News rossonere del 16 settembre 2017

16 settembre 2017 | Di | Rispondi Di più

Fuoriquota nel derby primavera

Dopo la bella vittoria ottenuta al Prater di Vienna ed in attesa della gara decisiva con l’Udinese facciamo una carrellata di spigolature in rossonero.

Il presidente della Figc Carlo Tavecchio ha disposto un minuto di raccoglimento in occasione di tutte le gare della prossima giornata dei campionati di calcio in programma nel fine settimana in memoria delle vittime del nubifragio che ha colpito Livorno e dintorni. Lo rende noto la Federcalcio.
La redazione di milannight.com si associa.

Un fuoriquota di lusso quello che avrà a disposizione domani Rino Gattuso per il derby Primavera contro l’Inter. Secondo quanto appreso da MilanNews.it, Gabriel Paletta sarà tra i giocatori a disposizione di Ringhio per la stracittadina contro i nerazzurri campioni d’Italia in carica. Il difensore italo-argentino, nel corso degli ultimi giorni, si è allenato con la Primavera e, domani, scenderà in campo per dare una mano alla retroguardia dei giovani rossoneri.
Mi sforzo ma, davvero, non riesco a comprendere come Paletta sia diventato da titolare inamovibile a corpo estraneo del progetto tecnico rossonero e come, per converso, ci sia rientrato Antonelli che lo scorso anno non giocava mai. Intanto facciamo un tifo accanito per i ragazzi di Ringhio Gattuso impegnati nel derby contro gli orrendi. Diretta previste per le 13,00 su Sportitalia
FORZA MILAN

A proposito di orrendi, ogni tanto fanno una cosa buona. Ricordo a tutti che, tuttavia, l’orologio rotto segna l’ora esatta due volte al giorno…
Attraverso l’account Twitter ufficiale della società nerazzurra, anche l’Inter ha voluto augurare buona guarigione ad Andrea Conti dopo la notizia della rottura del legamento crociato anteriore sinistro riportata dal terzino rossonero: in risposta al cinguettio della società di Corso Vittorio Emanuele, un “applauso” da parte del Milan.

Italia salda al quarto posto nel ranking UEFA. Le tre vittorie su tre in Europa League riscattano il pessimo inizio in Champions League. Attualmente non è in discussione la qualificazione di 4 squadre nel massimo torneo continentale anche per l’edizione 2019-20.

RANKING PER CLUB
1 – Spagna 91.855
2 – Inghilterra 64.463
3 – Germania 63.998
4 – Italia 63.082
Buona notizia. Certo che preferiamo arrivare in Champions stando al primo posto della classifica del campionato

9500 votanti al sondaggio di Tuttomercatoweb.com sul mercato d’estate. Per il 31,69% la miglior sessione è stata condotta dal Milan tra le 20 opportunità proposte dal nostro portale. Al secondo posto una sorpresa come il Torino al 13,42%, completa il podio l’Inter con l’8,63%. La Juventus è invece quarta con l’8,25% delle preferenze, solo 1,81% per la Roma mentre il Napoli conquista il 3,74% dei voti. Il peggiore, invece, è il Chievo Verona con lo 0,83% dei votanti. Bene le due neopromosse Spal e Benevento, rispettivamente con 3,6% e 3,53%.
Porca vacca, e adesso chi lo dice ai giornalisti che remano contro??????
Incredibile come basti uscire dai soliti canali e giornali per avere una visione del mondo differente…

Tutte le notizie sono prese dal sito milannews.it

Per chi non lo sapesse gli orrendi senior giocano a Crotone alle 15,00, alle 18,00 si affrontano Fiorentina e Bologna mentre a chiudere la serata ci sarà Roma – Verona. Da segnalare alle 16,00 anche Il Manchester City di Guardiola che gioca con il Watford ed alle 16,15 il Barcellona che va a fare una goleada al Getafe. A chiudere Tottenham – Swansea per gli appassionati, come il sottoscritto di quel talento incredibile di Dele Alli.

Pier

Tags:

Categoria: News

Sull'autore ()

La prima volta che sono entrato a San Siro il Milan vinceva il suo decimo scudetto. Ai miei occhi di bambino con la mano nella mano di suo nonno quello era il paradiso. Migliaia di persone in delirio, i colori accesi di una maglia meravigliosa e di un campo verde come gli smeraldi. I miei occhi sulla curva e quello striscione "Fossa dei leoni" che diceva al mondo come noi eravamo diversi dagli altri, leoni in un mondo di pecore. Da allora ogni volta, fosse allo stadio, con la radiolina incollata all'orecchio o davanti alla televisione la magia è stata sempre la stessa.