“Non entra nessuno se non esce nessuno” (cit.)

23 giugno 2017 | Di | Rispondi Di più

Il primo mese di mercato è stato a dir poco scoppiettante, con 4 nuovi acquisti pagati circa 100 milioni di euro: 2 in difesa (Musacchio e R.Rodriguez), 1 a centrocampo (Kessie), 1 in attacco (A.Silva).
Da qualche giorno, complice senza dubbio il tormentone Donnarumma, il nostro mercato sembra essere entrato in una fase di stallo, e le trattative già avviate da tempo (Conti, Biglia e Kalinic su tutte) si trascinano per le lunghe alla ricerca del giusto punto di equilibrio tra domanda e offerta.
La domanda che dovremmo porci a questo punto, prima ancora di pensare a chi arriverà, è però fondamentalmente questa: che fare della grande quantità di residuati bellici che abbiamo in rosa?

Posto infatti che la rosa tipo per la prossima stagione sarà composta da circa 25 elementi, al momento la situazione attuale è la seguente:
a) 23 giocatori della scorsa stagione sono ancora in rosa
b) 4 giocatori nuovi sono entrati
c) 5 sono usciti per fine contratto o fine prestito (Honda, Pasalic, Mati Fernandez, Ocampos, Deulofeu)
d) 4 stanno per rientrare alla base per fine prestito (Gabriel, Rodrigo Ely, Josè Mauri e Niang)
Al momento quindi ci ritroviamo con 31 giocatori a libro paga, e la necessità pressante di iniziare a sfoltire i ranghi per poter far posto ad altri nuovi acquisti; dato che sembra ormai assodato che occorrano almeno altri 4 innesti di qualità (un laterale destro, un regista, un esterno d’attacco e una punta) ne deriva che i giocatori da cedere sono almeno una decina.

Il giochino che vi propongo in questo caldo pomeriggio di inizio estate è proprio questo: voi chi vendereste?
E soprattutto, quale TESORETTO pensereste di ricavare dalle cessioni?
Io mi limito a dirvi la mia, reparto per reparto.

DIFESA

Il mio primo indiziato a partire è Donnarumma, magari subito dopo aver rinnovato: l’ipotesi che lasci Omino Raiola è pura utopia, quindi il tormentone finirebbe per riproporsi ad ogni sessione di mercato, via subito, possibilmente per almeno 40 mln
Altro portiere da salutare senza neanche farlo passare dal via è Gabriel, considerata la giovane età e l’ingaggio accessibile magari qualche fiducioso di buona volontà che ci dia 3 mln lo troviamo
Col fazzoletto in mano e il lacrimone (…) saluterei anche De Sciglio, eterna promessa incompiuta gradatamente trasformatasi in ameba compiutissima, 12 mln e buona fortuna
Gustavito Gomez credo potrebbe trovare qualche estimatore in terra d’Albione, dove magari non fanno troppo caso ai piedi quadrati e all’insipienza tattica e si lasciano abbagliare dalla garra e dalla prestanza atletica, datemi 6 mln e ve lo infilo subito su un volo Ryanair.
Su Vangioni e Rodrigo Ely non nutro alcuna brama di guadagno, mi accontenterei di piazzarli in prestito gratuito liberando altri 2 armadietti a Milanello

CENTROCAMPO

Andrea Tazman Poli pare che qualche estimatore ce l’abbia, lo invoglierei accontentandomi di 4 mln.
Più difficile piazzare Bertolacci, alla luce di 2 stagioni in cui ha mostrato il peggio del peggio: la minusvalenza sembra inevitabile, ma dato che pare lo rivoglia il Gasp, magari nell’ottica dell’operazione Conti con qualche artificio di finanza creativa riusciamo a valorizzarlo 10 mln
Josè Mauri sembrava un giovane di qualche talento, è finito a fare la riserva all’Empoli, 3 mln in saccoccia e non pensiamoci più.
Infine El Uallarito Sosa, in Turchia sgomitano per riprenderselo, 5 mln per noi e può tornare a deliziare i discendenti di Ataturk.

ATTACCO

Bacca sta al gioco di Montella come gli eschimesi all’abbronzatura in bikini, trattasi di entità inconciliabili … Gian per la verità direbbe che il buon Carlos è proprio incompatibile col gioco del calcio, ma considerato che tutto sommato i suoi gol li ha sempre fatti, credo che un’acquirente da 15 mln dovremmo trovarlo, magari con gli occhi a mandorla
Niang a me non è mai dispiaciuto, ma la sua permanenza appare complicata per ragioni per così dire “ambientali”, vista la giovane età e il discreto potenziale deve portarci in dote altri 15 mln.
Infine Lapadula, tanta buona volontà e voglia di imporsi meritano almeno 8 mln in contropartita, per un Milan che torni a recitare da protagonista mi aspetto altro (ma se l’alternativa è Borini, mi tengo il Padulo tutta la vita…).

 

Avete visto come è facile?
In un’oretta ho liberato 13 slot e portato a casa circa 120 milioni, ora provateci voi… temo però che Fassone e Mirabelli incontreranno qualche difficoltà in più…

Max

 

Tags: ,

Categoria: Vado al Max

Sull'autore ()

Il mio primo nitido ricordo del Milan risale all'8 aprile 1973, compleanno della buonanima di mio papà: sono sulle sue spalle a Marassi, e' il Milan allenato dal Paron e da Cesare Maldini, vinciamo 4-1 e lui mi indica la 10 di Gianni Rivera... Da allora tutta una vita accanto ai nostri colori, vivendo con la stessa passione gioie e delusioni, cadute e rinascite, disfatte e grandi trionfi, fino alla foto a fianco...ecco, il mio Milan è finito lì, dopo è iniziata l'era del Giannino....ma adesso, forse, si ricomincia.