Chievo-Milan 1-3: le pagelle

17 ottobre 2016 | Di | Rispondi Di più

niangCome spesso accade con il Milan di quest’anno, è stata la classica partita dai 2 volti: primo tempo molto bloccato, con il pressing asfissiante del Chievo a togliere idee e respiro al nostro centrocampo; dopo il micidiale e bellissimo 1-2 di kuco e Niang a cavallo dell’intervallo, si è visto tutto un altro film, con la nostra squadra che poteva dilagare approfittando del calo fisico e degli spazi concessi dai clivensi.

Nonostante qualche sofferenza di troppo dopo il gol su punizione di Birsa, alla fine è venuta fuori una vittoria bella e stra-meritata, con il sigillo finale di Bacca accompagnato dalla consueta buona sorte che quest’anno sembra assisterci… comunque a metà ottobre siamo secondi, viste le premesse iniziali roba da stropicciarsi gli occhi… e sabato arriva la Juve, dimentichiamo per una sera i nostri limiti e ricordiamoci della nostra storia.

Donnarumma : 6  Praticamente inoperoso per tutta la partita, sulla punizione di Birsa non può nulla, quando però viene sollecitato di piede dai compagni non sbaglia mai e trasmette sicurezza

Abate : 6  “Vorrei ma non crosso” questa sera svolge il suo compito in maniera diligente, attento e senza i consueti svarioni, forse la fascia ha avuto su di lui un potere taumaturgico

De Sciglio : 5   Il voto poteva essere simile a quello del suo dirimpettaio di destra, ma la palla sanguinosa che perde nei minuti finali grida ancora vendetta, chissà cosa pensa al proposito il suo mental coach…

Paletta : 6+  Solita partita generosa e volitiva, condita da frequenti proiezioni offensive ma macchiata dall’ingenuità con cui regala la punizione che porta al bellissimo gol di Birsa

Romagnoli : 6,5  Prestazione attenta e senza fronzoli, l’intesa con il compagno di reparto cresce incontro dopo incontro e sembra regalargli sicurezza ed autostima

Locatelli : 6–  Prima partita da titolare del ragazzino, un pochino sottotono rispetto a quella precedente (ma era inevitabile), all’inizio viene preso in mezzo dal pressing clivense e denota una certa lentezza, nel secondo tempo cresce anche se commette un’ingenuità in disimpegno che poteva costare cara… il tempo comunque è dalla sua parte

Kucka : 7   All’inizio sembra spaesato anche lui, con il passare dei minuti inizia a giganteggiare sradicando palloni su palloni con la sua forza fisica, trova un gol fantastico da fuori area (con il sinistro…) e dimostra una volta di più che quando sta bene per questo centrocampo è irrinunciabile

Bonaventura : 7   Inizia da interno di centrocampo e finisce nel tridente dopo l’uscita di Lapadula, dà l’impressione di aver finalmente superato il suo lungo periodo di appannamento abbinando giocate di buona qualità a tanta quantità

Sosa : 5.5   Gioca una ventina di minuti nel finale toccando qualche buon pallone di fino ma perdendone altrettanti per la sua lentezza, in generale niente di più che un comprimario pagato un occhio della testa dal Genio della Brianza

Suso : 6+  Purtroppo gioca troppo ad intermittenza, credo sia un limite insuperabile legato alla sua struttura fisica, peccato perché quando si accende dal suo piede sinistro nascono sempre cose interessanti

Niang : 7,5 (il migliore)   Lo so, sono di parte, a me piaceva anche quando la gran parte di noi lo sbertucciava… temo che le sue litigate con il pallone tra i piedi dovremo continuare a sorbircele per la sua scarsa coordinazione psico-motoria, ma io me lo tengo tranquillamente anche così, fisicamente è una belva che impegna tutta la difesa avversaria e di tanto in tanto estrae dal cilindro gioielli come quello di ieri sera, oggettivamente il nostro uomo più decisivo da inizio stagione

Lapadula : 6+   Inizialmente la sua partita sembra la fotocopia di quella di Marassi, corse a vuoto e tanti falli commessi, ma poco a poco cresce mettendo lo zampino nel gol di Kuco e tenendo in apprensione i centrali clivensi, la tecnica è quella che è, ma la sua garra può tornare utile anche in futuro

Bacca : ?  Francamente non so che voto dargli, SV non si può perché bene o male entra nel terzo gol, però premiarlo per un tiro che sarebbe finito vicino alla bandierina del calcio d’angolo mi pare eccessivo, speriamo si presenti riposato e tirato a lucido sabato prossimo

Montella : 7   Vincenzino sta plasmando piano piano una squadra piacevole, che occupa il campo in maniera ordinata e sembra crescere in personalità di partita in partita, credo che meriterebbe 2/3 innesti di qualità a gennaio per potersela giocare fino alla fine

Max

 

Tags:

Categoria: Pagelle, Serie A

Sull'autore ()

Il mio primo nitido ricordo del Milan risale all'8 aprile 1973, compleanno della buonanima di mio papà: sono sulle sue spalle a Marassi, e' il Milan allenato dal Paron e da Cesare Maldini, vinciamo 4-1 e lui mi indica la 10 di Gianni Rivera... Da allora tutta una vita accanto ai nostri colori, vivendo con la stessa passione gioie e delusioni, cadute e rinascite, disfatte e grandi trionfi, fino alla foto a fianco...ecco, il mio Milan è finito lì, dopo è iniziata l'era del Giannino