Il potenziale di Yukawa

28 luglio 2017 | Di | Rispondi Di più

Ricardo 2, uno che finalmente fa onore al nome

E vai, Ricardo! Il tuo sinistro magico bagna la nostra notte europea. Siamo tornati, Europa! D’accordo, solo dalla porta di servizio. Ma pian piano riprenderemo a frequentare i salotti buoni. Ci sei mancata, Europa. E anche noi, scommetto, ti siamo mancati. Dove eravamo rimasti? A quel Marzo 2014 in cui l’Atletico ci liquidò con un perentorio 4 a 1, dopo averci già sconfitto per 1 a 0 a S. Siro. Per rinforzarci, avevamo preso Essien a Gennaio. Demenziale. Pazzesco. Ero tristissima, perché sapevo bene che, con quella sottospecie di Società, non avremmo più rivisto la Champions. E poi scoppiò la bomba. Le uova al tegamino di Seedorf. Lo scandalo era Clarence. Non chi aveva allestito una rosa imbarazzante. Una schifezza!

Il mio pre frizzante e voglioso viene appena scalfito dalla formazione che sa troppo di Giannino e vede in campo il suo degno capitano. La presenza di Montolivo è una secchiata d’acqua gelida, capace di spegnere il fuoco dell’entusiasmo. Ma insomma…. La voglia di Milan resta, perché le prospettive sono ben diverse da quelle delle passate stagioni. Mi viene in mente il potenziale di Yukawa. Il Fisico giapponese lo introdusse per spiegare l’interazione nucleare forte. Yukawa previde l’esistenza una particella appartenete alla famiglia dei bosoni, che venne chiamata mesone. Ecco, a me sembra che quest’anno il potenziale della squadra sia forte. E non a brevissimo raggio di azione come quello di Yukawa. Bonucci, Ricardo Rodriguez, Conti, Andrè Silva, Calha sono dei bei bosoni. I mesoni devono il loro nome al fatto di avere una massa intermedia tra l’elettrone e il protone. Noi, invece, pensiamo al mezzo del campo. E’ una zona devastata da lunghi anni. Kessié mi pare proprio un bel mesone. E pure Biglia mi piace. Arrivassero una punta e un centrocampista con i controfiocchi , nessun sogno ci sarebbe precluso. Ma non possiamo pretendere troppo. La Società ha già fatto moltissimo. E qualcosa sicuramente farà ancora. Non ricordavo più il dolce sapore dei sogni. E’ davvero meraviglioso. Inebriante.

La notizia di Galliani presidente Mediaset mi fa sorridere. Se il Condor opererà con la stessa perizia e la stessa sagacia usate con il Milan, l’azienda andrà rapidamente a rotoli. Ma non c’erano Real, Barça e tutti i top club del mondo pronti a scannarsi, per poter usufruire dei suoi preziosi servigi? L’Imperatore del Mercato avrà sicuramente declinato lautissime offerte. Fatemi il piacere…. Mi innervosisco, pensando a Romagnoli. Anche con lui è stata usata quella teoria conservativa del cappero tanto cara a Jean Pierre. Ovviamente nessun risultato. Il ragazzo ha perso tre, quattro mesi per nulla e dovrà essere operato proprio mentre stanno per cominciare le partite che contano. Mannaggia… Pure lo staff medico era, a dir poco, discutibile. Non funzionava proprio più niente. Dai, concentriamoci sulla partita. Non sottovalutiamo il Craiova. Per diversi motivi abbiamo numerose assenze. Occhio, che giochiamo con il Giannino rinforzato da Ricardo Rodriguez, Musacchio e Kessiè. Abate lo posso anche sopportare. Montolivo, invece, mi disgusta. Non ho mai visto un giocatore tanto mediocre e tanto strapagato. Grazie, Condor! Va bene, dai. Sento comunque pizzicorini e frenesie che non provavo da una vita. Comincia una stagione che ci darà delle soddisfazioni. Questo è ciò che spero. Questo è ciò che credo.

Mangio in fretta e mi piazzo davanti alla Tv. Si parte! Andamento lento. Non mi sorprende. Nessuna occasione da gol fino a quando Montolivo esegue un assist perfetto per Mitrita, che si presenta davanti a Donnarumma. Noooo!!!!!!! Il portiere fa il miracolo e respinge. Sìììììì!!!!!!!! Mannaggia. Vincenzo, parliamoci chiaro. Tu Montolivo non lo devi fare giocare. Mai!!!!! Non solo è inutile, con la sua lentezza e i suoi passaggetti laterali o all’indietro. Lo vuoi capire che è dannoso, maledizione al secchio? Mi calmo. Gran bel servizio di Borini per Cutrone. Tiro! Palo interno. La palla si muove parallelamente alla linea di porta ed esce dall’area. Noooo!!!!!!! Bella imbucata di Kessié per Ricardo Rodriguez. Il ragazzo si incarta tra il portiere e un difensore che gli piombano addosso. Punizione laterale per noi dalla destra. Tira Ricardo. Goooolllll!!!! Sììììì!!!!!! Finisce un primo tempo non esaltante, in cui abbiamo comunque tenuto abbastanza bene il campo di fronte ad un avversario decisamente più avanti nella condizione atletica. Io mi accontento. I nostri margini di miglioramento sono enormi.

Si ricomincia! Niang spara alto da buona posizione. Stessa sorte subisce un destro di Jack servito da un loro errato passaggio. Borini spreca a lato una buona palla. Donnarumma smanaccia male un cross. Mitrita può tirare poco fuori area. Per fortuna non becca la porta sguarnita. Adesso soffriamo la loro migliore condizione fisica. Corner per noi. Il portiere buca l’uscita. Cutrone la mette alta di testa. Donnarumma rinvia sull’attaccante che va a pressarlo. Nulla di fatto, grazie al cielo. André Silva sostituisce Borini. Entrano prima Conti per Abate e poi Antonelli per Cutrone. C’è ancora qualche sofferenza e la partita finisce. Missione compiuta, seppure in modo non scintillante. Considerato tutto, mi sta bene così. Musacchio non mi è dispiaciuto, eh! Buona la prima! E pure Kessiè, pur con qualche errore, ha fatto sentire la sua presenza. Franck mi piace! Ecco Ricardo 2, uno che finalmente fa onore al nome. Il paragone con De Sciglio neanche si pone. André Silva ha pagato il desiderio di strafare all’esordio. Il ragazzo, comunque, possiede una grande personalità e crescerà. Secondo me è un’ottima risorsa. Abbiamo una rosa che ci permette di giocare con più moduli. Questa cosa mi attizza un sacco. Conto di vedere un Milan più brillante a S. Siro. Come mi piacerebbe esserci. Purtroppo non ce la farò. Ma saranno in tanti sugli spalti. La voglia di Milan è tornata prepotente. Caro Yukawa, con il nostro potenziale il tuo ci fa un baffo! Fax e Max, completate la vostra bellissima creatura. Ma che ve lo dico a fare? Mi fido più di voi che di me. Ho la sensazione che, dopo tante sofferenze, quest’anno ci divertiremo. Forza Milan!

Chiara

Marco Fassone risponde a James Pallotta

Marco Fassone sulle parole di James Pallotta / Marco Fassone on James Pallotta's words #weareateam

Pubblicato da A.C. Milan su Venerdì 28 luglio 2017

Tags: , ,

Categoria: Voglio essere Chiara

Sull'autore ()

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.