Alzalo Paolo, alzalo!

6 ottobre 2016 | Di | Rispondi Di più

In questi mesi di forte incertezza, in cui il futuro cinese del Milan è ancora avvolto nella nebbia e nel mistero, si sente più che mai il bisogno di una voce autorevole, di un punto di riferimento che sappia fare chiarezza, che sappia mettere i puntini sulle i con i giusti toni.
Accogliamo con rispetto il vero custode dell’ortodossia rossonera, inginocchiamoci timorosi e deferenti ad ascoltarne il verbo, abbeveriamoci alla fonte del milanismo duro e puro: e’ tornato piu’ graffiante che mai il Puma di Casa Milan, le sue non sono parole, sono sentenze.

dito-maldini“Alzalo Paolo alzalo”. No, cari tifosi rossoneri, non è un errore, avete letto bene mi riferivo al dito medio che qualche ex capitano ha, senza pudore e senza vergogna, mostrato a tifosi prima, e ora simbolicamente ad una nuova dirigenza che lo cerca. Non andava bene la vecchia e ATTUALE dirigenza ed evidentemente non va bene nemmeno la futura(possibile?) dirigenza.

Troppo facile dare una spallata qua ed una là con interviste ad orologeria nei momenti di difficoltà societaria. L’attuale Amministratore Delegato del Milan Adriano Galliani avrebbe potuto, e diciamolo forse dovuto, rispondere al Signor Maldini qualche volta ma la signorilità, la classe che lo contraddistingue e la riconoscenza verso l’ex numero 3 del Milan lo ha sempre portato a glissare o a dribblare domande sull’argomento.

E dire che Maldini avrebbe potuto entrare in società, Adriano Galliani qualche anno fa lo ha cercato ma Paolo ha sempre chiuso la porta, preferendo l’esilio americano. Rifiutare di studiare all’ “Università Adriano Galliani” sarebbe un pò come rifiutare 5 anni gratuiti a Cambridge, ma lui, credendo di sapere già tutto, ha preferito qualche corso serale a Miami.

Troppo facile così, ci ricorda qualche ex giornalista pseudo rossonero che invece di restare in trincea a combattere ha preferito la paella delle Baleari, e a seconda di come va la digestione decide poi di “ruttare” editoriali il venerdì mattina.

Mi rendo conto di essere impopolare su questo blog, una mosca bianca? Nossignori, una mosca rossonera. Branchi di pecore da tastiera aspettano sermoni scritti a due piedi sul grande raccordo anulare, ma dove vogliamo arrivare! Evolvetevi, non evoluti!

Per non parlare poi di chi tra un’ospitata e un’altra finge di dichiararsi azionista del Milan(ed avvocato) ed invece cerca solo un pó di notorietà. Ci risponda perito La Scala, ha veramente a cuore il Milan o
vuole sostituire Clemente Russo al “Grande Fratello Vip”? Ci risponda! Già la immaginiamo nella sua prossima ospitata inveire contro Abate o Montolivo ed invece le voglio ricordare che Ignazio Abate da Sant’Agata de Goti e Riccardo Montolivo da Caravaggio sono più milanisti di lei o di ex capitani poco coraggiosi! Ho tanto rispetto per questi due ragazzi come loro lo hanno per il Milan e, statene certi, a fine carriera se Adriano Galliani li chiamasse(o li chiamerà) sarebbero pronti a fare anche i magazzinieri.

Non so se il futuro sarà cinese ma certamente il presente è ancora brianzolo, il buon Mario Balotelli ha giocato pochi anni nel Milan di Adriano Galliani ma quando parla dell’amministratore delegato del Milan gli brillano gli occhi. È certamente più rossonero lui di chi ha indossato la maglia rossonera per una vita, si è arricchito grazie al Milan e adesso si permette di dire di no.

Gauro Puma

Tags: ,

Categoria: Comunicazione, Gauro Puma, Mondo Milan

Sull'autore ()

Community rossonera, da sempre in prima linea contro l'AC Giannino 1986. Sempre all'attacco. Un sito di curvaioli (La Repubblica). Un buco nero del web (Mauro Suma)