News (?) cazzare – mercato e 1° turno EL

30 giugno 2017 | Di | Rispondi Di più

MERCATO

Borini fonte di energia rinnovabile

Grande accoglienza (?) per Borini, che ha brillantemente superato i test fisici sorprendendo i medici. Fabio ha umiliato i criceti di Milan Lab girando la ruota con frequenze di molto maggiori, alimentando per diverse ore la Club House. Era dai tempi di Ronaldo, che umiliò un tricheco sui 100 metri piani, che non si registrava un simile record. Luca Antonelli, intanto, è tornato a Milanello dove si è intrattenuto ai cancelli per autografi e foto di rito: “Quando Ricardo Rodriguez mi ha firmato la dedica mi sono emozionato”. Mattia De Sciglio non pare essere richiestissimo nonostante i continui ammiccamenti con la juventus, che però smentisce: “De Ceglie! Ho detto De Ceglie!” ha sbottato Marotta. “Resto certamente” ha dichiarato Carlos Bacca dando fuoco a un blocco di centoni. I rossoneri dovranno dunque monetizzare la cessione di Lapadula per il quale hanno richiesto al Genoa 12 milioni, oppure la gamba sinistra di Pellegri secondo le quotazioni di Suning. Per Kucka diverse offerte dalla Turchia, destinazione gradita: una stagione di forti piogge dovrebbe infatti favorire l’irrigazione dei campi e l’aratura nella prossima stagione. Emissari del Cabinda a Milano sono stati colti alla sprovvista dal blitz del Bologna per Poli; il giocatore è stato salutato da un toccante speciale di Milan TV al termine del quale il Bologna ha cercato di annullare le trattative, ormai invano. Il team angolano comunque proverà a fiondarsi sul duo colombiano Zapata-Vergara, quest’ultimo reduce da un anno difficile: “Mi dissero che sarei andato all’Arsenal, ma non mi dissero che era quello di Tula”. Stesso destino potrebbe toccare a Niang. La trattativa per Calhanoglu si è arenata; non risulta infatti che il giocatore abbia mai scritto alle elementari dei temini sul Milan; nulla di fatto anche per Kampl, a meno che non la smetta di usare la maionese al posto del gel. Pierre Aubameyang sembra destinato alla Cina, dove il Tjianing è pronto ad offrire un metro cubo di bilioni di euro. Per l’asso gabonese giunge il consiglio di Luiz Mandriano: “Non so se ci sono le giuste condizioni economiche in Cina…”. Nikola Kalinic, che invece ha rifiutato la Cina e vuol lasciare Firenze, ha abbandonato il suo appartamento in Toscana e ora vive sotto il ponte della Ghisolfa, a pochi passi da Casa Milan dove spera di andare a firmare a breve. Dopo aver bloccato Kjaer, Morimoto e Sauro Pugnitopo, Mirabelli finalmente si dedicherà a rinforzare centrocampo: in uscita Bertolacci e Montolivo, proposti a pacco dal ds milanista che finora ha però incassato tre rifiuti, due minacce, sei contestazioni e un pugno. Meritato.

EUROPA LEAGUE

Terry Venables tiene vive le speranze

Il Bala Town è uscito sconfitto dall’andata del primo turno preliminare; fra le mura amiche il team gallese ha perso per 2-1 contro il Vaduz, temibile compagine del Liechtenstein. Terribile uno-due degli ospiti nel primo tempo con gol di Mauro Zarate di tacco e dell’ex portiere del Como Alex Brunner lesto ad approfittare di una distrazione della difesa gallese. Nella ripresa è Terry Venables a tenere vive le speranze del Bala; nonostante i suoi 74 anni il centrocampista sfrutta bene un contropiede rapido. Sempre in Galles grande sensazione per il successo del Connah’s Quay sull’HJK di Helsinki; la formazione di casa, nonostante il nome da Pub irlandese, ha saputo contenere i più quotati avversari in una partita equilibrata: 4 tiri contro 27; il gol a sorpresa è stato siglato da Virginia Woolfe. I larghi successi del Norrkoping, Midtjylland, Odd e Haugesund testimoniano la superiorità delle squadre nordiche in questi turni, laddove Chikura e soprattutto Dinamo Batumi crollano in casa lasciando la Georgia senza contendenti. A Beitar Gerusalemme-Vasas la palma della partita più ignorante, un bel 4-3 in allegria con gli israeliani a ribaltare la partita nei minuti di recupero con prodezze del mitico Yossi Benayoun, scongelato per l’occasione. Tornando seri per un attimo, le avversarie ‘interessanti’ menzionate anche ieri da Raoul Duke hanno tutte vinto (per fortuna): i Rangers 1-0 in casa, Stella Rossa 3-0, Lech 4-0, Maccabi Tel Aviv 2-0, Levski Sofia 3-1, Ferencvaros 2-0. Si sa che i turni iniziali di questa competizione, in cui dovremo cercare di andare più avanti possibile, possono far sorridere; speriamo in una scrematura che ci tolga il ‘rischio’ di qualche avversaria maltese (Valletta vittoriosa) o faroense.

Categoria: Cazzeggio

Sull'autore ()

22/11/1997, primo blu. Un ragazzino guarda per la prima volta l’erba verde di San Siro da vicino.Il padre gli passa un grosso rettangolo di plastica rosso. “Tienilo in alto, e copri bene la testa. Che fra un po’ piove”. Lapilli dal piano di sopra, quello dei Leoni. Fumo denso, striscioni grandi come case e l’urlo rabbioso: MILAN MILAN…Quel ragazzino scelse: rossonero per sempre. Vorrei che non fosse cambiato nulla, invece è cambiato quasi tutto. Non posso pretendere che non mi faccia male. O che non ci siano colpevoli. Ma la mia passione, e quella di tanti altri, deve provare a restare sempre viva.