Appuntamento al… chiaro

6 aprile 2017 | Di | Rispondi Di più

Solo per entrare in clima…

No, non è un appuntamento al buio ma al chiaro. Con tanta luce in rossonero (ed anche un po’ in azzurro, ma poco poco). In vista del derby di settimana prossima il nostro amico Davide Grassi ha organizzato un incontro per parlare di Derby con degli ospiti speciali.
Qui di seguito il comunicato stampa di presentazione dell’evento.

COMUNICATO STAMPA

“Il derby della Madonnina”, la storia di Milan-Inter

sabato 8 aprile con Lodetti, il nipote di Meazza e Cuccchi

 

Un libro ripercorre oltre un secolo di partite del derby milanese
con curiosità e aneddoti
“Il derby della Madonnina” (BookTime), libro che racconta storie, aneddoti, curiosità di oltre cento anni di Milan-Inter, sarà presentato sabato 8 aprile, alle ore 17, presso Seicentro (via Savona 99 – Milano), con l’organizzazione del Municipio 6.
Il libro – che ha le prefazioni di Pierino Prati, Chicco EvaniAngelo Colombo per il Milan e del figlio di Giacinto Facchettidel nipote di Giuseppe Meazza per l’Inter – sarà presentato dai tre autori: Alberto Figliolia, Davide Grassi e Mauro Raimondi

Ospiti speciali saranno per il Milan l’ex centrocampista Giovanni Lodetti, che ha vinto tutto con i rossoneri, e per l’Inter il poeta Maurizio Cucchi. Interverrà Federico Jaselli, nipote del campione nerazzurro Giuseppe Meazza (che pochi ricordano giocò anche in maglia rossonera) ed è stato invitato anche Evaristo Beccalossi, ex fantasista dell’Inter.
In occasione dell’evento, a una settimana da Milan-Inter, si ripercorrerà la storia del derby italiano per eccellenza, il più giocato, il più prestigioso. Un lungo, intenso e vivace racconto, ricchissimo di aneddoti, interviste, personaggi: dai fratelli Cevenini all’immenso Meazza che segnò con entrambe le maglie, dai fuoriclasse come Nyers e il Gre-No-Li, Rivera e Mazzola, Matthaeus e van Basten, Zanetti
Baresi, a giocatori magari meno celebri ma che un’impronta, nella stracittadina, l’hanno lasciata: Smerzi, Bonizzoni, Cappellini, Belli, De Vecchi, Minaudo e tanti altri.
Calcio, dunque, ma non solo. Poesia, musica, fatti di cronaca si inseriscono spesso e volentieri nei racconti, al pari delle vicende di una città fortunata a possedere il derby. Perché la stracittadina, oltre a essere emozione allo stato puro, è anche democrazia: una sorta di bipolarismo calcistico, l’esaltazione 
della dialettica, della libertà. Questo libro rappresenta un sincero, appassionato atto d’amore nei suoi confronti.
“Scorrendo le pagine di questo libro ho visto non solo la storia del calcio di Milano, ma anche la storia della città – ha scritto Angelo Colombo, ex centrocampista del Milan di Sacchi – Le citazioni in dialetto milanese, il richiamo ai diversi campi di gioco sparsi qua e là nel reticolo delle vie, ma anche i soprannomi dei vari giocatori delle due squadre, oltre agli eventi che ne hanno sancito la divisione storica, mi hanno molto colpito e dovrebbero essere conosciuti da tutti i tifosi, soprattutto i più giovani”.Ricordiamo quindi gli estremi per l’appuntamento:
Sabato 8 aprile, alle ore 17, presso Seicentro Via Savona 99, Milano.Io ci sarò, perchè ho sempre pensato che il recupero delle nostre radici, l’incanto dei nostri colori e la bellezza dei nostri valori vanno riscoperti, difesi ed esaltati.Ci vediamo sabato,Pier

 

Tags: ,

Categoria: Mondo Milan, Ricordi rossoneri

Sull'autore ()

La prima volta che sono entrato a San Siro il Milan vinceva il suo decimo scudetto. Ai miei occhi di bambino con la mano nella mano di suo nonno quello era il paradiso. Migliaia di persone in delirio, i colori accesi di una maglia meravigliosa e di un campo verde come gli smeraldi. I miei occhi sulla curva e quello striscione "Fossa dei leoni" che diceva al mondo come noi eravamo diversi dagli altri, leoni in un mondo di pecore. Da allora ogni volta, fosse allo stadio, con la radiolina incollata all'orecchio o davanti alla televisione la magia è stata sempre la stessa.