Gauro Letale 1

11 novembre 2016 | Di | Rispondi Di più
Certi amori non finiscono...

Certi amori non finiscono…

Stavolta il direttore dei felini, il felino dei valletti è letale. Un’arma letale che si abbatte su questo sitarello di miscredenti e liberi pensatori. Il tifo non è libero pensiero, é dogma ed il leone di montagna ne è l’unico legittimo interprete. Più pericoloso di Riggs, più esaurito di Murtaugh ne lascia per terra un paio ad ogni colpo. Non ci sono limiti alla sua ira. Da Milano alla Sila, dalla Ciociaria alla Valtellina il Puma smaschera il malcostume dei sedicenti milanisti da tastiera. Pentitevi prima che sia troppo tardi  e sul carro del trionfo imperiale non ci sia più posto.

Non dite che non vi abbiamo avvertito…

“I migliori anni della nostra vita”. È il titolo della canzone di Renato Zero, amata da Adriano Galliani ma potrebbe anche essere la colonna sonora della storia del Milan, quello vero, quello vincente, quello nato nel 1986.
Sarà un derby dove il risultato conterà poco, o almeno il giusto, i riflettori saranno tutti su di lui, l’unico vero fuoriclasse che il calcio italiano si può ancora permettere: il Dottor Adriano Galliani, l’amministratore Delegato più titolato al mondo. Non leggete altro su questo blog, non perdete tempo, non ne vale la pena, una massa di mangiapane a tradimento figli di papà guidati dall’ Ispettore Callaghan de Noantri che dal sedile della sua Gran Trabant targata Torino dispensa ordini all’emule della Sila che tra un like su Tinder ed un video su youporn trova il tempo per montare video di una qualità imbarazzante. Il vero tifoso milanista comunque sa benissimo chi e dove leggere, non prende in considerazione questo gregge di pecore che bela cose senza senso attaccando chi ha portato il Milan sul tetto del mondo e chi lascerà in eredità una squadra costruita con poco e che vale almeno dieci volte. Dove sono quelli che criticavano i rapporti del nostro Amministratore con delega alla parte sportiva Adriano Galliani con l’ottimo Enrico Preziosi, dove sono?! Jesús Joaquin Fernandez Saéz De La Torre “Suso” se fosse restato al Milan la stagione passata probabilmente ora sarebbe perso nella Segunda Division spagnola, Adriano Galliani che sa, che conosce, e che fiuta subito il grande giocatore, ha chiamato il Presidente Enrico Preziosi e lo ha mandato a Genova-Pegli per giocare, far esperienza, adattarsi al campionato italiano e capirlo. Oggi ci troviamo un campioncino, merito del nostro Direttore Sportivo Rocco Maiorino che ha voluto fortemente il ragazzo e merito di Adriano Galliani che ha contribuito alla crescita ed all’esplosione dello spagnolo. Un Adriano Galliani che sa di essere oramai alla fine del proprio mandato ma che è assolutissimamente sul pezzo ed è concentratissimo, il futuro per lui è il derby, per qualcun altro, invece no, qualcun altro ha deciso di partire per una “vacanza” in estremo oriente attirando inopportunamente i riflettori su di sé e arrogandosi cariche che non sono ancora (e forse non lo saranno mai) di sua competenza. Il Presidente Berlusconi è felicissimo del momento della sua squadra, quel
Milan italiano che sognava e pensava da anni, lo sta entusiasmando, sotto sotto lo sappiamo dispiaciuto per la fine di questa splendida avventura ma prontissimo a ripartire qualora i cinesi non fossero in grado di rispettare le scadenze. Adriano Galliani lo sa e ha già preparato la sua personalissima lista della spesa. I rinnovi quinquennali di Poli e Luiz Adriano sono pronti per essere firmati e vi sveliamo che un puor parler col Presidente Preziosi per Izzo e Fiamozzi c’è già stato. Rodrigo Ely andrebbe a fare esperienza sotto la Lanterna e Daniele Bonera verrebbe a prendere il suo posto. Inoltre si sta cercando un vice Vangioni ma probabilmente si aspetterà fine gennaio. Chiunque al posto di Adriano Galliani sarebbe a Casa Milan per ritirare cose ed effetti personali, lui invece continua imperterrito a lavorare 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, la signora Helga lo sa ed in questi ultimi anni è stata vicina al compagno nei momenti in cui il tritacarne mediatico girava a tutta. Sarà dura trattenerlo a casa, il telefono di Adriano Galliani squilla di continuo, gli altri presidenti lo vogliono come capo della Lega, sanno benissimo che un patrimonio simile non va sperperato. Il giorno del closing si avvicina, i soldi sembrano ancora lontani, sono stati i migliori anni della nostra vita ma ricordate che “certi amori non finiscono”…

Tags: ,

Categoria: Gauro Puma

Sull'autore ()

Community rossonera, da sempre in prima linea contro l'AC Giannino 1986. Sempre all'attacco. Un sito di curvaioli (La Repubblica). Un buco nero del web (Mauro Suma)