News folli del 22.09

22 settembre 2017 | Di | Rispondi Di più

La quinta giornata premia la juve, che con una eccezionale vittoria per 1-0 in 11vs10 espugna il proprio stadio. “Stiamo imparando a soffrire anche contro squadre della minkia; prima le dominavamo” ha dichiarato tutto soddisfatto Allegri.
Mandzukic come Ibra: alto.
Napoli invece ordinario a Roma, dove per oltre 50 minuti subisce la Lazio. Poi gli errori biancocelesti consegnano ai partenopei uno scontato successo condito da un gollonzo di Mertens. “Un gol alla Dybala” ha dichiarato Sconcerti.

Record del Benevento: in serie A più autogol che gol. Polemiche sulla competitività delle neopromosse. Tavecchio: “Chi gioca nel Benevento, Opti Poba?”; Lotito: “Pensare che mi lamentavo del Carpi”; Sconcerti: “Con le difese spagnole il Benevento andrebbe in Europa League”.

Progressi per il Milan, che con 520 passaggi di cui oltre 300 a centrocampo mostra tutto il suo potenziale: annoiare a morte l’avversario.
Felipe sul rigore non ha sbagliato intervento: s’è addormentato” ha dichiarato Semplici.
Oltre la fascia da Capitano vogliamo una branda, Cicio non può stare in piedi 90 minuti per niente” ha sbottato Mino Raiola.
Installata una sirena a San Siro per destare il pubblico ogni mezz’ora.

Dopo il super-gol all’Inter Simone Verdi ha dichiarato: “Non ero pronto per il Milan, hanno fatto bene a darmi in prestito”; “Ma anche a vendercelo per 2 banane!” ha sottolineato il direttore sportivo Bigon.

L’impenetrabile retroguardia del Sassuolo

L’Austria Vienna è una squadra scarsa, in Italia non ti concedono questi spazi, le difese sono impenetrabili” ha dichiarato Mario Sconcerti; l’editorialista ha poi scritto un poema sulla tripletta di Dybala a Sassuolo.

Polemiche per l’eccessiva precisione del VAR a seguito dell’annullamento del gol di Nikola Kalinic contro l’Udinese per impercettibile fuorigioco. “Abbiamo inviato le immagini al CERN, vogliamo assoluta precisione!” ha dichiarato il responsabile degli arbitri prima di designare Tagliavento alla juve col lancio dei dadi.
Il croato è stato penalizzato per avere il 44 di piede al posto del 41 del suo marcatore; questione di centimetri ineludibili. “Io a buon conto non gioco mai sulla linea” ha dichiarato Franck Kessie.

Dopo la prima rete in serie A il calciatore angolano Bastos ha dichiarato: “Gianclint smettila di dissacrare il mio paese!”. Il centrocampista della Lazio organizzerà l’evento benefico ‘FREE ANGOLA FROM PIPPE’ invitando numerosi celebri cantautori italiani: Umberto Balsamo, Ron e ovviamente i Pooh.

4 leghe con 4 gironi da 4 con 4 qualificate, 2 retrocessioni 2 promozioni, la final 4…
Siamo sicuri che ogni squadra sapprà con chi deve giocare, e quanto??

Al via a settembre 2018 la ‘Nations League’. “Mi hanno spiegato il sistema di gironi suddivisi in fasce e delle promozioni e retrocessioni e non ci ho capito un cazzo!” così il Premio Nobel per la Fisica Kosterlitz.
Il nuovo torneo si giocherà in concomitanza con le qualificazioni agli Europei, pur dando anch’esso accesso a agli Europei, e servirà a decretare un campione Europeo; prenderà il posto delle amichevoli, ma non tutte e comunque fra i Nations e Europei i calendari rimarranno tali tanto quanto il livello. Platini: “Oui, l’ho inventato io c’è bisogno che ve lo dica?”; Tavecchio: “Una bella ‘Italians Lic’ senza stranieri da sovrapporre al campionato potrebbe risolvere il problema della competitività! Ne parlerermo”.

I residenti di via Colico hanno allarmato le forze dell’ordine a causa di ripetuti ululati, schiamazzi scimmieschi e grida belluine provenienti dalla sede di un’emittente locale. “Stavano solo registrando un programma sportivo” ha dichiarato un agente intervenuto. A discolpa è stato proiettato il dibattito in corso di svolgimento: ‘Bonucci puzza ed è brutto’. Sul posto anche volontari dell’ENPA che hanno constatato la presenza di soli umani nello studio “anche se molto pelosi”.

Per incrementare la competitività delle serie minori proposta l’introduzione delle squadre B. Andrea Agnelli soddisfatto: “Regolarizzeremo i nostri rapporti con il Sassuolo”.

Mauro Suma trionfa nel premio ‘Banderuola d’estate 2017’; non sono passate inosservate le sue prestazione che lo hanno portato da guidatore del carro contro i tastieristi ai selfie con le gigantografie dei nuovi acquisti. Testa a testa fino all’ultimo con Carlo Pellegatti, favorito finchè non si è scoperto che ascoltando le sue radiocronache al contrario si possono percepire critiche a Galliani.

StarCasinò nuovo sponsor del Milan: Fassone deve dirci qualcosa?
Calciomercato.com invia ad indagare l’esperto Cristiano Ruiu.

Luca Antonelli è stato sottoposto ad alcuni test per verificare che non sia in realtà suo padre Dustin. “A 64 anni i ripetuti acciacchi sarebbero più che normali” ha dichiarato il dottor Melegari. Montolivo ha subito un risentimento al cervello sforzandosi di capire i frequenti cambi e filtranti di Lucas Biglia; osserverà un turno di riposo in cui verrà rilassato con proiezioni di partite macedoni. Riposo assoluto per Andrea Conti, che ha però seguito la sfida con la SPAL a bordocampo nonostante il consiglio dei medici: con Abate in fascia non si sa mai dove potrebbe finire il pallone.

Larry

Categoria: News

Sull'autore ()

22/11/1997, primo blu. Un ragazzino guarda per la prima volta l’erba verde di San Siro da vicino.Il padre gli passa un grosso rettangolo di plastica rosso. “Tienilo in alto, e copri bene la testa. Che fra un po’ piove”. Lapilli dal piano di sopra, quello dei Leoni. Fumo denso, striscioni grandi come case e l’urlo rabbioso: MILAN MILAN…Quel ragazzino scelse: rossonero per sempre. Vorrei che non fosse cambiato nulla, invece è cambiato quasi tutto. Non posso pretendere che non mi faccia male. O che non ci siano colpevoli. Ma la mia passione, e quella di tanti altri, deve provare a restare sempre viva.