Quattro chiacchiere con un babbuino

3 gennaio 2017 | Di | Rispondi Di più

Ecco Rocco

Ci sono accadimenti nel mondo Giannino che sono di una chiarezza disarmante, un qualcosa che può essere percepito da chiunque, tranne dagli addetti ai lavori. Che Galliani sia professionalmente stramorto ed incapace lo capisce chiunque, tranne quei miserabili servi che vanno a Milanello ad ingozzarsi a sbafo, tenuti in silenzio con il guinzaglio e la museruola. Intendiamoci, guinzaglio e museruola che sono perfettamente adatti a gente senza coglioni, a degli smidollati che non sanno nemmeno che cosa voglia dire fare giornalismo. Vi preannuncio infatti un mirabile articolo di Larry che ricostruisce nei particolari l’affare Adriano; affare vero e proprio, per il mezzo giocatore che è e per chi ci mangia sopra, partendo da un principio sacrosanto ed ineluttabile: “chi compra Adriano è un idiota”. Basta studiare, interessarsi e cercare…, cose che facciamo solo noi che di questa dirigenza non ce ne frega un cazzo, che non ci mangiamo insieme (ci vogliono 4 pance) e nemmeno abbiamo l’accredito in sala stampa (e anche di questo non ce ne frega un cazzo, visto e considerato che non potremmo mischiarci a dei minus habens). Eppure a leggere i giornali e i siti…è tutto un fiorire di grandi elogi al Condorasino che ci farà risparmiare una cifra enorme sull’ingaggio del Mandriano… Allora ho deciso di chiedere il parere ad un babbuino, un babbuino di nome Rocco: Rocco Babbuino!

Ciao Rocco, tu che sei un babbuino e quindi potenzialmente più stupido di un essere umano cretino, che ne pensi dell’affare Mandriano? Tu intravedi questo grande risparmio?

Rocco Babbuino: “Daje cazzo…, è stato pagato 14 milioni più un ingaggio indegno da 7 milioni lordi per fare un solo gol e su rigore negli ultimi 12 mesi! Perchè ce sta quarcuno che dice er contrario? Ce so veramente degli umanoidi più stupidi de me?

Allora è certificato, perfino un babbuino ha capito che Adriano è stato un affare di merda.

Tutte le volte che l’avvocato La Scala prende la parola per denunciare le nefandezze di un dirigenza bollita e che prende per il culo una tifoseria, spalleggiata dai soliti tirapiedi…, ecco che arriva sempre qualcuno che dice che l’avvocato parla solo adesso e non quando si vinceva! E che vuol dire? A livello di cretinaggine questa come la cataloghiamo? Beh io la metterei nelle prime 5 cretinaggini di sempre…anche se con il Giannino non si può mai dire, metti che tra qualche giorno troviamo un coglione che si compra Sosa e allora vedrete che questa classifica sarà subito superata da minkiate a profusione. Questi ricevono la mattina, appena si svegliano, un messaggio sul telefono; ad esempio, tra qualche ora (per me che scrivo sono le 22.34) riceveranno la seguente parola: “tesoretto”…e allora si butteranno anima e corpo (porco in alcuni casi) a fare somme con la calcolatrice…, roba che hanno da poco lasciato il pallottoliere che non gli dava soddisfazione.

Ma tornando al caso concreto, mettiamo che in un condominio le cose vadano bene: pulizie, ascensore, rimessa, regolamento, giardiniere e quanto altro per un bel po’ di anni; poi l’amministratore comincia a non capirci più un cazzo: rinnova l’ascensore, pagando una cifra enorme, ma quello si rompe di continuo; le pulizie lasciano a desiderare e i piani alti sono sporchissimi. Il giardiniere ha sempre un ginocchio infiammato e pota solo le siepi più alte; il garage è un manicomio con condomini che parcheggiano senza rispettare le righe che non si vedono più… Succede quindi che all’assemblea condominiale uno o più condomini chiedano conto e ragione all’amministratore con domande precise e circostanziate. Quello però non sa un cazzo, anzi si mangia un cosciotto d’agnello durante la riunione e poi scappa per capire meglio le domande che riguardano la sua amministrazione. Dopo un po’ torna e dice che lui ha tutto sotto controllo, che le domande sull’ascensore non sono comprese nell’ordine del giorno, che è passato più di un minuto e mezzo e che il suo portavoce e ventriloquo ha detto che durava di meno. Poi i condomini se ne vanno delusi e spunta pure un cretino che dice che quando le cose andavano bene loro non parlavano, quindi dovevano stare zitti.

Ahahahahahahahahahah e dove cazzo sta scritto che uno per parlare lo deve aver fatto prima altrimenti dopo non può farlo? Chiediamolo al babbuino! Allora Rocco, tu che sei un babbuino, quindi potenzialmente più stupido di quelli che infestano Milanello, che ne pensi di questa scemenza?

Rocco Babbuino: “Daje cazzo…ma che ce vo’ a capi’ che uno parla quanno le cose vanno de merda? Se le cose vanno bene chi cazzo parla? Ma perchè ce sta quarcuno che dice er contrario? Deve esse uno più scemo de me! Come? Più de uno? N’epidemia!

Premesso che noi del Night parliamo da anni e abbiamo previsto tutto con netto anticipo…, per essere presi in considerazione dovevamo iniziare a parlare nel 1971, allora magari avevamo diritto di parlare secondo qualche minus habens in circolazione. Però non mi spiego perchè il blog è cresciuto del 15% ulteriormente, segnando ennesimi record, come mai nella settimana della Supercoppa abbiamo superato ogni record in fatto di commenti, quasi 5000, in due giorni. Fenomeni che non mi spiego, come non mi spiego il fatto che ci cerchino in molti per collaborazioni, pareri, iniziative. Perchè riceviamo continui attestati di stima sulla qualità degli scritti? Secondo certi fenomeni non dovremmo raccogliere nulla, dovremmo languire tra lo zero e le due visite senza alcun commento. Eppure accade l’esatto contrario! Lo voglio chiedere al babbuino! Allora Rocco, tu che sei un babbuino, quindi potenzialmente ignorante sulle dinamiche del web e sugli accadimenti dell’A.C. Giannino Food & Karaoke, che ne pensi di queste affermazioni imbecilli ed idiote?

Rocco Babbuino: “Daje cazzo…, forse perchè raccontate e cose senza sta a leccà er culo, forse perchè da anni dite la verità antipando gli eventi, forse perchè sapete scrive e der carro non ve ne frega un cazzo! Forse perchè siete milanisti e non tifosi der Giannino!

Ecco, perfino un babbuino ha capito tutte queste cose. Ha capito che la nostra crescita prescinde dagli eventi e dai personaggi, prescinde dagli interessi, visto che noi ci rimettiamo tempo e soldi, prescinde dai padroni e prescinde da tutto! Il fatto è che se sei capace costruisci un simile blog, in caso contrario rimani solo come un cane, anzi nemmeno quello, si è accodato pure lui al babbuino. Sapete che vi dico? Io mi tengo il babbuino…, buon anno a tutti! Dimenticavo, chi compra Adriano è un idiota.

Gianclint

Tags: ,

Categoria: Calciomercato, Cazzeggio

Sull'autore ()

Il mio primo ricordo furono i pianti per una sconfitta in finale con il Magdeburgo.. Rivera e Chiarugi erano i miei idoli, ma ho amato anche Wilkins ed Hateley. Per il Milan di Sacchi avrei lasciato tutto e tutti. Rimane per me la pietra di paragone. Scrivo di getto come Mozart, odio i servi, i ruffiani e i leccaculo. Scrivo per il gusto di farlo e potrei dare lezione alla maggior parte dei giornalisti al seguito del Milan, incapaci di scrivere qualcosa di accattivante e vero. Detesto chi scrive e annoia e lo fa solo per ingraziarsi qualcuno. Disprezzo fanatici e cretini. Ragiono con la mia testa e del risultato me ne frego; chi gioca bene vince due volte.