Una nuova alba

6 giugno 2017 | Di | Rispondi Di più

“Ormai dopo 26 anni di Milan credo di aver imparato come si fa il mercato. Il mercato si fa negli ultimi sette giorni. E’ inutile agitarsi prima”.

Questa frase credo faccia concorrenza a quelle di Sconcerti degli ultimi giorni e rappresenta nel modo migliore possibile il punto di non ritorno raggiunto dal Milan trasformato in Giannino. Il fatto che le squadre si programmino già dalla primavera non aveva (e non ha) alcun senso per l’imperatore che tutto il mondo ci invidiava e che come la sora Camilla, tutti la vonno e nissuno la pija.
Deve essere stato un gran fesso il buon Mirabelli per chiudere due trattative tra fine maggio e inizio giugno ed averne almeno altrettante a buon punto! Se avesse studiato all’università del Condor a quest’ora avrebbe messo su quaranta chili e rilascerebbe interviste dalla spiaggia di Tropea con bermuda raffiguranti la bandiera della Calabria e invece no, si ostina a fare di testa sua e a non seguire i dettami del sacro Condor e così tocca sorbirci un A.D. ed un direttore sportivo che si chiudono in ufficio o vanno in giro per l’europa a definire contratti. Non è normale trattare i giocatori fin da subito e voler affidare al mister una squadra completa per il 70% già al ritiro. E’ questo il mondo di mercanteggiare? Nemmeno la sagoma di un maccherone sul contratto in stile sindone? Robe da matti, così i giornalai non sanno cosa inventarsi e non riescono nemmeno a scrivere “che spettacolo Massimiliano Mirabelli al lavoro!” perché lui ha già concluso un affare e mentre cercano di scrivere sul nuovo arrivato, non si accorgono nemmeno che viene presentato, dando la colpa alla società delle loro mancanze…sempre sul pezzo!

Oggi è martedì 6 giugno. Finalmente. Attendevo questa data da troppo tempo perché quando una cosa la brami le lancette dell’orologio sembrano muoversi a rallentatore, hai quasi il dubbio che siano ferme come se volessero giocarti un brutto scherzo. Poi è arrivata la finale di Champions League, la sconfitta dei gobbi ed il tempo tutto ad un tratto è corso via veloce catapultandomi alla vigilia dell’evento tanto atteso, come a ricordarmi che adesso tocca a noi e tocca al Milan riprendersi gli anni rubati e i suoi tifosi.
Non so quali saranno le emozioni di chi sarà lì e di chi potrà vedere l’avvenimento, ma per il sottoscritto saranno tante perché oggi inizierà un percorso per dare voce ai noi milanisti, per renderci partecipi di un progetto che sosterremo sentendoci parte di un gruppo che ha a cuore i nostri colori. Io sono entusiasta. So già che quando questo pomeriggio girerò la chiave dell’auto ed uscirò dal vialetto avrò un sorriso a 128 denti perché non mi sembrerà vero.
Milannight di strada ne ha percorsa molta negli anni, aumentando il numero di articoli postati, i commenti e molto altro ancora, ma far parte di un progetto radiofonico in cui i tifosi contribuiscono a creare una nuova voce libera è un passo davvero importante. Io sono stato uno degli ultimi ad entrare nella grande famiglia della redazione, un utente come tanti che ha deciso di dare una mano e ora non vede l’ora di sostenere come voi la radio. Questa giornata non può che essere il coronamento di un viaggio dove il vostro seguito è stato il nostro carburante e la nostra forza.
So già che non volendo incontrare imprevisti per strada quando svolterò dal vialetto di casa avrò effettuato la famosa partenza intelligente, spesso coincidente con un arrivo ampiamente in anticipo ossia deficiente, ma sfrutterò il tempo d’attesa per legare un nick ad un volto come dice l’amico Pippaxel, prodigatosi negli ultimi giorni sul blog nella ricerca dei nighters che parteciperanno all’evento. E’ questo lo spirito che fa grande questa comunità, il senso di appartenenza e la condivisione di valori che si riflette nell’amore verso l’A.C. Milan 1899.

Forza Milan
Forza Milannight

Seal

Potrete seguire l’evento (inizio alle ore 18:30) in diretta sulla pagina facebook di Radio Rossonera (appena possibile inseriremo il link) mentre per chi non avesse un account facebook ci affidiamo al nostro inafferrabile Lupin per fornirvi un link youtube.

N.B: le iscrizioni online difficilmente potranno essere aperte mercoledì 7 giugno, ma non preoccupatevi, appena lo saranno usciremo con una breaking news!

Tags: , ,

Categoria: Comunicazione, Mondo Milan

Sull'autore ()

Ricordo Baresi entrare in scivolata e poi l'ovazione del pubblico, da quel momento ho capito che fare il difensore era la cosa più bella del mondo. Ancora mi esalto quando vedo il mio idolo Alessandro Nesta incenerire Ferrara sulla linea di porta mentre credeva di essere a un passo dalla gloria. Se la parola arte fosse compresa appieno le scivolate del n.13 sarebbero ammirate in loop al MoMA di New York.