La grandine

18 gennaio 2017 | Di | Rispondi Di più

Certo che la vita è proprio dura, eh! Insomma, una è angustiata dagli Orrendi. Sono decisamente più forti di noi. Hanno una Società vera che fa grandi progetti. Presto ci supereranno in pompa magna , com’è nella logica delle cose, visto la loro rosa e la nostra. Dato che ci hanno affiancato, stasera bisogna almeno pareggiare. Vincere sarebbe meglio, si capisce. Ma….  Comunque mi piazzo lì, davanti alla Tv, con una tremula speranziella nel cuore. Non capisco perché non giochi Kucka. Bah! Forse non sarà al cento per cento. Ma Antonelli è sempre rotto, maledizione al secchio? Non sbavo certo per De Sciglio. Dover giocare con Calabria spostato a sinistra, però….. E stasera lì c’è Iago Falque. Mica Iturbe, eh! Stiamo a vedere, dai. Vedo Paletta rinviare su Obi. Per fortuna la palla va sul fondo. Vedo Donnarumma sbagliare il tempo dell’uscita e farsi superare dal rimbalzo alto della palla. Brrrr!!!!!! Meno male che rimedia Paletta. Vedo Belotti presentarsi davanti a Gigio che gli respinge il potente destro. Brrrr!!!!!! E poi i due gol. Iago Falque fa un tunnel Romagnoli. Jack tenta di abbrancarlo, ma non riesce a fermarlo. Bellissima la palla dietro per Ljajic. Il suo tiro diventa un assist per il rapace Belotti che non perdona. Vedo la nostra area che diventa un flipper e Benassi che ci castiga. Insomma, prendo un serie di ganci e montanti. Vado a K.O. Tento di rialzarmi e vengo subito investita da un uppercut, il rigore assegnato al Toro. E’ finita, penso. Qui grandina! Una grandine di polpette   avvelenate! Rimango al tappeto. La parata di Gigio mi rianima un po’ e mi rialzo, barcollando. Finalmente una bella azione. Abate la mette bene dal fondo. Il tiro di Suso esce di poco. Zappacosta tira un calcione in area sul ginocchio di Jack. Tagliavento fa lo gnorri. Gran sventola di sinistro di Suso deviata in corner da Hart. Poi la vera, grande occasione, per rientrare negli spogliatoi con un solo gol di svantaggio. Bertolacci, servito da Bacca, è solo davanti al portiere. Gli getta una palletta addosso. Ma va’ a quel paese!

Il milanvallo ci vede sotto di due gol. Io ce la metto davvero tutta. Non scorgo, però, niente di particolare in Pasalic. Non capisco come un ragazzo di soli vent’anni possa essere così compassato. Così lento. Dai, Vincenzo. Leva lui e Bertolacci. Inserisci Kucka e Lapa. Sveglia! La squadra ha i suoi difettucci, d’accordo. Meno male che adesso verrà rinforzata. In alto i cuori. Mi viene da imprecare in Cinese. Peccato non conosca la lingua. Grazie alla fantasmagorica abilità del Condor ci siamo finalmente liberati da Luiz Adriano. Ad andare bene, l’operazione, tra buonuscita e commissioni, sarà a saldo zero. E i 14 pippi sborsati per l’acquisto? E lo spropositato ingaggio generosamente elargito per un anno e mezzo? Bazzecole. Tanto i soldi non sono suoi. I tre anni e mezzo di stipendi a sbafo risparmiati sono un bel tesoretto. Che fenomeno di Ad abbiamo! Mettendomi sulle tue orme, Adriano, mi sono tuffata in una geniale operazione finanziaria.  Non ho comprato una Ferrari e adesso dispongo di un tesoretto che mi permette di andare a fare la spesa al Supermercato. Ehi, dello Spartak, visto che siete gente di bocca buona e vi piacciono i discount, vi interessano Honda, Sosa, Poli, Mati, Vangioni…… Riemergo dalle mie elucubrazioni all’inizio del secondo tempo.

Ovviamente rientriamo con gli stessi undici. Romagnoli a tu per tu con Hart allunga la gamba ma non riesce ad imprimere forza a un invitante pallone di Calabria. Poi Abate mette una bella palla tesa che attraversa pericolosamente tutta l’area. Calabria la riprende dall’altra parte e la ributta dentro. Tiro da due passi di Bertolacci! Hart respinge. Mischione sulla linea di porta. La palla era entrata. Ci assegnano il gol! Dai! Segnano subito loro. Nooo!!!! Per fortuna c’è fuorigioco. Colpo di testa di Paletta su sviluppi da corner! Grande intervento di Hart che devia ancora in angolo. Il cross dalla bandierina è abbrancato dal portiere. Ma Rossettini affonda Paletta. Rigore! Bacca! Gooolllll!!!!!! Dai! Dai, che……  Gran tiro di Ljajic a lato di poco. Kucka sostituisce Bertolacci. Grandissima girata di Belotti che esce a fil di palo e fa fermare il mio cuore. L’avevo vista dentro. Capolavoro di Jack sulla linea di fondo. Sul cross basso si butta Bacca e interviene Hart. Entra Niang per Bonaventura. Bah! Calabria si fa male e deve uscire. Nessuno copre la sua posizione. Da lì Ljajic spara un destro al quale si oppone alla grande Gigio. Entra Vangioni. Oddio, che emozione! Grazie, Condor. Secondo giallo ed espulsione per Romagnoli. Suso riparte bene in contropiede. Lo accompagnano alcuni dei nostri. Passala! Niente da fare. Tira una ciofechina ben distante dai pali. Abate va via bene sulla destra e mette un’invitante palla in area. Non c’è nessuno. Scusa, Niang. Sei appena entrato. Fresco come una rosa. Ti dava fastidio fiondarti velocemente in avanti?

La partita finisce e io mi tengo stretto il pareggio. Non così Miha. Cappero, com’è nero Sinisa nell’intervista! E ne ha ben donde. Due gol di vantaggio e un rigore a favore. Neanche questo gli è bastato per vincere. L’abbiamo sfangata. Sul due a due mi è venuta pure una fregolina di vittoria, eh! Dai, che l’inerzia psicologica adesso è tutta dalla nostra parte! Come non detto. Il Torino ha ripreso a giocare più sbrigativo, determinato e incisivo di noi. Ed io avevo più paura di perderla che speranza di vincerla. Temevo il remake di Napoli. Abbiamo pagato ancora la tassa Belotti. Che bel centravanti il Gallo! I nostri Cinesi me lo prenderanno per farmi felice. Non so se quest’estate o la prossima o l’altra ancora. Dipenderà da quando verrà fatto il closing. Fino a quel momento avremo un Mercato mirabilmente condiviso. E continueremo a pagare la pesante, odiosa, insopportabile tassa Galliani. Che dire? Dovrò andare avanti a Biochetasi. Il Condor ha fatto più danni della grandine. Ma Berlusconi è contento di lui. Strano! I contadini non amano la grandine. A meno che non abbiano assicurato il raccolto per un valore superiore a quello reale. Ma chi è tanto stolto da imbarcarsi in un’operazione del genere? Tu sei un contadino anomalo, Silvio. In qualsiasi azienda un Ad che produce pessimi risultati e crea voragini di bilancio viene licenziato con due calci nel sedere. Da noi è portato in palma di mano. Qualcosa non quadra, Silvio. Molto più di qualcosa. Guarda che Adriano conosceva i Cinesi suoi, quelli da cui tu non hai voluto che andasse. Però questi Cinesi non li conosce, eh! A me pare una frecciatina nei tuoi confronti. Vedi un po’ tu…..

Certo che ci sono dei vantaggi ad essere tifosi del Milan. Gli altri hanno tutti una Società. Sognano ad occhi aperti di rinforzarsi. Gioiscono, d’accordo, per gli acquisti. Ma hanno pure delle delusioni. Noi non ci possiamo aspettare niente. Mercato a saldo zero, manco fossimo una piccolissima provinciale. Non possiamo quindi essere preda di nessuna illusione.  Che fortuna! Discutiamo amabilmente sull’opportunità dello scambio Storari Gabriel. Ma cosa volete che me ne freghi? De minimis non curat praetor. E francamente è meglio che rimaniamo così. Un Mercato in mano al Condor e condiviso dai nostri scalcinati, impalpabili Cinesi mi farebbe solo paura. Qualche Matusalemme da portare a svernare a Milanello l’Imperatore del Mercato lo troverebbe di sicuro. Basta che pretenda ingaggi elevatissimi, giusto per rappresentare un’altra pesante zavorra. E che abbia il procuratore giusto, ovviamente. Questo punticino va bene. E come! Sia perché ottenuto in rimonta, sia  per il raggiungimento del nostro obiettivo: il sesto posto. Dopo un ottavo, un decimo e un settimo, avremmo fatto dei progressi. Preliminari di Uefa League. Grasso che cola. Sempre che non incontriamo insormontabili difficoltà con il fair play finanziario. Siamo sempre in profondo rosso, noi….

Come invidio gli Orrendi! Tremo al pensiero di perdere Donnarumma. La storia del progetto giovani italiani mi fa sorridere amaramente. Ma quale progetto?  Romagnoli è l’unico investimento che si inquadra in quest’ottica. Gli altri tre sono ragazzi della Primavera. Per far posto a Gigio abbiamo dovuto regalare Diego Lopez, accollandoci pure gran parte dell’ingaggio. Loca gioca solo per l’infortunio a Montolivo. Calabria lo valuteremo col tempo. Per ora non è un titolare. Bonaventura è arrivato per caso. Il prescelto era Biabiany. Lapa? A me piace, ma non è più un ragazzo. Bertolacci? Anche lui non è giovanissimo e non mi attizza neppure. Eppure questa squadra, con tutti i suoi limiti, riesce sempre a non affondare, anche quando sembra  avvinghiata da gorghi ineludibili. Ha dentro qualcosa di buono. Meriterebbe una Società un minimello seria. Campa cavallo… In caso di dipartita del Condor, tornerei a S. Siro. Campa cavallo…… E adesso ci aspetta il Napoli. Fatturato inferiore al nostro. Squadra forte e bilancio in regola. Fosse gestito da Galliani, sarebbe in bancarotta e in serie B. Già, ma De Laurentis non è un imbecille. Mancheranno Romagnoli e Loca. La grandine flagellerà S. Siro? Pioveranno polpette come l’anno scorso? Probabile. Shakespeare sognava in una notte di mezza estate. A noi non è permesso neppure il sogno di una notte di mezzo inverno. Non importa. Soffriremo e le buscheremo con i nostri ragazzi. A costo di restare tutta la sera sotto la grandine. Forza Milan!

Chiara

Tags:

Categoria: Voglio essere Chiara

Sull'autore ()

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.