Il Puma torna a graffiare

13 maggio 2017 | Di | Rispondi Di più

Dottor Adriano Galliani per lei non basta il 30 e lode, 31 come gli anni di successi senza se e senza ma

Una serata dura da digerire, da mandare giù, da sopportare. Lo si sapeva e così puntualmente è stato. Lo sapevano i giocatori, lo sapeva la nuova dirigenza e lo sapeva anche e soprattutto la “vecchia” dirigenza. Sapevamo sarebbe stata dura non solo la serata ma tutta la settimana. Ma forse sono proprio serate come queste che ti danno forza, ti spronano e ti fanno fare gruppo. Come avrete capito sto parlando dell’aperitivo organizzato dall’ex Amministratore Delegato del Milan Adriano Galliani all’Hotel Westin Palace di Milano dove ha voluto personalmente salutare e ringraziare tutti i giocatori del Milan a cui è stato più legato. La nostalgia, la malinconia e la commozione l’hanno fatta da padrone ma Adriano Galliani ad un certo punto della serata ha preso il microfono ed ha intonato la sua canzone preferita: I migliori anni della nostra vita, del grande Renato Zero. Eh si i migliori anni, quelli la….Non si dica poi che non è legato alle bandiere di un tempo, Angelo Carbone era presentissimo come era presentissimo, naturalmente, il capitano attuale ovvero Mattia De Sciglio. Adriano Galliani e Rocco Maiorino in un momento di difficoltà come quello attuale hanno voluto anche cementare il gruppo che, grazie alle cene organizzate fino a qualche mese fa, erano riusciti a disputare fior fiore di campionato. E la nuova dirigenza? Beh, con molta signorilità ed un pizzico di furbizia Marco Fassone (invitato peraltro da Adriano Galliani) ha gentilmente declinato l’invito preferendo restare a Casa Milan lavorando assiduamente al fianco di Massimiliano Mirabelli. I due lavorano venti ore al giorno, come del resto faceva Adriano Galliani(anche se in quelle venti ore erano compresi i pranzi e le cene), il signor Galliani ci perdonerà la battuta…
La squadra è in difficoltà ma non si creda che Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli non stiano lavorando per il presente, c’è la voglia, l’ambizione e la convinzione di partecipare alla prossima Europa League, i giocatori lo devono sapere e capire. Da giugno poi ci sarà da divertirsi sul mercato, eravamo abituati ai mercati raffazzonati di fine agosto, quest’anno invece al raduno ci presenteremo con praticamente tutta La Rosa de Milan a disposizione. Il corpaccione della squadra è li, come base, come fondamenta. Serviranno ritocchi qua e là di qualità ma la base c’è non facciamo troppo i difficilotti. Molti giocatori sono richiesti come
Poli e Vangioni ed andranno sostituiti degnamente. Segnale questo che il Milan negli ultimi anni ha lavorato tanto e bene. Il tanto vituperato e denigrato Milan di Pippo Inzaghi(a proposito grande Pippo nostro, complimenti per la promozione col Venezia) aveva in rosa Fernando Torres ed Alessio Cerci, attualmente nella rosa dell’Atletico Madrid semifinalista di Champions. Meditate gente, meditate…

Gauro Puma

Tags: , , ,

Categoria: Gauro Puma

Sull'autore ()