Il recupero di Jack e altre news

10 dicembre 2016 | Di | Rispondi Di più
Recupera?

Recupera?

Dopo le notizie confortanti dei giorni scorsi, ecco che domani viene considerato il giorno decisivo per il definitivo recupero di Giacomo Bonaventura. Se Jack, che anche oggi ha sostenuto un allenamento personalizzato, dovesse lavorare con il resto del gruppo, allora si candiderebbe ad un posto da titolare nel centrocampo a tre che Montella manderà in campo lunedì sera contro la Roma. In caso di panchina o forfait, la prima alternativa nel ruolo è José Sosa (fonte milannews.it)

In questo Milan che vede la propria qualità racchiusa nei piedi Suso e Jack, il recupero dell’ex atalantino è fondamentale soprattutto considerando la sua alternativa ossia il divino Eualla. Ancora una volta il mercato condoresco in occasione di un infortunio dà il meglio dei suoi frutti ed una domanda sorge spontanea: ma ventimilionacci rivedrà mai il campo?

“Affrontiamo una squadra che ha i nostri stessi punti e che come noi gioca un buonissimo calcio. Andremo a Roma per vincere ed essere secondi in classifica a Natale”. Così Luca Antonelli, ai microfoni di Sky Sport, parla del big match di lunedì sera tra Roma e Milan. “Montella è un ottimo allenatore – aggiunge il terzino rossonero – e noi lo seguiamo in qualsiasi cosa chieda. Aiuta poi avere un gruppo di italiani, questa è la base per i nostri successi. Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, siamo partiti con un profilo molto basso e dobbiamo mantenerlo. Stiamo facendo un grande campionato ma sappiamo che è molto difficile stare dietro la Juventus” (fonte milannews.it)

Tralasciando il fatto che non giochiamo affatto un buon calcio, quando Antonelli dice che seguono Montella “qualsiasi cosa chieda” probabilmente non si discosta molto dalla realtà. Il mister sta ottenendo il massimo da questo gruppo e per forza di cose i giocatori devono essere con lui e finché la classifica gli sorriderà sarà così se qualcuno non calerà le proprie imposizioni dall’alto.

Mario Pasalic, intervistato da Milan Tv, ha parlato anche del suo adattamento in Italia: “Sto cercando di imparare la lingua italiana, ed in questo Locatelli mi sta aiutando molto. Questa cosa è fondamentale, perché ti permette di comunicare nel modo più diretto con i compagni e con tutto lo staff. Voglio imparare l’italiano come ho imparato l’inglese e lo spagnolo” (fonte milannews.it)

E io che pensavo lo aiutasse capitan ricotta, il salvatore del mondo rossonero, strano che la fanfara non si sia inventata pure questo. A parte gli scherzi, è davvero buona cosa che il nostro sbullonato voglia imparare la lingua perchè quantomeno dimostra di voler far parte di un gruppo in maniera concreta e se Montella lo propone come prima alternativa probabilmente ci vede qualcosa di buono. Speriamo abbia ragione.

Seal

Tags: ,

Categoria: News

Sull'autore ()

Ricordo Baresi entrare in scivolata e poi l'ovazione del pubblico, da quel momento ho capito che fare il difensore era la cosa più bella del mondo. Ancora mi esalto quando vedo il mio idolo Alessandro Nesta incenerire Ferrara sulla linea di porta mentre credeva di essere a un passo dalla gloria. Se la parola arte fosse compresa appieno le scivolate del n.13 sarebbero ammirate in loop al MoMA di New York.