News: Musacchio e Diego Lopez

23 maggio 2017 | Di | Rispondi Di più

Il Milan del nuovo corso non perde tempo: visite mediche completate per Mateo Musacchio, il difensore argentino arriva dal Villarreal. E’ quasi ufficiale, ormai, il primo acquisto del nuovo Milan. Mateo Musacchio   infatti, è arrivato quest’oggi, intorno alle 7.45, alla Clinica ‘La Madonnina’ di Milano per sottoporsi alle visite mediche di rito prima di firmare il contratto che lo legherà al club rossonero, come annunciato dallo stesso Diavolo. Il difensore centrale del Villarreal firmerà un quadriennale da circa 4 milioni di euro a stagione. Il Milan lo inseguiva ormai da tempo e ora, considerata anche la scadenza del contratto nel 2018, è riuscito a strapparlo al club spagnolo per 18 milioni di euro, tra parte fissa e bonus, poco più della metà di quanto chiesto dal ‘Sottomarino Giallo’ solo un’estate fa. Una volta completati gli esami di rito, l’argentino ha dichiarato: “Sono molto contento”. Domani a Milanello test atletici, che precederanno il ‘nero su bianco’ sul contratto che lo legherà al Diavolo. Mercoledì il calciatore lascerà l’Italia, dove tornerà definitivamente in estate. Ad agosto compirà 27 anni Musacchio ed è lui il primo dei nuovi acquisti del Milan cinese che quest’estate intende gettare le basi per un rilancio in grande stile del club rossonero. Difensore solido e dalla grande personalità, l’argentino ha già buona esperienza a livello internazionale e le caratteristiche tecniche giuste per sposarsi alla perfezione con Romagnoli, l’altro centrale designato a essere una pedina importante nel Milan del futuro.

Montella lo voleva giá lo scorso anno, giusto accontentarlo. Chissá che finalmente abbiamo trovato una coppia centrale affidabile

AC Milan comunica di aver ceduto a titolo definitivo Diego Lopez all’Espanyol

Ai microfoni di Espanyol TV, Diego López ha commentato così il suo passaggio definitivo dal Milan: “È un giorno molto felice. Si conclude così la stagione, e per me è stata meravigliosa. Oggi è il giorno stabilito per continuare e prolungare il mio rapporto con l’Espanyol. Voglio ringraziare tutti: la società, l’allenatore, lo staff tecnico, i miei compagni, e i fan, soprattutto loro che quest’anno sono stato magnifici. La mia priorità era quella di restare perchè mi sono sempre trovato a mio agio”. 

Operazione alla Giannino: ultratrentenne terzo portiere del Real Madrid strapagato a cui viene fatto un quadriennale per essere poi dato in prestito con stipendio parzialmente pagato. Vedove di Galliani, dove siete? #claudiolopezesmiportero

Basta… monetine: Montella merita campioni veri e sinceri

Mi fermo al titolo caro Fedele… e ti correggo pure la punteggiatura…

Andrea

Tags: ,

Categoria: News

Sull'autore ()

Virdis e van Basten espugnare il San Paolo rappresentano il mio primo nitido ricordo rossonero. Milanista sacchiano ed esteta del calcio, rimpiango la Serie A a 18 squadre, le maglie dall’1 all’11, e quel numero 6 col braccio alzato che chiamava il fuorigioco.