Il pollo nudo

27 novembre 2016 | Di | Rispondi Di più
La Rocca di Solferino dopo il trionfo referendario

La Rocca di Solferino dopo il trionfo referendario

Io passo da un successo all’altro, eh! Dal trionfo nel referendum di Solferino, con il 73% di no alla fusione, alla quaterna di Empoli. Dai, che la vita è bella! D’accordo, sto ancora smaltendo la ricaduta di una bronchitaccia, ma chi se ne frega? Potevo sottrarmi agli ultimi impegni elettorali solo perché non stavo benissimo? Potevo stare lontana dai seggi? Potevo saltare la grandiosa festa in piazza con tanto di fuochi d’artificio, musica, canti, danze, cori, pane e salame, Prosecco a fiumi? Un delirio, un’apoteosi, una catarsi collettiva. Una notte magica. Alla faccia della bronchite, che poi mi ha presentato il conto. Ma chi se ne frega? Meno male che avevo fatto le inalazioni alle Terme di Sirmione. Mi arrivavano notizie sull’andamento del derby. Il pareggio di Perisic nel recupero non mi ha scosso. Ero troppo felice per la mia Solferino. Nel mio cuore non c’era posto per nient’altro. Ad essere sincera, però, dopo qualche giorno mi è venuto una sorta di rimpiantino. Peccato per quel gol preso a tempo scaduto. Avessimo cresimato gli Orrendi, per me ci sarebbe stata una doppietta fantastica. Ma non si può pretendere troppo, dai.

La mia settimana post referendum e derby scorre non troppo tranquilla. Questione di demenziali dichiarazioni degli sconfitti, che non si vogliono rassegnare alla batosta presa. Questione di febbre, tachipirina, antibiotici e aerosol, che intelligentemente alterno alle sigarette. Questione di closing. Insomma, ragazzi, il punto è questo. ‘Sti Cinesi chi sono? I soldi li hanno? La vendita si chiude davvero il 13 Dicembre? Se, come sembra, slitta ancora, io vado in iperfibrillazione. Sono stanca di avere tra i piedi il Condor. Non ne posso più! Vederlo in tribuna a Empoli con il figlio mi ha provocato un senso di disgusto. Silvio, guarda che le coreografie della curva sono un ringraziamento per il passato. Pensare a un futuro ancora con te e l’Imperatore del Mercato mi mette brividi di paura. Non ricordo più chi abbia detto questa cosa saggia. Un’intera montagna di ricordi non uguaglierà mai una piccola speranza. E la speranza per noi sta in un passaggio della proprietà e in un cambio della dirigenza. Io Galliani non lo voglio più vedere nemmeno in fotografia. Troppe me ne ha combinate con il tuo colpevole avallo, Silvio. E tu vorresti che rimanesse? Per piacere… Vendi e togliete le tende entrambi. Già, ma ‘sti Cinesi dove cappero sono? Se qui si continua a slittare, perché non arrivano i soldi, va ad escort anche il Mercato di Gennaio. E allora, l’attuale, insperata, posizione di classifica, peggiorerà inesorabilmente. Mercato condiviso con i Cinesi, dice Galliani. Andiamo bene! Mi vien male, pensando alla schifezza estiva. Quell’insensato, vomitevole, sospetto acquisto di Sosa mi sta ancora sullo stomaco. Una tipica gallianata che nessuno è stato capace di fermare. Che lo volesse Montella è una barzelletta condoriana. E non fa nemmeno ridere. Ecco, non vorrei che a Gennaio Vincenzino mi desiderasse fortemente, che so, Thiago Motta, eh!

Cerco di concentrarmi sul calcio giocato. L’impresa degli Orrendi con lo….. Sheva, nomen omen, mi provoca un sottile, perfido piacere. Tra un colpo di tosse e l’altro arrivo nei pressi della nostra partita. Prima guardo quella del Liverpool. Mica vero che nel Sunderland c’è Pienaar? Il mio pensiero corre a quel Milan Ajax di Champions, in cui, dopo aver segnato il gol del 2 a 2, che ci avrebbe eliminato, si mise a fare il pollo. L’avrei infilzato. Mi emoziono ancora, pensando alla rete di Tomasson. Mi sovviene che spesso, nei tanti, sciagurati anni di mala gestio, prima delle partite mi sentivo come un pollo nudo davanti allo spiedo. Ed ora? E’ chiaro che al Castellani spero di vincere. Di certezze, però, non ne ho. Questa squadra gioca male. A centrocampo ci sovrastano tutti. Però ha fatto parecchi punti. Speriamo di proseguire. Il Chelsea vince in rimonta sul Tottenham. Si può dire quel che si vuole, ma per me Conte è un grande allenatore. Formazioni. C’è Gomez. Paletta sarà infortunato? Bah…. Mati, Loca e Pasalic in mezzo. Be’, almeno non c’è Sosa, dai. Jack avanzato al posto di Niang. Suso non mi ha mai entusiasmato, ma, se continua così, io cambio parere, eh! Anzi, lo sto già facendo. Cappero, che doppietta nel derby! Lapadula mi piace un sacco. A pelle. L’infortunio di Bacca è giunto ad hoc. Non capisco perché non giochi Antonelli al posto dell’impalpabile De Sciglio. Bah….. Ehi,Vincenzino, non devi costringermi a sperare che Mattia abbia qualche problemino fisico. Insomma, non è bello.

Partiamo male. L’Empoli è molto più fluido di noi. Ci pressa alto e non ne veniamo fuori. Perdiamo un sacco di palloni. Impaccio assoluto nel costruire gioco. Andiamo sempre indietro da Gigio. Su un suo passaggio inopportuno al marcato De Sciglio ci rubano palla e vanno vicinissimi al gol. Saponara fa il bello e il cattivo tempo tra le nostre fragili linee. Si imbuca anche facilmente nella nostra area. Per fortuna il tiro non è eccezionale e Gigio lo para. Mati esce dopo una decina di minuti. Cappero, era appena rientrato e accusa ancora un problema muscolare. Bah! Entra Kucka. Juraj recupera un bel pallone. Lo dà benissimo a Suso. Cross bassso. Lapa! Gooooollllll!!!!!!!!!! Ma stiamo calmi, eh. Noi siamo capaci di farci recuperare subito. Infatti….. De Sciglio si impegna in un riuscitissimo “ Prego, s’accomodi” con Marilungo. Sul cross Gigio esce male. Smanaccia corto e Saponara insacca. Grrrrr!!!!!! Poi è solo Empoli. E io soffro. Clamorosa l’occasione sbagliata da Croce, che spara alto al volo da due passi su splendida imbucata di Saponara. Per noi solo un bel tiro di Abate deviato in angolo da un difensore. Finisce un brutto primo tempo. E io sudo. Vincenzino, non vedi che De Sciglio e Pasalic fanno schifo? Cosa aspetti? Toglili e metti Antonelli e Niang! Capito? Vincenzino non capisce.

Rientriamo con gli stessi undici. Io sbuffo. Per poco Saponara non ci battezza ancora. De Sciglio tira da dentro l’area. La palla finisce vicina alla bandierina. Io mi inquieto. Poi…. Una splendida azione! Loca verticale per Lapa, che la smista a Abate. Bel cross basso. Suso! Goooollllll!!!!!! Sììì!!!! Io esulto. Jack si incunea come una furia tra un nugolo di difensori. Entra in area. Arriva sulla linea di Fondo! Dentro forte e radente! La palla sbatte contro un difensore e si insacca! Sììììì!!!!!! De Sciglio perde l’ennesima pallone della sua solita, orrenda partita. Maccarone spara alto. Confezioniamo un’altra bella manovra. Pasalic segna su cross di Suso, che era, però, in fuorigioco. Lapa riceve in area. Controllo. Dribbling sul difensore. Tiro. Gooolllll!!!!! E vai, Gianluca! Le sostituzioni di Pasalic con Niang, Lapa con Poli e la traversa di Maccarone mi conducono al fischio finale. E io sono felice! Davvero brutto il primo tempo, che l’Empoli avrebbe meritato di chiudere in vantaggio. Buona, invece, la ripresa. Risultato 4 a 1. E io me la godo. Bravissimo Lapa! Ottimi Suso e Jack. Bene anche Abate, Romagnoli e Kucka. Vincenzino, dammi retta. Con il Crotone schiera questa formazione : Gigio, Abate, Romagnoli, Paletta, Antonelli, Kucka, Loca, Jack, Suso, Lapa, Niang. Capito? Ma il pensiero va a questo benedetto closing. Mi sembra che il Condor non si senta proprio come un pollo nudo di fronte allo spiedo. E io tremo. Questi Cinesi li hanno i soldi? Fassone e Mirabelli sono al lavoro per il Mercato di Gennaio? Speriamo bene. Forza Milan!

Chiara

Tags:

Categoria: Voglio essere Chiara

Sull'autore ()

Se risalgo il lungo fiume della mia vita fino alle sorgenti, ci trovo sempre il Milan. Il primo? Quello di Rocco e del giovane Rivera. Molti sono meteoropatici. Io sono Milanpatica.Vivo le gioie e i dolori con la stessa dirompente intensità. Perdutamente innamorata di questi colori, non credo che l’amore sia quieta e serena accettazione. Se mi sento tradita, esplodo! E sono parole di fuoco! Ma poi, nonostante i miei fieri propositi, mi ritrovo sempre lì, immersa in un luogo dell’anima chiamato Milan.