Svezia – Italia live

10 novembre 2017 | Di | Rispondi Di più

E’ FINITA: SVEZIA-ITALIA 1-0
Grande prova dell’Italia che riesce nell’impresa di far schifo in tutta Europa. La Svezia è squadra davvero di bassissimo livello, Ventura ancora meno. Nazionale imbarazzante sia in panca che sul campo.

Dopo vari rimpalli in area Insigne tira fuori

La Friends Arena è una bolgia

Italia che continua a provarci ma totalmente senza senso.

Cinque minuti di recupero

Ventura si complimenta coi muratori svedesi per il bellissimo stadio, anche se lui lo avrebbe fatto meglio

Italia che gioca a caso

83′ SOSTITUZIONE SVEZIA: fuori KRAFTH dentro SVENSSON

Ventura studia l’ultima mossa: meglio i semi di sesamo o i mangimi industriali?

Italia che insiste in continuazione ma senza una vera idea, più per foga. Nel frattempo Ventura ha chiesto quando apre la posta per  ritirare la pensione.

76′  SOSTITUZIONE ITALIA: fuori VERRATTI dentro INSIGNE

72′ SOSTITUZIONE SVEZIA: fuori BERG dentro THELIN

Ventura istruisce dei muratori su come tirar su i muri

71′ OCCASIONE SVEZIA. Contropiede e dal lato dell’area tiro e parata a terra di Buffon

70′ PALO ITALIA! Da sviluppo di un calcio d’angolo, Darmian tira da fuori e centra il palo.

69′ calcio d’angolo Italia.

Reazione di Ventura che si agita, ah no scusate stava cercando il mangime per i piccioni

65′ SOSTITUZIONE ITALIA: fuori BELOTTI dentro EDER

Italia che prova a reagire, Ventura osserva il cantiere.

SVEZIA-ITALIA 1-0

61′ GOL SVEZIA. Rimessa laterale, uno svedese spizza di testa quasi rasoterra per Johansson che tira, deviazione fortuita di De Rossi e gol

Partita che si incattivisce

57′  SOSTITUZIONE SVEZIA : fuori EKDAL (infortunato) dentro JOHANSSON (giocatore dell’AEK Atene)

54′ l’attaccante italiano protegge bene la pall per l’inserimento centrale di Parolo che davanti al portiere viene anticipato dal difensore svedese.

52′ calcio d’angolo per l’Italia. Battuto ad minchiam

Italia che in questo secondo tempo sembra voler fare la partita.

48′ tiro da fuori di Candreva e parata coi pugni di Olsen

47′ OCCASIONE ITALIA! Cross di Candreva che attraversa l’area  piccola ma nessuno ci crede. Peccato

Si riparte!

SVEZIA-ITALIA 0-0
Primo tempo imbarazzante dell’Italia contro una squadra di boscaioli in cui spicca il solo Forsberg. Loro ci mettono grinta, voglia  e poco altro, noi solo poco altro. Ventura tiene in panchina Insigne e ai due davanti arrivano palloni col contagocce.

1 minuto di recupero

45′ Punizione Svezia dalla trequarti. Nulla di fatto

38′ Punizione Svezia  da posizione pericolosa. Nulla di fatto.

36′ OCCASIONE SVEZIA! Chiellini si fa saltare come un pivello da Toivonen, esce Buffon che salva la cappella del suo compagno.

29′ AMMONIZIONE ITALIA: Verratti. Controlla male e fa fallo un su un giocatore svedese. Salterà il ritorno.

28′ Verticalizzazione di Verratti per Immobile che aggancia in area ma poi scivola. Peccato.

Il pericolo maggiore della Svezia sembra proprio essere Forsberg

25′ grandissima pressione della Svezia che appoggia fuori area dove Forsberg prova un tiro giro che va alto.

23′ calcio d’angolo Svezia. Nulla di fatto.

22′ Carlsson chiede rigore, ma Cakir lascia correre

Manata di De Rossi su Berg, fesseria del romanista ma l’arbitro non vede

Svezia che sembra aver perso il furore iniziale, ma partita piacevole

14′ Gran taglio di Verratti per Candreva che ingannato dal difensore avversario non aggancia in ottima posizione.

Gli svedesi fanno la partita

8′ OCCASIONE SVEZIA. I svedesi recuperano sulla trequarti, Forsberg libera Toivonen al limite dell’area che incrocia rasoterra ma la palla esce di poco.

5′ OCCASIONE ITALIA! Darmian arriva sul fondo e crossa, Belotti stacca di testa e angola ma la palla esce. Grande occasione.

Clima caldissimo sugli spalti e pressing alto della Svezia

3′ Punizione Svezia dal limite per trattenuta di  Bonucci su Berg. Forsberg calcia alto.

1′ AMMONIZIONE SVEZIA: Berg

1′ Sbracciata su Bonucci che perde sangue dal naso.

Calcio d’inizio per la Svezia. Partiti!

Tutto pronto per il calcio d’inizio

Davvero molto bello lo stadio dell’AIK Solna con la sua copertura retrattile. Stadio tutto esaurito con 50.000 spettatori molto rumorosi sugli spalti. Scongiurata pioggia o neve.

Buonasera a tutti, ecco le formazioni ufficiali dell’andata del playoff per la qualificazione ai mondiali di Russia.
Svezia (4-4-2): Olsen; Krafth, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg; Toivonen, Berg. All: Jan Andersson
Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Verratti, Darmian; Immobile, Belotti. All: Giampiero Ventura
L’arbitro del match è il turco Cakir.

Tra il Milan che a detta della stampa nazionale dovrebbe fallire ogni santo giorno ed una città di Milano sempre pronta a celebrare l’altra squadra di Milano, ignorando chi il calcio a Milano lo ha fatto nascere e con le strisce rosse e nere, abbiamo deciso di tuffarci nello spareggio di andata tra Svezia e Italia per la partecipazione al mondiale di Russia 2018.
La Svezia è squadra che ci ha sempre dato dei grattacapi nella nostra storia ed in terra scandinava abbiamo racimolato una sola vittoria in otto incontri. Noi milanisti di svedesi ce ne intendiamo e li ricordiamo volentieri per le grandissime soddisfazioni che ci hanno dato (dal Gre-No-Lì a Ibra passando per Hamrin) anche se qualche pacco lo abbiamo preso (come dimenticare Andreas Andersson o Jesper Blomqvist?).
Dopo l’addio di Ibra l’odierna nazionale è pero ben poca cosa se escludiamo Forsberg (accostato quest’estate ai nostri colori) e Lindelof, unici giocatori ad elevarsi nella rosa di mister Andersson.
Dal canto nostro non avremo la miglior nazionale di sempre, per usare un eufemismo, ma gli Immobile, Belotti e Insigne dovrebbero bastare alla Friends Arena.

Metteremo la qualificazione in cassaforte? Ci complicheremo maledettamente la vita? Oppure rimanderemo tutto al ritorno? Seguite il nostro live e tra poche ore saprete tutto!

Tags:

Categoria: Nazionale, Partite

Sull'autore ()

Community rossonera, da sempre in prima linea contro l’AC Giannino 1986.
Sempre all’attacco.
Un sito di curvaioli (La Repubblica).
Un buco nero del web (Mauro Suma)