News rossonere

21 febbraio 2014 | Di | 81 risposte Di più

301752 heroa 150x150 News rossonereDopo l’ottima e inaspettata prestazione contro l’Atletico, ritorna il campionato. E lì tutti ci chiediamo se i ragazzi riusciranno o meno a comportarsi di nuovo in maniera cazzuta, se tireranno fuori gli attributi e sputeranno sangue in campo… questo è ciò che speriamo, anzi: che pretendiamo. Nell’attesa, eccovi qualche news…

Balotelli: “Non so se gli avversari scelgano deliberatamente di provocarmi, forse è qualcosa che capita facendo l’attaccante. Alcuni avversari non riescono a gestirti e allora cercano di farti arrabbiare. Gli arbitri di solito capiscono cosa sta succedendo, lo vedono. I tifosi? Se non sono cori razzisti allora non è un problema, ci si abitua. Uscirei dal campo se ci fossero cori razzisti? Sì”. Quello che penso? gli avversari ti prendono di mira perché sanno che perdi le staffe facilmente. Sei un bersaglio, Mario, che ti piaccia o meno. La superiorità bisognerebbe mostrarla mantenendo la calma. In ogni caso, pensiamo innanzitutto al tuo recupero…

“Si pensa in grande in casa Milan. L’obiettivo è quello di rilanciare la squadra dopo un paio di stagioni in propriamente esaltanti. Per farlo, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo Marca, la dirigenza del club rossonero avrebbe mosso le prime pedine per tentare l’assalto a Isco, talento del Real Madrid arrivato la scorsa estate dal Malaga. Il giocatore, classe 1992, piace anche al Manchester City dove lavora oggi Manuel Pellegrini, suo ex tecnico in andalusia.” (tuttomercatoweb) mi risulta proprio difficile crederci, chissà perché…

Stephan El Shaarawy e Borussia Dortmund, un accostamento che può tornare di moda. Stando a quanto riporta “Sportmediaset.it”, il club tedesco potrebbe tornare alla carica per il giovane attaccante rossonero, sebbene sarà molto complicato convincerlo a lasciare il Milan” (tuttomercatoweb) invece potrebbe esser davvero facile convincerlo a far le valigie: se il ragazzo ha voglia di giocare, forse gli conviene trovare un’altra sistemazione poiché qui di futuro non ne avrà di certo.

images 150x150 News rossonere“Carlo Ancelotti continua a seguire Mattia De Sciglio (21) per la prossima stagione. Secondo As, il tecnico del Real Madrid ha puntato da tempo il giovane esterno cresciuto nel settore giovanile del Milan: possibile che possano presentare un’offerta al sodalizio rossonero” (tuttomercatoweb) se la notizia fosse vera, non mi stupirei più di tanto. Aaaah, la nostra linea verde…

“Giorni contati per Mexès a Milanello. Dopo le indiscrezioni circolanti in Italia negli ultimi tempi, anche in Francia sono certi che la permanenza del difensore centrale del Milan in Lombardia sia ormai giunta al termine. Secondo quanto spiegato da RMC Sport, l’ex Roma lascerà i rossoneri al termine della stagione e probabilmente sbarcherà proprio in Lugue 1, dove il Monaco lo segue da tempo” (ilsussidiario.net) uno dei siti meno credibili del web riporta questa notizia, che quindi va presa con le pinze. Ma diciamoci la verità, un po’ tutti speriamo che Mexès possa partire al più presto.

RobertinaMilanista

Tags: ,

Categoria: News

Sull'autore ()

Hic Sunt Leones Quando qualcuno mi chiede se credo o meno nell'amore, io rispondo di si... ma solo in quello per il Milan! Un amore che indubbiamente durerà in eterno! Sono cresciuta con le gigantografie di Van Basten e Gullit nella cameretta e ora mi ritrovo a macinare km su km per seguire la mia passione. Ma come si fa a non amare il Milan??

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Commenti (81)

Trackback URL | Feed RSS dei commenti

  1. solomilan scrive:

    Siamo ancora il club più titolato al mondo. Basta aggiungere gli innumerevoli Mundialiti. O no?!

  2. Sesquipedale scrive:

    Sì dai,vendiamo il miglior terzino italiano e l’ala sinistra perfetta per il nuovo modulo,al loro posto altri due trequartisti lumaca. La mia fede mi fa sperare che restino,ma con questa società il fondo non si sa dove sia. GALLIANI VATTENE!

  3. anto69 scrive:

    dovrebbero mettere sulle maglie la scritta:”siamo il club con l a.d. piu sputtanato al mondo”

  4. Nikola 1899 scrive:

    Comunque è solo questione di giorni, poi conteggeranno anche le due Coppe Latine che abbiamo in bacheca (1951 credo e 1956) e torneremo ad essere il club più titolato del mondo. Potrebbero anche aggiungere la Coppa Mitropa del 1982 ma questa è stata cancellata (vergogna) dalla nostra bacheca. Eppure, e lo ricordo a tutti i tifosi che puzzano ancora di latte dell’AC Giannino che: Piotti, Icardi, Maldera, Venturi, Tassotti, Baresi, Cambiaghi (69′ Romano), Novellino, Jordan, Moro (46′ Battistini), Evani (formazione che vinse per 3-0 la gara decisiva con i ceki del Vitkovice) era una squadra che aveva una DIGNITA’ che gentaglia come Merdonera, Merdès, Merdolelli e Merdari SI SOGNANO
    Un abbraccio a tutti

    • Gio scrive:

      Che nostalgia, quei nomi. Hai ragione, nel Milan di oggi dignità ne vediamo ben poca.

    • Marco66 scrive:

      Ed eta la squadra che qusttro giorni dopo ci ha riportato in B.
      Comunque hai ragione. Temo che sti merdosi si aggrapperanno alle coppe Latina (51 e 55 se non sbaglio) o añl Coppa Dapples…
      Hanno la faccia come il culo!

      • Nikola 1899 scrive:

        Ciao Marco, ovviamente lungi da me auspicare un ritorno in B. La retrocessione (in serie Z) l’abbiamo avuta proprio a livello di quella dignità che hanno (loro dell’AC Giannino, non noi milanisti) completamente perso diventando dei fanfaroni nostalgici come un qualsiasi interista.
        La Palla Dapples, interessante ;-) ma non possono usarla perchè era un trofeo italiano.

        • Marco66 scrive:

          Hai ragione per la Palla Dapples, mi era sfuggito questo particolare, ma il nostro AD qualcosa troverà e concordo con te in merito all’analogia coi cugini (in un altro commento avevo definito “bauscioide” la scritta……). Ho capito che non auspichi una retrocessione, ma volevo rimarcare il fatto che la “peggior” formazione storica (almeno stando ai risultati sportivi) era sicuramente più dignitosa di quel fritto misto attuale.
          Comunque da Wikipedia faccio notare cosa già viene riportato:

          L’Associazione Calcio Milan S.p.A., nota semplicemente come Milan,[7] è una società calcistica italiana con sede nella città di Milano, fondata il 16 dicembre 1899.[8] La squadra milita nella Serie A del campionato italiano di calcio, dove ha giocato pressoché stabilmente: dalla sua introduzione nella stagione 1929-1930, infatti, ha partecipato a 80 campionati di Serie A a girone unico su 82. L’Associazione Calcio Milan è una società del Gruppo Fininvest dal 1986. La carica di presidente del club è vacante[3] dall’8 maggio 2008,[9] in quanto l’assunzione dell’incarico di presidente del Consiglio dei ministri da parte di Silvio Berlusconi ha determinato la sua dimissione dalla massima carica sociale del Milan.[10][11][12] Il vice presidente vicario e amministratore delegato della società è Adriano Galliani[3] e dal 2012 lo stesso Berlusconi è presidente onorario del club.[13]
          È la seconda squadra al mondo per numero di titoli internazionali conquistati (18,[14] a pari merito con il Boca Juniors[15] e dietro all’Al-Ahly che ne ha vinti 19),[16]

  5. mastrogeppetto scrive:

    stamattina ho letto l’editoriale del Dottor Mauro Suma con grande attenzione cercando di cogliere ogni sfumatura della prosa del nostro Direttore…in effetti dopo 5 minuti ho fatto una cagata pazzesca!
    e scusate il francesismo!
    ma come si fa a paragonare una squadra di serie A e una Primavera???bah

  6. lannister scrive:

    Il sogno è vedere i cani da riporto di Galliani andarsene al guinzaglio insieme a lui.Non si capisce come uno che ha affossato il canale tematico sia ancora al proprio posto.In qualsiasi altra azienda sarebbe stato cacciato con ignominia.Più passa il tempo e più peggiora, non pensavo fosse possibile.

  7. Gio scrive:

    “Galliani farà delle verifiche per stabilire se davvero l’Al Ahly ha vinto 19 trofei internazionali. Se questo verrà confermato, la scritta sarà modificata in “club europeo più titolato al mondo” o “club più titolato d’Europa”….”
    Ma questo rimbambito, afflitto da demenza senile, non ha un minimo di senso del ridicolo? Già ci ridono dietro così! Ma chi se ne fotte di questi “titoli”? Ma pensa allo sfascio in cui hai ridotto il Milan, COGLIONE PEZZO DI MERDA!

  8. Nikola 1899 scrive:

    Puntuale come un moscerino nell’occhio mentre stai facendo nordic walking, il capolavoro di Pollon “Definitely Maybe” (poi capirete perché) Polloli:

    “Clarence, secondo me hai fatto una magia” [Ahahahahahahah!!!!]. Ecco ciò che ho detto a Seedorf nell’immediato post-partita di mercoledì [E che magia ha fatto? Ha tirato fuori il bastone di Gandalf? Ahahahahahahah]. La gara di Champions contro l’Atletico è stata la migliore della stagione. Finalmente il Milan ha giocato a calco con personalità, imponendo il proprio gioco, mettendo alle corde, per buona parte della gara, la capolista della Liga [Pollon calmati, sei in piena tempesta ormonale. Capisco che Mago Clarence ti ha appena fatto Sim Sala Mon ma calmati]. Rimane l’amaro del risultato [Che non è un dettaglio trascurabile] e le difficoltà ataviche [Italiano come al solito utilizzato “ad cazzum”, del resto quale modo migliore per omaggiare Zidorf] dei rossoneri nel riuscire ad evitare la marcatura nei calci da fermo. Problemi vecchi, non imputabili alla sola nuova gestione [Mi piacerebbe tanto rileggere i tuoi editoriali su Allegri di qualche settimana fa]. Paradossalmente finchè in campo c’è stato Balotelli, c’era un punto di riferimento in area. Più volte infatti è toccato a Mario allontanare di testa palloni insidiosi filtranti dal corner [Mettiamolo in difesa allora, magari fa meglio di MerdaBoneraUnExCalciatoreEUnLecchinoDaCompetizione]. La sua stazza ovviamente favorisce gli interventi a svettare anche da fermo [Ma come minchia scrivi?], lo stesso però dovrebbero fare i titolari della difesa, rimasti a terra mentre Diego Costa, che gigante non è, incornava il pallone vincente. Abbiati ha delle responsabilità, soprattutto nella fase appena antecedente la battuta del corner. Da buon timoniere avrebbe dovuto indicare ai suoi marinai la direzione in cui porsi rispetto all’avversario [Il timoniere, i marinai, fantastico, manca solo che incominci a intonare “Capitano, o mio capitano”. Ahahahahahahah]. Per quel che concerne l’uscita sul campanile improvvisato dal colpo di testa di Abate, evidentemente non ha colto l’attimo giusto e quindi ha optato, causa ritardo, per rimanere a difesa del palo [Triplo avvitamento carpiato per cercare di difendere l’indifendibile. Comunque questa ha appena visto “L’attimo fuggente”]. Il colpo di testa di Diego Costa l’ha però sorpreso, da distanza ravvicinata, sul proprio palo [Ma quante cazzo di frasi devi mettere per descrivere un gol? “Errore di Abate, difesa ferma e Abbiati che non esce. Risultato: gol per l’Atletico”. Ecco come dovevi scrivere]. Errore che potrebbe [Eccola qua che inizia con i “potrebbe”] risultare determinante. Avrebbe dovuto decidere per l’uscita, in questo modo avrebbe anche consentito a Ramì di spostarsi sull’avversario che, nell’immediato, avrebbe potuto perdere il tempo per colpire la sfera [Bastaaaaaaaaaaaa]. Ma con i se e i ma, non si riscrive la partita [Ma si può costruire un finto editoriale. Ma vaffanculo Pollon]. Abbiati è uomo umile e riguardando le immagini avrà tratto le sue conclusioni [Sicuramente, non ho alcun dubbio]. E’ inutile accanirsi dopo la sconfitta, bisogna migliorarsi per la prossima sfida [Ma se sono due ore che scrivi una cagata dietro l’altra per descrivere un gol. Se perdevamo 4-0 quanto scrivevi?].
    Il risultato condanna il Milan e a tratti cancella la bontà di ciò che si è visto in campo [A tratti…aiuto!!!!]. Aumentano i rimorsi per i due legni colpiti [Rimorsi? E che è, una colpa colpire due legni? Semmai si dice “rimpianti” e dopo, per non fare ripetizione si scrive “recriminazioni”. Adesso vai dietro la lavagna e stai in castigo mettendoti in testa il cappellino con le orecchie da Ruiu…], ma anche i rimpianti per quel rigore non concesso che, forse, avrebbe cambiato l’andamento della partita [Riesci a scrivere un periodo che non sia ipotetico?]. L’intervallo tra le due gare consentirà a Seedorf di ritrovare la concentrazione per preparare la sfida decisiva. Personalmente ritengo che il vero effetto sorpresa siano stati gli inserimenti di Poli e Taarabt [Wow!!! Pollon che esprime un’opinione. Chissà dove l’ha letta]. Del primo siamo lieti di poter raccontare una partita giocata ad intensità pazzesca, con giocate di qualità che si sono suddivise tra la fase offensiva (spesso a due passi dalla porta) e quella di contenimento [Questa non sa veramente cosa scrivere. Almeno la Brunelli e la Albergo quando hanno esaurito le cazzate chiudono il loro pezzo in poche righe. Questa va avanti all’infinito. Evidentemente la pagano a righe. PS: e la Albergo è almeno una bella patatina]. Il suo movimento ha consentito uno schieramento più equilibrato a centrocampo dove De Jong ed Essien hanno trovato un valido compagno per murare le incursioni degli spagnoli. Taarabt è stato, molto presumibilmente [Aahahahahahahahahah “molto presumibilmente” ahahahahah. Ecco a voi Giulia “Definitely Maybe” Polloli, la regina del periodo ipotetico], l’elemento che ha destabilizzato la squadra di Simeone [Simeone ancora non dorme alla notte]. Se Seedorf a fine gara sottolinea le qualità del giocatore e la sua non sorpresa per la prestazione messa in campo, lo stesso non credo possa dirsi per Simeone e compagni, rimasti disorientati dall’irruenza e dalla precisione delle sue incursioni [Eh già. Staranno pensando: “Cavoli abbiamo vinto 1-0 però Taarabt ci ha talmente disorientati che abbiamo il mal di testa”]. A volte un po’ egoista, reiterando i dribbling e le giocate personali ha mandato fuori asse i compagni del reparto avanzato, ma Adil è stato la spina nel fianco dell’Atletico.
    Ancora una volta Balotelli ha manifestato scarsa affinità con il ruolo di prima punta, spesso infatti arretrava lasciando campo a Kakà, leader e trascinatore. Per questo sembra [Ed ecco che arriva il tanto atteso “sembra” che ci consente di sventolare l’ennesimo cartellino rosso sotto il naso di Pollon che anche per oggi vince spazzolone e strofinaccio per andare a pulire il gabinetto.] che tutto porti al tanto atteso tandem Balotelli-Pazzini, non appena la spalla di B lo gli [Sic. Manco controlla gli errori di battitura. Spocchia, ignoranza al cubo e imperizia]consentirà di poter tornare in campo. Intanto Pazzini potrà scaldare i motori contro il Doria, in una partita per lui emotivamente importante [Non c’è da scaldare nessun motore. Occorre vincere baby!]. Sarà poi compito di Seedorf riuscire a trasmettere alla squadra le stesse sensazioni di mercoledì. Perché l’incantesimo non si spezzi ci vuole la convinzione che ogni partita è degna di essere giocata come fosse una finale. Il Milan ha bisogno di continuità, che però lui stesso può conquistare solo con i risultati sul campo [E con la solita mezza chilata di banalità si chiude questo vomitoriale. Credo proprio che quello di qualche giorno fa sia stato scritto da un altro o corretto dalla redazione]

    Nota a margine: nel suo vomitoriale, l’infame Suma ha parlato di (nell’ordine e citando il titolo): Prandelli tra Tottenham e Nazionale: in rialzo c’è Zac. Conte-juventini, fratture simili a Moratti-Mancini 2008. Inzaghi: il Sassuolo perde, la Primavera vince. Fuorigioco Icardi: Bonolis si eclissa. Milan-Atletico? Quattro righe alla fine per fare il piagnone e invocare un arbitraggio migliore per il ritorno, imputando inoltre (da vera merda umana quale è) al “sangue caldo” di Gattuso l’eliminazione contro il Tottenham. Suma, fai semplicemente e numericamente schifo.

  9. SevenUp scrive:

    Non so se qualcuno abbia avvertito quelli dell’Al Alhly di essere il club più titolato al mondo….SBRIGATEVII!!

  10. Andrea scrive:

    I tifosi del Milan immaginino per un attimo cosa sarebbe successo se fosse stata la squadra rossonera a vincere 2-1 al Franchi, con un gol in fuorigioco come quello di Icardi. Come minimo, il solito collegamento e il solito Bonolis. Con tanto di battute, scenari, allusioni, espressioni allibite. Invece, il gol in fuorigioco l’ha fatto l’Inter e tutto va bene. Cose che succedono. Ma non solo in Campionato. Anche in Europa: dopo il rigore di Amsterdam su Balotelli, gli sportivi e i bonolisiani hanno passato mesi a far battute sul rigore per il Milan. Salvo poi dimenticarsi di quello che è appena accaduto sotto i nostri occhi: in Milan-Ajax, qualificazione a rischio, per l’espulsione di Montolivo dopo 20 minuti per un fallo, durante una azione di gioco, su Poulsen che dopo l’episodio continua la sua partita come nulla fosse. In Milan-Atletico, invece, Insua, a gioco fermo, con le due gambe a tenaglia, manda in infermeria De Sciglio. Risultato: Montolivo squalificato per altre 2 giornate, Insua grazie e arrivederci. Senza parlare del rigore su Poli. C’è voluto tutto lo charme, tutta la classe e la superiorità di Clarence Seedorf per non soffermarsi su questi “dettagli” arbitrali. Ma chi, fuori dal campo, disegna complotti sempre dalla stessa parte, non faccia lo gnorri. E ne prenda atto. Anche perché, la stampa italiana ne stia certa, visti gli episodi e la garra degli spagnoli a San Siro, si prepara un bell’ambientino al Vicente Calderon…

    Del resto, se non fosse per Bonolis (e per Boban), il Milan starebbe sgomitando testa-a-testa coi gobbi per lo scudetto

  11. giuseppe70 scrive:

    Mi domando perche’ questa societa viene gestita in maniera dissenata,si svendono campioni e giovani con buone potenzialita per ricevere campioni sul viale del tramonto e inutili parametri zero,l’obbiettivo primario non sono i trofei ma l’agogna to pareggio di bilancio; e da tempo che la famiglia Berlusconi si vuole liberare del Milan ma non capiscono che con l’attuale gestione la societa continuera a svalutarsi perdendo valore.

  12. anto69 scrive:

    rooney ha firmato il rinnovo al M.U.fino al 2019..porcaputtana!pensavo firmasse per il milan.

  13. Nikola 1899 scrive:

    OT: Riposa in pace Francesco, ora sei arrivato anche tu nel giardino del mago

  14. L'IMPERATORE DEL MERCATO scrive:

    Salve a tutti i tifosi del club più titolato al Mondo, come c’è scritto sul sito dell’AC Milan 1986.
    Molti mi hanno scritto SMS, mi hanno mandato e-mail per accertarsi di come sto. A quei molti a cui interessano le mie sorti, rispondo che sto bene. Niente pazzie o strane idee.
    Un saluto da Giannino, l’amministratore del club più titolato in Europa.

  15. giorgio66 scrive:

    Ragazzi, ma è fantastico! Siamo il club più titolato d’Europa. Anzi siamo il club più titolato di 4 continenti.
    Sono triste, è morto Francesco Di Giacomo, cantante del Banco del Mutuo Soccorso, leader di uno dei pochi gruppi rock progressivo italiano.

  16. Yorrick scrive:

    Non è che la cessione di De Sciglio rientri nell’affare Kaka’? Ormai me ne aspetto di ogni. Via Elsha, De Sciglio, Vergara. Manca di liquidare Saponara e Cristante ed il progetto giovani è completo. Petagna? Tornerà alla Samp a saldo di Poli…

  17. Marco66 scrive:

    Balotelli: “Non so se gli avversari scelgano deliberatamente di provocarmi, forse è qualcosa che capita facendo l’attaccante. Alcuni avversari non riescono a gestirti e allora cercano di farti arrabbiare. Gli arbitri di solito capiscono cosa sta succedendo, lo vedono. I tifosi? Se non sono cori razzisti allora non è un problema, ci si abitua. Uscirei dal campo se ci fossero cori razzisti? Sì”.

    Maquesto giocaa pallone o va dalle orsoline?
    Ma và a dà vìa ‘l’cX

  18. Gio scrive:

    Un titolo inavvicinabile lo conserviamo:
    Il club con più tifosi SCAZZATI E DELUSI al mondo (nonchè PRESI PER IL CULO). Ed è un record che “migliora” giorno dopo giorno.

  19. Stefano GR scrive:

    isco??? ahahahahahahahahahah, semmai puntiamo a iZco! Quello è economicamente abbordabile.

    cmq non ci sarà nulla di nuovo. Arriverà il parametro 0 Alex dal PSG e qualche altro p0 accattato in giro per l’europa.

  20. Nikola 1899 scrive:

    Ciao Robertina, tra le altre notizie quella dell’Al Ahly che ci spodesta dal titolo di “Club più Titolato al Mondo” (e un sano chi se ne frega, da milanista, credo che si possa dire. Pensiamo di tornare a vincere e prima di tutto a recuperare dignità anzichè cullarci sugli allori passati come un interista qualsiasi) mi porta a pensare a quale acrobazia linguistica si attaccherà il maiale schifoso viscido merdoso lurido bastardo gobbo per giustificare la presenza della scritta sulla nostra maglia. Comunque andando sempre su quel link che ti ho lasciato e scorrendo fra i commenti, spunta la frase di tal Luciano Rosati:

    a vinto in africa no europa, e america,e una statistica stupita

    Beh, direi che un personaggio del genere è il paradigma del tifoso dell’AC Giannino, che dici?

    PS: domani vomitoriale dell’Equus Asinus Paraculis Arrogans (quello che dirige Milan Channel insomma). Sono curioso di vedere che cazzo scriverà. ;-)

  21. rossoneradasempre scrive:

    La società vuole fare una grande squadra? A me sembra più intenzionata a vendere che comprare. Se vanno via Elsha, Balo e DeSciglio poi chi rimane?

  22. gemon scrive:

    “Non so se gli avversari scelgano deliberatamente di provocarmi, forse è qualcosa che capita facendo l’attaccante.”
    Caro ragazzo, evidentemente quando hanno distribuito l’intelligenza, tu eri indaffarato in qualche altra faccenda o eri in coda nella fila sbagliata.

    • Marco66 scrive:

      Giusta la seconda ipotesi, credimi!

    • Yorrick scrive:

      Approfitto per rispondere a Varney. Stiamo parlando di calciatori. Scomodare Totò Riina è assolutamente fuori luogo. Allora come esempio di semplicemente stupido posso portarti Schettino. Ed io con uno stupido che uccide delle persone non posso avere pazienza come dice Bukowski solo perché non è cattivo. Come non posso averla con lo stupido che ubriaco in macchina uccide una famiglia.
      Ritornando ad un livello consono a Balotelli ribadisco che lo stupido che si fa espellere inultimente e si assenta durante le partite perché non si diverte fa danni tanto quanto un Cannavaro finto infortunato per farsi vendere. Non rieco a portare pazienza nei suoi confronti.

  23. Lupin scrive:

    Forse abbiamo finito con questa litania del club più titolato al mondo…