News cazzare: il cda

27 giugno 2017 | Di | Rispondi Di più

Si è riunito oggi il cda del Milan, all’ordine del giorno alcuni punti fondamentali nelle tappe verso il fallimento e la rovina.
Vediamoli insieme con l’ausilio di autorevolissime fonti:

-Milan China: sconvolgenti le rivelazioni di Telelombalgia sulla vera natura del progetto. Non si tratterà di un imponente piano di aumento dei ricavi tramite apertura scuole calcio e sponsorizzazioni, ma di un import/export di corteccia di Cinchona, ovvero china. “Questi vogliono trafficare con stè piante, fare gli amari e le pozioni. Yonghong Li è uno stregone” ha tuonato l’esperto di Oriente Bofonchielli. Forti dubbi sul fatto che i ricavi possano crescere di 400 milioni in pochi anni, nonostante il nuovo sponsor China Martini.

Il rappresentante del Fondo oggi a Milano

-Il fondo di investimento: è stato proiettato il film Disney “Elliot: il Drago invisibile”, per chiarire meglio ad alcuni esperti di economia e poker il ruolo del fondo americano nell’acquisizione del Milan da parte del sig. Li Yonghong.

-Blue Sky: secondo alcune speculazioni sarebbe una variazione del Blue Whale challenge, “il gioco della morte”, intrapreso da Yonghong Li a insaputa di tutti. Fra le tappe finali, appunto, l’acquisizione di un grande club a credito e il fallimento, per poi essere pestato dai tifosi.

-Iscrizione al campionato: c’è molta incertezza su questo punto. La richiesta di trasparenza e documentazione da parte della Federazione ha colto impreparato il nuovo management milanista. Secondo Tuttosport Fassone non era a conoscenza di alcun documento da presentare, ed avrebbe sbottato “Ho guardato il sito l’altroieri, non c’è scritto un cazzo! Ho pure chiamato! Ma con chi ho parlato???”. Ora il Milan potrebbe valutare l’aiuto di Galliani, da sempre in ottimi rapporti con le istituzioni.
Le incertezze sono anche di tipo culturale. Il cinese medio non ha ben chiaro il significato di ‘campionato’, essendo abituato più che altro a dispute terriere o esibizioni di Qui Gong” ha dichiarato l’esperto Cazzatielli “Basti pensare che la finale del torneo delle Cine si risolve in disputa unica a roncolate, e può parteciparvi chiunque! Anche Yonghong Li!”.
La partita dell’11 luglio col Lugano potrebbe dunque non essere solo un amichevole; secondo l’autorevole Petoni si tratterebbe infatti di un preliminare, abilmente occultato, per poter accedere al campionato svizzero.

-Voluntary Agreement: molta confusione su questo punto. Stando all’esperto di calcio internazionale e tarocchi Flatuloni “Se nessuno in 75 anni da quando c’è l’UEFA ha mai adoperato sto voluntary agreement ci sarà anche il suo motivo. Non si vincono le coppe con l’agreement, guarda la juventus ad esempio che vince senza andare d’accordo con nessuno”. Secondo indiscrezioni Yonghong Li non avrebbe capito dai disegni di Fassone in cosa consiste questo piano, è inoltre improbabile che la UEFA accetti dei pittogrammi.
Qui c’è un problema formale. In Cina non sono abituati a scrivere e fare di conto, lì contano i rapporti personali. Tu vai da Xiaoping, come han fatto Cannavaro e Lippi, e gli dici ‘Xiao allora io alleno’. Yonghong Li mica può andare da Infantino, visto che non esiste” ha dichiarato il luminare sull’Asia Martufelli.
Essendo impossibile il rientro è probabile che ad ottobre Fassone presenti all’UEFA un ‘voluntary fuckoffment’, cioè il Milan si autosqualificherà da ogni competizione preannunciando il suo fallimento.

-Budget: enormi perplessità fra i presenti al momento di determinare il rimanente budget. Pare ci sia stato infatti un errore di traduzione cinese/italiano/inglese. Secondo Fassone il budget era di 200 milioni, secondo Elliott dovevano essere incassati 200 milioni. Secondo Li, infine, non fa alcuna differenza tanto non ce li ha. Secondo le indiscrezioni raccolte da un biscazziere che ne sa si è concordato dunque che il Milan usi pure tutti i milioni che vuole, ma i suoi creditori diverranno ora proprietari anche delle famiglie dei calciatori fino alla terza generazione. Perplesso Mino Raiola “Che intendeno per famiglio?”.

Nel mentre, in tutta questa miseria e povertà, avanzano altre tre trattative senza che nessuno sappia un cazzo. Ovviamente i giocatori verranno pagati a rate e sono idioti a firmare per questo Milan ormai con le pezze.
Temo di essere più credibile io che sparo minchiate in pausa pranzo che i giornalai della minchia…avete sfottuto Fax&Mira per mesi e mesi??? Ciaone!

Milan Night

Categoria: News

Sull'autore ()

22/11/1997, primo blu. Un ragazzino guarda per la prima volta l’erba verde di San Siro da vicino.Il padre gli passa un grosso rettangolo di plastica rosso. “Tienilo in alto, e copri bene la testa. Che fra un po’ piove”. Lapilli dal piano di sopra, quello dei Leoni. Fumo denso, striscioni grandi come case e l’urlo rabbioso: MILAN MILAN…Quel ragazzino scelse: rossonero per sempre.

Vorrei che non fosse cambiato nulla, invece è cambiato quasi tutto.
Non posso pretendere che non mi faccia male. O che non ci siano colpevoli.
Ma la mia passione, e quella di tanti altri, deve provare a restare sempre viva.