sempre più facile vederli nella famosa locanda di Gian22 Eisley fare aperitivi a ricordare il loro passato di assaltatori.

Fuggiti a cercare rifugio nella loro terra natia, il pianeta salivoso, Lingus, due degli Spritz migliori si stanno allenando da tempo per presentarsi a capo delle Legioni dell’Imperatore per la grande “Vendetta”. Gli Spritz sono sempre in due, un maestro e un apprendista. In questo caso il più anziano è Darth Order, il maestro, e Furius è l’apprendista più giovane. Il Lato Oscuro è molto forte in loro, hanno cominciato a tramare nei ricchi buffet organizzati da Darth Condor all’interno del palazzo della bionda principessa di HardCore, Barbra. Da lì hanno sempre allenato la loro arte del disinformare con colpi decisi e ben studiati. Al primo ordine del Condor, i due fidati Spritz hanno sempre sfoggiato la loro abile arte della favella “sine sensum”, che è un’arte studiata e tramandata nei secoli. Porta al lento ammorbamento dell’avversario con frasi prive di logica. Il malcapitato è costretto a sorbirsi le urla nella lingua dei Lingus. Negli ultimi mesi sono riusciti spesso ad entare nel pianeta per portare delle perdite all’Alleanza, sono abili manovratori. Ma hanno un punto debole: il cibo. Senza il cibo, devono spesso ritornare nel loro pianeta per rifornirsi, altrimenti finiscono senza forze.

Sul piccolo pianeta SCAI, popolato da ex combattenti, alcuni anche cresciuti nel pianeta AC Milan 1899, il piccolo Lord Fabius coadiuvato dalla principessa Hillary Offriend, sposa di GiggiOne, capitano del loro pianeta alleato Gobbus, hanno cominciato la loro opera di destabilizzazione da diversi mesi. Durante le loro riunioni segrete, proiettano svariati ologrammi di come la Ribellione non abbia sufficienti garanzie di stabilità nelle retroguardie della loro difesa. Inoltre Lord Fabius è sempre stato unO Spritz devoto, pertanto i suoi attacchi vengono scagliati a cadenza settimanale grazie all’aiuto del fido Beppe-Fet che lo scorrazza per la galassia a bordo del loro Slave II.

Il malvagio Signore del Male gode di molti alleati che sono pronti a tutto per compiacere il suo volere. Senza dubbio colui che ha tramato maggiormente per decenni, all’interno del palazzo, è il più famoso cacciatore di taglie di tutta la galassia, Mino The PizzaHutt.
Mino è talmente enorme che non riesce a muoversi dal suo castello situato nei lontani deserti di Balooine. Grazie alla sua rete di contatti può però arrivare dovunque. Ora, dopo una battaglia senza esclusione di colpi contro il Padawan Miramax, che lo ha visto sconfitto, si è rintanato nel suo nascondiglio, insieme ai suoi fedelissimi. Ha provato diverse volte a far sentire la sua voce all’interno del Senato Condoriano, ma purtroppo i PizzaHutt parlano una lingua praticamente sconosciuta a quasi tutte le popolazioni della Galassia, pertanto risulta assai difficile capire che cosa abbia detto.

Darth Condor ormai è fuggito dal Pianeta AC Milan 1899, ma nel suo malvagio programma per mantenere il controllo, ha sempre cresciuto come se fosse un suo allievo, colui che sarebbe diventato un alleato fedele all’interno del senato rossonero. Ha lasciato un droide protocollare, tedioso, noto soprattutto per la sua capacità di parlare oltre milleduecento dialetti (tra qui la lingua incomprensibile degli Hutt) ma che si inceppa sempre, il suo nome è Cerrus.
Il droide è stato programmato dal Condor in persona, è una sua creatura, ha lo specifico compito di saltare da una nave all’altra dell’alleanza e seminare zizzania all’interno del pianeta rossonero, continuando a pregare per un ritorno del suo creatore.

Da qualche tempo si aggira tra il pianeta anche un vecchio guerriero di Darth Condor. Si è defilato nel momento della sconfitta del suo Signore ma ha sempre tessuto una fitta rete di contatti per mantenere il suo ruolo di carrista. E’ uno degli Spritz più longevi, ha superato le più impervie difficoltà in tutta la Galassia ma ora guarda con adorazione a Fass-One-Kenobi. Ora si fa chiamare Sum4 ma lo si conosceva con il suo nome di battaglia, Darth Summus. Lui è stato l’inventore del “colpo a giusti toni”, un’abile sciabolata che permette di rintanare gli avversari in pozzi avvelenati. Questo colpo lo ha imparato nel lontano pianeta di Is-ch-one, nell’orlo esterno. È ad oggi uno degli Spritz più pericolosi della Galassia.

Nel suo ultimo discorso al Senato, prima della fuga, Darth Condor davanti agli occhi della folla adorante tra scroscianti applausi, dichiarò: ”Chi ha attentato alla mia vita (colpo di collo), mi ha lasciato senza cibo (ghigno). La Società sarà riorganizzata, trasformandosi (colpo di collo) nel Primo Giannino Galattico. Per una società più sazia e più autofinanziata (risatona). Saremo ultracompetitivi”. Scroscianti furono gli applausi e tutto il Senato si rifugiò nelle segrete stanze del Palazzo per dare vita ad una merenda galattica con fiumi di nettare arancione.

L’Alleanza Ribelle sta combattendo una dura battaglia per difendersi da tutti questi nemici del pianeta AC Milan 1899. Fass-One-Kenobi e Miramax hanno bisogno del massimo supporto per difendere la libertà del NOSTRO pianeta.
Hanno attrezzato le loro difese impostando il loro lavoro sulla gente, sui tifosi. Sicuramente in questa lunga saga ci saranno dei momenti che li vedranno sbagliare, li vedranno perdere ma se faranno il bene del Pianeta, dovranno essere aiutati e spinti a fare meglio.

Purtroppo gli Spritz sono ancora tutti nella Galassia e continueranno la loro opera di distruzione ma non possono vincere, non devono vincere. Gli Spritz fanno male al fegato dei tifosi rossoneri.
Il pianeta MilanNight non ha mai fatto mancare il supporto a chi vuole il bene dell’AC Milan 1899, aiutiamoli stando uniti contro il Lato Oscuro.
Facciamolo per i Maestri fondatori e per i nostri Capitani.
Che Franco Baresi sia con voi!

FORZA MILAN

Johnson

"...In questo momento l'arbitro dà il segnale di chiusura dell'incontro, vi lasciamo immaginare fra la gioia dei giocatori della formazione rossonera che si stanno abbracciando..." la voce di Enrico Ameri chiude la radiocronaca dal San Paolo di Napoli. Napoli-Milan 2-3, 1 maggio 1988. Per me, il lungo viaggio è cominciato da lì, sempre e solo con il Milan nel cuore.